Puglia

Box Puglia


Le province della Puglia

Bari

Barletta Andria Trani

Brindisi

Foggia

Lecce

Taranto


Scopriamo la Puglia

È la regione più orientale d’Italia, protesa nel mare, con il maggiore sviluppo costiero, conosciuta per il suo mare azzurro e le bellissime spiagge poste tra speroni a strapiombo. Resti di civiltà antiche testimoniano la frequentazione di queste terre fin dalla preistoria, le cui tracce si conservano ancora oggi in importanti siti archeologici e nei musei cittadini.

Una storia antica raccontata dai castelli imponenti dall’aria inespugnabile, veri capolavori d’architettura, tra cui Castel del Monte, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, e le torri di avvistamento che caratterizzano le coste del sud, ma anche dai palazzi nobiliari, i borghi e le piazze, simboli dei poteri forti che si succedettero nei secoli. Terra di fede e di antiche tradizioni, è ricca di basiliche, cattedrali e santuari.

E poi sono sempre più valorizzate le testimonianze dell’architettura rurale, rappresentata dalle masserie storiche o dai trulli, altro patrimonio mondiale dell’umanità, come quelli di Alberobello o quelli nelle campagne della Valle d’Itria, ma anche i Parchi Nazionali del Gargano e delle Murge, i fondali delle riserve marine delle Isole Tremiti e di Torre Guaceto e le innumerevoli aree protette che rendono la regione completa, per ogni tipo di turismo.

Cenni storici

Visitare la Puglia è un’esperienza che vi permetterà di scoprire affascinanti cittadineborghi bellissimi, uliveti, masserie e spiagge paradisiache.
Questa regione infatti vanta 800 chilometri di costa4 siti UNESCO e una storia millenaria che ha le sue radici nell’antiche civiltà contadine e marinare di questo territorio.
Abitata fin dalla preistoria, come possono testimoniare i numerosi dolmen e grotte ricche di reperti archeologici, nel primo millennio a.C. la Puglia fu la terra degli Japigi, una popolo proveniente dall’Illiriam diviso in 3 tribù: Dauni a nord, Peuceti e i Massapi a sud che convissero, non senza conflitti, con i greci abitanti delle città coloniche come Taras, l’odierna Taranto.
Successivamente la Puglia divenne parte dell’impero Romano e la sua storia è andata ad intrecciare con quella del sud Italia, con dominazioni e influenze Bizantine, Longobarde, Saracene e Sveve.
Oggi la Puglia è una delle regioni più visitate d’Italia, grazie alle sue spiagge, alle sue bellezze architettoniche e ai parchi naturali, come quello del Gargano.
Apprezzata è anche la cucina pugliese, semplice ma ricca di sapore, dove i piatti di mare si alternano a quelli di terra, con l’olio extravergine d’Oliva a fare da filo conduttore.

Principali attrazioni

Cominciamo il nostro viaggio dal Gargano, un promontorio montuoso a nord della regione e rappresenta idealmente lo “sperone” del “tacco” dello “stivale italiano”.  Frequentatissime d’Estate per le sue lunghe spiagge e la costa ricca di grotte marine, il Gargano offre ai visitatori più attenti preziosi lati culturali e naturalistici. Da una parte troviamo i borghi marinari di ViestePeschici e Rodi Garganico, dall’altro dei paesi arroccati anticamente dediti alla trasformazione delle materie prime provenienti dai pascoli collinari e dal tavoliere delle Puglie,  la seconda pianura più grande d’Italia. Al centro c’è la Foresta Umbra che con le sue faggete è diventata Patrimonio UNESCO, così come il Santuario di San Michele a Monte Sant’Angelo, splendida cittadina medioevale.

Imperdibile è la cosiddetta Puglia Imperiale, così chiamata per le tracce lasciate dall’Imperatore Federico II, a cominciare da Castel del Monte, uno dei luoghi simbolo della regione, sito UNESCO.
Oltre al Castello, su una collina isolata, sono molto interessanti il borgo di Trani, con il Castello Svevo e la Cattedrale sul mare, Barletta con il suo colosso e il suo castello, Canosa con i suoi reperti archeologici e Margherita di Savoia, dove vi attenderà un surreale paesaggio attraversando sottili strisce di terra circondate dall’acqua, del mare e delle saline.

L’area centrale della Puglia è ricchissima di punti d’interesse, partendo dalle grandi cattedrali romaniche delle città di Bari, di Bitonto e di Altamura, fino ad arrivare ai bianchi borghi agricoli della Valle d’Itria come Ostuni e Cisternino passando per chilometri di uliveti intervallati da trulli, bellissimi borghi marinari come Monopoli e Polignano a Mare. Tra le destinazioni più importanti è imperdibile il sito UNESCO di Alberobello, che deve la sua notorietà sopratutto alle antiche costruzioni rurali chiamate trulli, le Grotte di Castellana, uno spettacolare complesso di cavità sotterranee di origine carsica, l’architettura rupestre di Gravina e della vicina Matera.

Tra i luoghi più visitati ci sono le località balneari di Ugento, Otranto, Gallipoli, Pescoluse, con spiagge bellissime e graziosi centri storici.
Tra le città spicca sicuramente Lecce, con Piazza del Duomo, ricca di edifici barocchi e piazza Sant’Oronzo, in cui è ancora presente un’anfiteatro di epoca Romana.
Nell’entroterra vi attende un tipico paesaggio rurale, con uliveti, vigneti e bellissime masserie.