Peterhof | Guida alla reggia di Peterhof, San Pietroburgo

Guida alla reggia di Peterhof, il maestoso castello del XVIII secolo costruito per volere di Pietro il Grande, a breve distanza dalla città di San Pietroburgo. Inserito tra i beni culturali dell'UNESCO, la reggia di Peterhof, costruita lungo le sponde del Golfo di Finlandia, è una delle sette meraviglie della Russia, nonché uno dei più sfarzosi manieri del suo genere di tutta Europa che ogni anno attira turisti da ogni continente del mondo. Guida alla reggia di Peterhof, San Pietroburgo.2 min


0
Guida alla reggia di Peterhof, San Pietroburgo

Peterhof

Guida alla reggia di Peterhof, San Pietroburgo

→ Scopri la guida completa su San Pietroburgo

icona-articoloAlle porte di San Pietroburgo, a circa 20 km a ovest, troviamo la reggia di Peterhof. Di dimensioni e bellezza eccezionali, il Peterhof, dal tedesco Corte di Pietro, è l’incredibile residenza fatta erigere da Pietro il Grande tra il 1714 e il 1723. Oggi inserita tra i beni culturali dall’UNESCO, il Peterhof è per eccellenza il simbolo della sfarzosità della Russia zarista.

Parliamo di una serie di edifici uniti in un unico complesso esteso su una superficie di 607 ettari ed è una delle principali attrazioni di San Pietroburgo. Il Peterhof è aperto al pubblico esclusivamente con le visite guidate, fatta eccezione per i Giardini Superiori, accessibili anche senza biglietto. Viceversa, i Giardini Inferiori sono visitabili esclusivamente acquistando il relativo biglietto.

La reggia, collocata sulle rive del Golfo di Finlandia, è frutto di un progetto edile realizzato nel corso di un intero secolo, in cui illustri architetti hanno progettato ale, palazzi, sale definite tra le più esclusive d’Europa. Il confronto con Versailles è immediato e sono in molti a prediligere la bellezza del Peterhof rispetto alla corte parigina.

La Corte di Pietro fu adibita a residenza ufficiale dello zar, venendo poi trasformata, nel 1918, a seguito della Rivoluzione d’Ottobre, in museo. Nella Seconda Guerra Mondiale, il Peterhof venne bombardato e conquistato dalle truppe naziste, che lo detennero dal 1941 al 1944.

Gli scontri coinvolsero anche il centro della città, ai tempi denominata Leningrado, portando alla distruzione di molti edifici, compreso il Peterhof.
Conclusa la guerra, il Peterhof necessitava di attenti lavori di ricostruzione, in atto ancora oggi, venendo riaperto poi solamente al pubblico nel 1964.

Palazzo Yusupov, l’edificio più misterioso di San Pietroburgo

Il complesso del Peterhof

Guida alla reggia di Peterhof, San PietroburgoIl complesso si divide in numerosi edifici, tra cui il Gran Palazzo, che rappresenta il fulcro del complesso, l’edificio di Monplaisir, Palazzo Marly e il Padiglione dell’Ermitage. Il Gran Palazzo è, tra tutti, quello che desta maggiore attenzione, in quanto si tratta dell’edificio più esteso, in termini di dimensioni, e quello più pregevole architettonicamente.

La visita al Peterhof comincia presso il Giardino Superiore, al cui cancello d’ingresso sono incise le cifre 26 e 29, rispettivamente la distanza in verste (precedente misura lineare russa, 1,067 km) e in km rispetto ai confini di San Pietroburgo dell’epoca, delimitati dal Canale Obvodnoj.

Ricordiamo la fondazione di Pietroburgo nel 1703, per volere di Pietro il Grande stesso, che la istituì come capitale 9 anni più tardi. Nell’Isola di Kotlin, situata nel Golfo di Finlandia, di fronte la città, viene progettata una fortezza nota con il nome di Kronstadt, la cui costruzione venne guidata da Pietro il Grande stesso. Per raggiungere la fortezza era necessario recarvici via mare. Motivo per cui si pensò si realizzare una residenza nella riva meridionale del Golfo, per garantire riparo allo zar in caso d’intemperie.

Gradualmente dalla casa si sviluppò un progetto edile ben più esteso. Nel 1714 iniziò la costruzione degli Appartamenti Superiori, rinominati poi Palazzo Grande, che costituivano l’organo strutturale principale del complesso. Sempre nello stesso anno cominciò la progettazione del Monplaisir, un piccolo edificio creato per lo svago e il divertimento dello zar e di eventuali ospiti.

Giardini e fontane

Guida alla reggia di Peterhof, San Pietroburgo
Parco Inferiore

Il Peterhof di San Pietroburgo è rinomato per l’interessante numero di fontane, giardini e musei che rendono la reggia un’attrazione turistica completa. Nel Parco Superiore, il primo che si visita – gratuitamente – accedendo al complesso, troviamo cinque fontane.

Ben più scenografico è il macchina fotografica Parco Inferiore, accessibile acquistando il relativo biglietto. Si tratta del più grande complesso di fontane al mondo, 64 in tutto, con un’estensione pari a 100 ettari. A completare il Parco Inferiore troviamo anche una moltitudine di edifici, che compongono il complesso del Peterhof, e di cascate, tra cui la celebre Gran Cascata. Non mancano anche delle fontane ludiche per i più piccoli.


 


Like it? Share with your friends!

0