Piazza della Libertà di Macerata, il cuore della città

Piazza della Libertà di Macerata, la principale piazza della città


Condividi su:

Piazza della Libertà di Macerata, il cuore della città

Leggi tutti gli articoli delle Marche
Mappa di Piazza Libertà a Macerata, nelle Marche
Mappa di Piazza Libertà a Macerata, nelle Marche

Icona articolo onemagRaggiungendo il centro storico di Macerata, splendida città capoluogo dell’omonima provincia marchigiana, è possibile visitare la Piazza della Libertà. Principale piazza cittadina, su Piazza della Libertà di Macerata si affacciano numerosi edifici e monumenti storici, quali il Palazzo del Comune, la Loggia dei Mercanti, il Palazzo della Prefettura, la Chiesa di San Paolo, la Torre dell’Orologio e il Teatro Lauro Rossi

La Piazza della Libertà è considerata uno dei luoghi più rappresentativi di Macerata. Si tratta di un comune punto di ritrovo per cittadini e visitatori, da cui poter volgersi verso altre importanti attrazioni della città, come l’Arena Sferisterio. Sul lato nord della Piazza della Libertà si affaccia il maestoso Palazzo della Prefettura, che si riconosce per la sua austera struttura in cotto, noto per essere stato in passato residenza dei legati pontifici. Il Palazzo della Prefettura custodisce un portale in marmo risalente al 1506 e numerosi ornamenti del XIII secolo, come gli archi ogivali, realizzati durante la sua prima costruzione.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopri tutto quello da vedere a Macerata

Molto interessante, affacciata sul lato orientale di Piazza Libertà, è la seicentesca Chiesa di San Paolo. Costruita tra il 1623 e il 1655 su progetto dell’architetto milanese Padre Ambrogio Mazenta, anche questa splendida struttura si caratterizza per una facciata in cotto, semplice e grezza nelle linee. Officiata fino al 1810 dai Barnabiti, nel 1830 il Governo Pontificio cedette alla città di Macerata la chiesa, che fu adibita a magazzino durante le guerre mondiali. Nel secondo dopoguerra fu eseguito un completo restauro dell’edificio, permettendo di adibirla per esporre interessanti mostre d’arte.

Terminata la visita alla chiesa, sulla destra è situato l’ingresso al Palazzo dell’Università, altro capolavoro risalente al XVII secolo un tempo sede del Collegio dei Barnabiti. Da qua si può ammirare uno dei simboli cittadini per eccellenza: la Torre Civica. Con i suoi 64 metri d’altezza, la Torre Civica è una delle strutture più alte di Macerata, risalente alla fine del Rinascimento e progettata dal maestro Galasso da Carpi. Accedendo alla Torre si può raggiungere la terrazza del coronamento, da cui si gode un panorama spettacolare che dai monti Sibillini al mare. 

 


 

Condividi su: