Cosa vedere a Port Stanley

Tutti gli articoli delle Isole Falkland

icona-articoloConosciute anche come Islas Malvinas, l'arcipelago delle Isole Falkland è il punto più meridionale del Sud America. Note per le controversie politiche tra il Regno Unito e l'Argentina, le Falkland sono un territorio ricco di fauna selvatica, particolarmente pinguini e numerose specie di uccelli ma anche foche, albatri e leoni marini. Composto da quasi 200 isole, il territorio delle  Isole Falkland è visitabile tra ottobre e marzo, periodo che comprende anche il momento migliore per osservare la fauna selvatica.

Port Stanley è l'unica città in senso stretto del termine, capitale posta sulle Falkland orientali, la più grande delle isole Falkland, si trova a circa 600 km a est dell'Argentina.  La città è davvero piccola rispetto agli standard europei, una popolazione di poco più di 2.000 abitanti nonostante al suo interno sia presente praticamente ogni servizio, al pari di altre città molto più grandi. Tutte le imbarcazioni che, da queste parti, solcano il freddo Oceano Atlantico, si fermano a Port Stanley, capitale delle Falkland.

Cenni storici

Cosa vedere a Port Stanley, il cartello di Falkland Islands
Il cartello di Falkland Islands a Port Stanley

Con la sua posizione aggrappata su un pendio, Port Stanley riesce ad assicurarsi i raggi del sole ogni periodo dell'anno. La città ricorda un paesino della campagna inglese con villette colorate abbracciate da curatissimi giardini. La città tuttavia non è stata sempre la capitale, divenuta solo nel 1845 dopo che per lungo tempo fu Port Louis la cittadina designata a rappresentare le isole. Storicamente chiamata Stanley Harbour in onore di Lord Stanley,  il segretario di stato che però non aveva mai visitato le Falkland.

Il villaggio era sostanzialmente sfruttato come scalo per le riparazioni delle navi, quelle che viaggiando nello Stretto di Magellano erano solite imbattersi nel mare agitato dalle tempeste. La deviazione verso Port Stanley era per molti quasi obbligata e presto l'industria delle riparazioni fece crescere rapidamente l'economia locale. In seguito la città divenne anche la stazione di rifornimento della Royal Navy, la marina militare britannica.

La sua storia ricorda le frane che alla fine dell'Ottocento distrussero parte della cittadina e l'invasione del 1982, quando l'Argentina occupò Stanley, convinti che il Regno Unito non procedesse alla sua riconquista. Gli inglesi mandarono invece alcune navi da guerra e dopo uno scontro navale in cui gli argentini persero l'equipaggio, gli inglesi furono attaccati dagli aerei argentini, perdendo la loro flotta. Poche settimane dopo l'invasione, nel maggio del 1982, le forze britanniche sbarcarono sulle isole e in tre giorni riconquistarono interamente il dominio.

Oggi la città gode di una economia fiorente, con una disoccupazione praticamente a zero, grazie a numerose attività, tra cui la tosatura delle pecore e la conseguente produzione di lana. Anche la pesca e negli ultimi anni il turismo ha contribuito ad accrescere la bilancia economica delle Falkland, sempre più meta di viaggio da parte soprattutto dei cittadini europei. Le isole sono gestite da un governatore, nominato dal governo britannico per rappresentare la monarchia britannica.

 

Cosa vedere a Port Stanley

Cosa vedere a Port Stanley, la veduta
La veduta su Port Stanley

Al vostro arrivo sarete indirizzati al Jetty Visitor Center, il centro visitatori posto a breve distanza dal molo passeggeri. Qui avrete modo di iniziare a scoprire cosa vedere a Port Stanley e a conoscere come l'intero territorio attorno alla capitale viene familiarmente chiamato Camp ed è caratterizzato da semplici alloggi di campagna. La natura è assolutamente la protagonista principale, confermata anche dai tanti giardini curati che accompagnano le abitazioni.

Per iniziare a scoprire Port Stanley può essere utile una visita al → Falkland Islands Museum, posto nel cantiere navale di Stanley, il museo che potrà da subito aiutarvi a comprendere la storia dell'arcipelago. La nostra visita potrà proseguire alla → Christ Church Cathedral, la chiesa  parrocchiale anglicana delle Isole Falkland e la Cattedrale più meridionale del mondo consacrata nel 1892. L'edificio si caratterizza con una torre e numerose vetrate colorate risalenti al XIX e XX secolo. Accanto alla chiesa spicca il Whalebone Arch, ovvero un arco realizzato con le ossa di due balenottere azzurre. I più appassionati e avventurosi non dovranno perdere il Maritime History Trail, il tour del porto di Stanley, alla scoperta di relitti affascinanti: quelli che emergono con la bassa marea e quelli da visitare in immersione sott'acqua.

 

I dintorni di Port Stanley

Cosa vedere a Port Stanley, Volunteer Point
Volunteer Point, Isole Falkland

Nei dintorni merita invece visitare la Gypsy Cove, il sito faunistico più accessibile della capitale posto a pochi km di distanza dal centro urbano, nella penisola di Cape Pembroke. Qui si potranno ammirare i pinguini di Magellano, i Jackass, cosi chiamati per il loro suono ragliante. Sul vicino Ordnance Point si potranno scorgere i resti dei cannoni della seconda guerra mondiale.

Altro punto di osservazione è quello di Volunteer Point, generalmente protagonista di una escursione di una mezza giornata dalla capitale. Grazie a una guida, si potranno ammirare da vicino i pinguini Magellano ma anche altre specie, immergendosi interamente nella natura delle Falklands. Lungo la spiaggia sabbiosa si potranno invece scorgere i leoni marini, il tutto muovendosi a bordo di una jeep 4x4, con tour personalizzati e ridotti in numero.

 

Ultimo aggiornamento 19 ottobre 2022