Cosa vedere a Pucón in Cile

Pucón, la città cilena immersa tra laghi e vulcani


Condividi su:

Cosa vedere a Pucón

Tutti gli articoli del Cile
Cosa vedere a Pucón, mappa
© Yandex maps

Icona articolo onemagA 780 km a sud di Santiago troviamo Pucón, una città di circa 30.000 abitanti nella Región de la Araucanía e una tra le principali località turistiche del Cile. Qui si viene per la natura, la vera protagonista, una zona dove troviamo laghi e vulcani, tra cui quello di Villarica, giusto ai piedi della città. La sua caratteristica di vulcano attivo e la sua cima, 2800 metri di altitudine, lo rendono una delle principali sfide da percorrere, una punta innevata tutto l’anno meta degli scalatori che vogliono raggiungerla nel più breve tempo possibile. Qui la giornata si trascorre rilassandosi lungo la costa del Lago Villarica ma anche facendo rafting o ancora entrando in una piscina termale.

Avventura e relax sono le due principali cose da fare a Pucón ma anche il trekking, nei sentieri del Parco Nazionale Huerquehue, sono assolutamente da provare. Percorrendo un ripido sentiero, che sale 600 m, si raggiungono laghetti con acque incredibili ma se siete meno allenati potrete scegliere quello che conduce a Salto El Claro, una cascata di circa 80 m. Se invece si vuole semplicemente fare una passeggiata, allora cercare l’Ojos de Caburgua, un luogo con cascate uniche. Per un pomeriggio di assoluto benessere basterà uscire di poco dai confini urbani per raggiungere le Termas Geométricas, piscine di acqua calda termale con temperature tra i 35° e i 45°C.

 

Come raggiungere Pucón

Cosa vedere a Pucón, veduta

Poco meno di 800 km dalla capitale, Pucón si raggiunge facilmente in aereo grazie al suo piccolo aeroporto, aperto però unicamente in estate e con pochi voli. Meglio quindi optare per le città di Temuco e Valdívia, entrambi con diversi voli che provengono da Santiago. Dall’aeroporto di Temuco serviranno 100 km per raggiungere Pucón, pochi di più da Valdivia, entrambi a circa 2 h di distanza da percorrere in un comodo bus oppure in taxi, scelta sconsigliata esclusivamente per il costo.

Se vi trovate già in Cile potrete optare per uno dei vari bus che collegano Pucón con le altre città, opzioni decisamente più economica rispetto all’aereo e consigliata, considerando il buon stato delle strade cilene. In molti casi potrete optare per un viaggio notturno che vi permetterà di arrivare tutto sommato riposati, grazie ad alcune compagnie che propongono comodi sedili reclinabili. In macchina dovrete invece percorrere la Ruta 5 Sur con un tempo di percorrenza, dalla capitale, di una decina di ore.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cile, cosa non perdere assolutamente

Cosa fare a Pucón

Di primo impatto, Pucón potrebbe lasciarvi indifferenti. Di piccole dimensioni, la città cilena non ha in apparenza particolari attrazioni, tuttavia addentrandosi tra le strade inizierete a comprendere come la città sia invece da visitare. Il periodo migliore è quello estivo ma anche in inverno Pucón ha il suo fascino, con temperature che però risultano decisamente fredde.

L’attrazione principale è quello che potrete ammirare da ogni angolo della cittadina, il Vulcano Villarica. Con i suoi 2.800 metri di altezza, il vulcano è visibile da buona parte della regione con la sua punta perennemente innevata e che in inverno si trasforma in frequentata pista sciistica. Se anche voi volete cimentarvi nella sua scalata, scegliete però il periodo estivo: in inverno la neve può raggiungere e superare di gran lunga anche il metro, rendendo l’impresa decisamente pericolosa. Per salire occorre prenotarsi in una agenzia autorizzata e l’impresa, tutt’altro che semplice, sarà anche immortalata in diverse bacheche fotografiche che troverete proprio all’interno delle agenzie stesse.

 

Cosa vedere a Pucon, la cascata di Ojos del Caburgua
La cascata di Ojos del Caburgua

A Pucón merita invece trascorrere qualche ora nella Playa Grande, una spiaggia d’acqua dolce e di sabbia nera che si riempie di gente in estate oppure scegliere una piacevole gita in barca sul Lago di Villarica. Se il tempo ve lo permette, fate invece un salto nella vicina Caburga, un villaggio dove ha sede l’omonimo lago, anche questo con meravigliose spiagge dalle acque cristalline. In estate merita fare anche un tuffo, sempre con la premessa che le acque lacustri sono piuttosto fredde. Se volete invece ammirare delle meravigliose cascate raggiungete Ojos de Caburgua, dove vi attende una cascata che termina il suo salto in una piscina di acqua blu. Gli amanti delle cascate potranno anche scegliere di rimanere a Pucón per visitare il Salto El Claro, la cascata con circa 80 metri di salto che regala anch’essa una forte emozione.

 

Cosa vedere a Pucon, Parco Huerquehue
Pucon, Parco Huerquehue

Gli amanti del trekking potranno scegliere invece di recarsi al Parco Huerquehue, percorsi che vanno da quelli più semplici a quelli difficoltosi, come quello di circa 14 km con dislivello di 600 metri. L’obiettivo, per tutti, è quello di raggiungere luoghi spettacolari, con cascate e laghi ma anche per raggiungere la cima, da dove si possono ammirare da una prospettiva diversa. Gli amanti dello sport non avranno certo problemi, Pucón offre anche la possibilità di praticare canottaggio e free climbing, anche se è proprio il trekking quella più apprezzata.

 

Cosa vedere a Pucon, Termas Geométricas
Pucon, Termas Geométricas

Un pomeriggio diverso potrà essere trascorso ai bagni delle Termas Geométricas, molto noti in tutta la regione, una serie di sorgenti termali naturali poste tra due colline (tra le quali, guarda caso, troviamo anche una cascata). Se volete provare qualche alternativa cercate allora il centro termale Los Pozones, acque di origine magmatica tra i 20°C e il 40°C che contribuiscono anche alla bellezza della pelle. Le acque di questo centro termale sono tra le più pure, il tutto ovviamente sempre in un contesto naturalistico di primissimo livello.


 

Condividi su: