0
Condividi su:

Il castello di Książ

Leggi tutti gli articoli della Polonia

icona-articolo

Il più grande castello della Slesia, la regione dell’Europa centrale per la gran parte in territorio polacco e in misura minore in Germania e Repubblica Ceca, è il castello di Książ. Terzo maniero della Polonia, il castello di Książ risale al XIII secolo, nei secoli ha subito varie trasformazioni, rendendolo uno tra gli edifici più rilevanti del castello di Książ.

Durante il periodo dell’occupazione nazista, sotto il castello furono realizzati – per volere del comando dell’esercito tedesco – una serie di tunnel sotterranei. Dopo che i nazisti furono cacciati dall’armata sovietica, i tunnel furono abbandonati per diverso tempo, sino ai giorni nostri. Oggi, infatti, le gallerie sotterranee costituiscono un’attrazione turistica soggetta a visite guidate, amate da un gran numero di visitatori provenienti da tutta Europa.

Tuttavia, basta osservare rapidamente la facciata del castello di Książ per rendersi conto che i tunnel costituiscono solo una parte della ricca offerta turistica. Lo splendido maniero si presenta in eccezionale stile barocco, con una facciata rosea e un tetto rossatro a graticcio, ed è possibile visitarlo anche nelle ore notturne, grazie ad apposite visite.
Non solo: le stanze del maniero sono oggi adibite per permettere ai visitatori di trascorrervi la notte, offrendo un’esperienza da veri duchi.

Prima di scoprire il castello di Książ non perdere l’opportunità di scoprire i suoi pittoreschi giardini. L’elegante residenza sorge sulla cima di una collina ricoperta da una folta foresta, inserita all’interno del cosiddetto Parco Paesaggistico di Książ.
Durante le miti giornate estive, con il sole che illumina l’intero circondario, è assolutamente da non perdere il panorama che si gode da una delle quattordici terrazze del maniero.

OneMag-logo
Link-uscita icona I più belli castelli della Polonia

Cenni storici

Storia del castello di Książ
Storia del castello di Książ

La storia del castello di Książ ci riporta indietro nel tempo sino al XIII secolo. Costruito all’interno del bosco che contorna la città di Walbrzych, il castello di Książ è stato distrutto, ricostruito, rimaneggiato, abbandonato e riadibito innumerevoli volte. Prima di proprietà austriaca, poi prussiana, il maniero passò alle mani dell’aristocratica famiglia dei Hochberg, che lo mantennero fino al 1941, quando fu poi occupato dalle truppe naziste.
I tedeschi, infatti, vollero adibire il castello di Książ, pensate, come residenza di Adolf Hitler in persona. Per questo motivo l’esercito nazista cominciò a costruire un esteso bunker a circa 50 metri sottoterra, cosi da proteggere il Führer da bombardamenti e invasioni.

Sotto le fondamenta del castello di Książ si trova un complesso labirinto di tunnel che conducono al bunker anti-nucleare (almeno questo è quello che pensavano i nazisti). L’immenso lavoro fu guidato dai militari, utilizzando la manovalanza dei prigionieri del vicino campo di concentramento di Gross-Rosen. Il complesso non fu però mai completato e con il tramontare della Seconda Guerra Mondiale fu abbandonato. Il suo progetto non fu mai rivelato del tutto, però i nazisti nominarono il progetto del tunnel ‘riese’, che significa ‘gigante’, sufficiente per farci capire l’enorme portata dell’impresa, almeno sulla carta.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0