Cosa vedere a Pietra Ligure

Tutti gli articoli della provincia di Savona

Cosa vedere a Pietra Ligure, mappaIcona articolo

Pietra Ligure è tra le località balneari più note della Liguria di Ponente, nella Riviera delle Palme. Siamo nella provincia di Savona, posizionata tra due altrettanto meravigliosi borghi della regione, Borghetto Santo Spirito e Borgio Verezzi, ottime idee per una escursione. Nota per la sua spiaggia, Bandiera Blu, Pietra Ligure è rappresentata dal suo castello, posto nel centro storico della cittadina savonese.

Il simbolo del borgo ligure è il suo castello, posizionato proprio nel centro storico. In passato la cittadina era unicamente noto con il nome di La Pietra, proprio derivato dallo scoglio su cui venne costruito la fortezza vescovile.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopri Noli: la perla nascosta della riviera savonese

Cenni storici

Cosa vedere a Pietra Ligure, veduta notturnaAnche se il castello ci ricorda l’antica Pietra Ligure, la sua storia ha inizio molto prima, ovvero durante il periodo neolitico. Furono i romani i primi a insediarsi anche se lo sviluppo deriva proprio dal castello, luogo in cui vennero realizzate le prime abitazioni. Durante il XII secolo fu il vescovo di Albenga a voler ricostruire il castello, con alcune tracce ancora visibili, come anche parte del borgo medievale, oggi unito ai vari restauri subiti nel tempo. Pietra Ligure venne poi ceduto, nel 1385, da papa Urbano II alla Repubblica di Genova, rimanendo tale fino all’annessione al Regno di Piemonte.

Nel XVII secolo la cittadina vide un’espansione urbana lungo la sponda destra del torrente Maremola, dando cosi vita al quartiere Ajetta, distrutto poi nella Seconda Guerra Mondiale e prontamente ricostruito nel dopoguerra.

Con l’ascesa delle truppe napoleoniche nel territorio, la Repubblica di Genova cadde e Pietra Ligure entrò nel Dipartimento del Letimbro, il cui capoluogo era Savona. Nel 1815 la città, dopo un breve periodo di dominazione francese, venne inglobata nella provincia di Albenga, amministrata dal Regno di Sardegna, cosi come stabilito dal Congresso di Vienna avvenuto il precedente anno, fino all’ingresso nel Regno d’Italia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Viaggio a Lavagna: l’imperdibile località ligure

Cosa vedere a Pietra Ligure

Cosa vedere a Pietra Ligure, il CastelloIniziamo a scoprire cosa vedere a Pietra Ligure dal Castello, roccaforte difensiva posta proprio di fronte al centro storico della cittadina ligure con il compito di proteggerla. Durante il periodo delle invasioni da parte dei Barbari e dei Saraceni, tra il V e il IX secolo, venne ampliato fino a raggiungere le attuali dimensioni nel XVI secolo. La proprietà della struttura era dei vescovi di Albenga che lo cedettero, nel Trecento, alla famiglia degli Arnaldo.

Diverse poi le ulteriori proprietà e negli anni Cinquanta dello corso secolo è stato parzialmente ristrutturato nella sua parte medievale. Oggi rimane indubbiamente una delle principali attrazioni, meritevole di attenzione per la sua posizione non certo facile da raggiungere all’epoca, appoggiato direttamente sulla roccia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  L’attrazione imperdibile della provincia di Savona, le Grotte di Toirano

Il Centro Storico

Panorama su Pietra Ligure, panorama

Quello che proteggeva il Castello era la città vecchia di Pietra Ligure, l’attuale centro storico. All’epoca il centro era composto da cinque carrugi che ancora oggi ricordano la tipica architettura presente in Liguria, ancora oggi perfettamente curati anche grazie ai negozianti e ai suoi abitanti. Attualmente il centro è quasi interamente pedonale, visibile quindi in tutta tranquillità.

Nella città vecchia ha sede una delle attrazioni più storiche, l’Oratorio dei Bianchi, risalente al X secolo e ubicato nella Piazza Vecchia di Pietra Ligure. L’Oratorio dei Bianchi era il primo edificio di culto della città ed era intitolato a San Nicolò di Bari. Nel corso degli anni l’edificio venne restaurato alcune volte, sino ad assumere un aspetto barocco. Nel campanile dell’oratorio si conserva il sacro bronzo del XVI secolo che si dice, per la tradizione locale, essere stato suonato da San Nicolò per annunciare l’epidemia di peste.

A sostituire l’oratorio vi fu la chiesa di San Nicolò di Bari, eretta nel XVIII secolo e progettata dall’architetto G.B. Montaldo. Consacrata nel 1791, la chiesa si caratterizza per i suoi due campanili, di origine postuma, risalenti agli inizi del XIX secolo. L’interno, di incredibile bellezza, si caratterizza per la sua volta affrescata. Altra importante cosa da vedere a Pietra Ligure è la chiesa dell’Annunziata, risalente al XV secolo e caratterizzata, al suo interno, dalla raffigurazione della Madonna del Rosario del Maragliano. Nel XVI secolo qua vi soggiornò Antonio Ghislieri, divenuto successivamente papa Pio V. Oggi la chiesa è la sede della Confraternita di Santa Caterina.

Da non perdere è il santuario di Nostra Signora del Soccorso, realizzato dai principi Doria alla fine del XVI secolo. L’interno del piccolo santuario è sviluppato in una singola navata e si caratterizza per i suoi portali in marmo laterali. Qua troviamo il dipinto del XV secolo raffigurante la Madonna con il Bambino, di cui però non si conosce la firma.  Interessanti sono anche i palazzi di Pietra Ligure. Citiamo il Palazzo Franchelli, risalente al XVIII secolo ma non accessibile al pubblico, in quanto di proprietà privata. Elegante è il palazzo Golli, sede municipale e caratterizzato dal suo portale di ingresso risalente al XV secolo. Infine da non è perdere sono le ville Accame e Carlotta, quest’ultima nota per il suo arredamento in stile tipicamente ottocentesco.

 

Spiaggia di Pietra Ligure

Un viaggio a Pietra Ligure non può dirsi completo senza aver visitato il suo litorale. La spiaggia di Pietra Ligure è infatti sabbiose, pulita e caratterizzate da acque cristalline. I fondali sono bassi e digradanti, perfetti quindi anche per i bambini piccoli. Spesso premiate con la Bandiera Blu, la spiaggia è perlopiù sabbiosa e in alcuni tratti mista con la ghiaia e sassolini, come tipico della riviera ligure. Non vi sono scogli, pietre o tratti acciottolati che potrebbero ridurre il comfort in spiaggia. Inoltre, diversi tratti delle spiagge di Pietra Ligure sono gestiti da stabilimenti balneari dotati di tutti i principali servizi. Interessante, infine, il lungomare, caratterizzato da hotel, ristoranti e locali.

La scelta potrà ricadere su una delle quattro spiagge liberi comunali e attrezzata, con prezzi modici oppure valutare uno degli stabilimenti balneari dotati di ogni tipologia di comfort. Interessante anche la presenza di ben due spiagge libere in cui i bagnanti possono essere accompagnati dai loro animali.

Ultimo aggiornamento 5 agosto 2021