Plzen, fiumi di birra nelle piazze della cultura

Plzen, birra e cultura nella città più importante della Boemia e a poca distanza da Praga. Plzen è tata nominata Capitale europea della cultura nel 2015. Tra le cose da vedere a Plzen citiamo i birrifici della pilsener, i ponti di Plzen che regalano scorci fatati, la Piazza del Mercato, il principale punto d'incontro di turisti e giovani abitanti, e l'imponente Cattedrale di San Bartolomeo, in perfetto stile gotico. Scopriamo Plzen ed il suo fascino ceco.3 min


Cosa vedere a Plzen, Repubblica Ceca

icona-articoloLa città più importante della Boemia, a pochi chilometri da Praga, è la strepitosa Plzen. E’ sicuramente una meta da visitare in Repubblica Ceca se si vuole apprendere fino in fondo il fascino di un paese in costante ascesa turistica.
Qui, oltre a edifici storici e il tipico charme nazionale, troviamo anche una movida notturna senza paragoni, se non con Praga.

Città viva ad ogni ora del giorno e della notte, Plzen è stata nominata Capitale europea della cultura nel 2015.
Le sue piazze brulicano di giovani e i locali ospitano costantemente musica dal vivo, spettacoli teatrali o mostre d’arte. La potenza del patrimonio tradizionale della Repubblica Ceca è facilmente respirabile in ogni angolo del centro storico; Plzen, inoltre, ospita i birrifici della pilsener, e questo probabilmente regala alla città una marcia in più.

Dove si trova Plzen

Cosa vedere a Plzen, Repubblica CecaPilsen, Plzeň per gli abitanti del posto, appartiene alla regione storica della Boemia Occidentale, a circa 90 km da Praga. Pilsen è la quarta città della Repubblica Ceca e il centro più importante della Boemia.
La sua notorietà la si deve soprattutto alla produzione di birra, la Pils o nota anche come Pilsener, prodotta da queste parti dal 1842, anche se la sua storia la colloca in periodi molto più antichi, al XII secolo.

Cenni storici di Plzen

Cosa vedere a Plzen

Plzen è stata fondata ufficialmente nel 1295 per volontà di Venceslao II, anche se si hanno notizie della città anche anteriori all’anno 1000.
Nel 976 la città infatti è protagonista di una battaglia fra il principe Boleslao II e l’Imperatore Ottone II. Plzen fu anche uno dei centri principali sulla resistenza cattolica agli hussiti, che in più occasioni hanno tentato di occuparla.

La proclamazione a città avvenne quindi nel 1295, nella sua storia si ricorda l’appartenenza alla lega cattolica in contrasto con il re Giorgio di Podebrad e la sua sottomissione ai protestanti durante la guerra dei Trent’anni. Solo nel 1621 Plzen tornò a essere governata dagli imperiali.

La perla della Boemia ha mantenuto quasi immutato il suo fascino storico: tra le cose da vedere a Plzen troviamo palazzi storici, parte dell’antica cinta muraria e la Piazza del Mercato, il principale punto d’incontro di turisti e giovani abitanti.

Bellissimi anche i ponti di Plzen che regalano scorci fatati e selfie memorabili: su tutti non vanno assolutamente persi il Ponte Praga, con la sua splendida scultura della Pietà; e il Ponte Wilson, che ha oltre un secolo di storia.

OneMag-logo
Guida di Olomouc, la città della Repubblica Ceca

Cosa vedere a Plzen

Il centro storico è ovviamente il primo punto tra le cose da vedere a Plzen.
Passeggiare da queste parti significa infatti trovare numerosi monumenti che la caratterizzano, tra cui la Cattedrale di San Bartolomeo.
L’edificio storico si trova nella meravigliosa Piazza della Repubblica, sede di numerosi eventi organizzati durante l’anno e di alcuni tra i principali monumenti di Plzen.

La Cattedrale di San Bartolomeo a Plzen

Cosa vedere a Plzen, Cattedrale di San Bartolomeo

L’imponente Cattedrale di San Bartolomeo, in perfetto stile gotico.
Tra le attrazioni di Plzen, la Cattedrale ha visto l’inizio dei suoi lavori di costruzioni lo stesso anno di fondazione della città. Tra le cose da vedere a Plzen, la Cattedrale di San Bartolomeo si distingue per il suo campanile, il più alto di tutta la Repubblica Ceca, oltre 100 i metri di altezza.


Sulla Piazza della Repubblica si affaccia inoltre il Municipio di Plzen, un edificio storico la cui realizzazione è del 1559, dopo cinque anni di lavoro.
Ancora oggi al suo interno trovano spazio gli uffici del comune e anche una piccola chiesa francescana realizzata in barocco.
Proprio di fronte al Municipio troviamo la Colonna della Peste, costruita nel 1681 durante la terribile epidemia e ancora oggi visitata per ricordo del triste periodo della città.

OneMag-logo
Una vacanza termale nella Repubblica Ceca? Andiamo a Marianske Lazne

La grande Sinagoga

Cosa vedere a Plzen, la SinagogaRealizzata in stile romantico e neo rinascimentale, la Sinagoga di Plzen è la terza più grande al mondo, la seconda di Europa e la prima di tutta la Repubblica Ceca.
La sua realizzazione venne completata nel 1893
e rimase in funzione come edificio religioso fino al termine del secondo conflitto mondiale.
Plzen vide nella sua storia cinque sinagoghe, oggi solo due rimaste visibili, questa e l’Antica Sinagoga ospitata all’interno dei Parchi di Smetana dove oggi ha sede un memoriale che ricorda le vittime della Shoà.
Oggi la struttura è utilizzata, oltre che motivi religiosi, anche per eventi musicali, che qua vengono organizzati grazie alla perfetta acustica.
Le sue decorazioni orientali e le due torre gemelle laterali la rendono indimenticabile.

OneMag-logo
Alla scoperta della Boemia Centrale e i suoi magnifici castelli, ecco il Castello di Karlštejn

Come arrivare a Plzen

Plzen è ben collegata con ogni città della Repubblica Ceca.
La sua vicinanza con Praga la rende spesso meta di una giornata di escursione dalla capitale, facilmente raggiungibile con un viaggio in treno di circa 1 ora.
Se siete in macchina, da Praga o anche provenendo dall’Austria e della Germania, troverete una efficiente rete di collegamenti autostradali che vi permetteranno di raggiungere senza problemi la città di Plzen.

Ultimo aggiornamento: 12 giugno 2020



Like it? Share with your friends!