Penisola curlandese, il paradiso dell’estate

Penisola curlandese, il paradiso dell'estate, è un territorio pieno di fascino che collega la Lituania alla Polonia. Scopriamo la penisola Curlandese.

Scopri la penisola curlandese, la Macchia Mediterranea Bianca della Lituania patrimonio UNESCO

Avete mai sentito parlare della penisola curlandese?
Se la risposta è negativa allora non sapete che vi siete persi: un’autentica meraviglia della Lituania, uno dei posti più belli e suggestivi di tutto il mondo.

Che cos’è la penisola Curlandese

Penisola curlandese

Una lunga lingua di sabbia che collega la Lituania alla Polonia, diventando nel corso del tempo la meta turistica più ambita di tutto il nord Europa.
Un luogo perfetto sia per un soggiorno balneare, sia soltanto da attraversare in automobile: di fronte a voi vi si spalancherà un mondo incantato, in cui le spiagge si alternano a un panorama verde e incontaminato. 
 
La penisola Curlandese della Lituania è entrata di diritto all’interno della lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, dal momento che rappresenta uno spettacolo unico nel suo genere.
La zona, infatti, vanta il soprannome di Macchia Mediterranea Baltica, proprio a segnalare la potenza della natura che è possibile ammirare in questa zona, spettacolo così raro nel Nord Europa.

Cosa vedere nella penisola Curlandese

Klaipeda

A tal proposito va segnalato il Pajurio Regioninis Parkas, un parco naturale considerabile l’Olimpo del Bird Watching europeo e mondiale, dal momento che ogni anno attira gli amanti di questa disciplina da ogni angolo del pianeta.

Tutto il circondario, inoltre, è caratterizzato da una florida architettura in stile gotico che conferisce a questa lingua di terra appoggiata sul mare, uno stile unico e irraggiungibile.
Ogni cento metri sarete costretti a fermare l’automobile per scattare un selfie meraviglioso che vi sembrerà il migliore della vostra vita, almeno fino alla prossima sosta.

Ogni metro quadrato della penisola Curlandese è un incanto, ma se necessitate di un quartier generale in cui pernottare si consiglia senz’altro  Klaipeda, l’unica città portuale di tutta la Lituania che vi darà la possibilità di organizzare al meglio il vostro viaggi.

Quando visitare la penisola Curlandese

Il miglior periodo per visitare la penisola Curlandese e la città di Klaipeda è senz’altro l’estate. Ancora meglio verso fine luglio, quando si tiene il Festival del Mare e tutta la zona diventa un trionfo di navi in regata, mille vele colorate sfilano sulla costa.

E’ questo il momento in cui le piazze cittadine vengono inondate da tanta musica dal vivo e centinaia di artigiani che mostrano ai turisti una forma d’arte ormai in via d’estinzione. 

 
Percorrendo questa magnifica lingua di terra, attraverserete grand parte della Lituania, passerete senza neanche rendervene conto il territorio russo nella regione di Kaliningrado e vi ritroverete in  Polonia, a due passi dalla splendida Danzica: insomma, un viaggio da non perdere per alcuna ragione al mondo. 

Scopri di più:

Condividi su: