Penang, l’isola della Malesia tra spiagge, cibo e cultura

Cosa vedere a Penang, l'isola della Malesia nota per le sue spiagge, il cibo e la cultura. Tra le cose da vedere a Penang segnaliamo la capitale George Town nota per la tradizione gastronomica, gli edifici religiosi e la sua Street Art. Tra le cose da visitare a Penang ricordiamo il Tempio di Kek Lok Si, la Pagoda dei 1000 Budda e la moschea Kapitan Keling. Tra le attrazioni da non perdere a Penang annoveriamo il Fort Cornwallis e la Penang Hill, raggiungibile con la funivia. Ecco le cose da vedere a Penang.7 min


0
13 shares
Cosa vedere a Penang, l'isola della Malesia

Penang, l’isola della Malesia con George Town, la capitale

icona-articolo

Nota in passato come Pulau Pinang, l’isola di Penang è annoverata tra i Patrimoni Mondiali UNESCO dal 2008.
A pochi minuti di traghetto da Butterworth, storica città della Malesia, Penang è un susseguirsi di spiagge, monumenti culturali, paesaggi naturali ma sopratutto cibo. Penang è infatti considerata la capitale del cibo del Paese, grazie a un’offerta senza paragoni da queste parti.

Una vacanza a Penang può significare sicuramente crema solare e telo mare, ma è sopratutto un viaggio per esplorare i tanti patrimoni culturali e le attrazioni, qui in gran numero.
Del resto Penang è un’isola in pieno fermento, dove i monumenti che ci raccontano la sua cultura si miscelano a strutture moderne e cosmopolite.

Cosa vedere a Penang

Cosa vedere a Penang

Che si voglia trascorrere qualche ora di relax nelle spiagge sabbiose di Tanjung Bungah oppure passare il pomeriggio al Tropical Spice Garden, l’unico giardino di spezie del sud est asiatico, l’isola di Penang ha qualcosa da regalare a tutti.
Pronti a scoprire cosa vedere a Penang?

George Town, la capitale delle isole Penang

Cosa vedere a PenangLa capitale delle isole Penang è George Town, prima tra le cose da vedere a Penang.
Se raggiunta in traghetto, sarà proprio l’area in cui sbarcherete, entrando da subito a diretto contatto con una realtà storica.

Georgetown è infatti una antica città coloniale e sede di uno dei porti principali dell’intera Federazione della Malesia, formata nel 1948 e che di fatto ha sostituito la precedente Unione Malese.

La capitale di Penang è nota, dicevamo nell’introduzione, per la sua tradizione gastronomica.
Chiamata affettuosamente capitale del cibo della Malesia, George Town è ricca di bancarelle che in ogni angolo della strada vendono frutta e verdura, mentre basta sedersi in uno dei tanti ristoranti per provare personalmente la qualità delle pietanze malesiane.
Da provare uno dei tanti mercati cittadini, dove potrete anche assistere alla preparazione di uno dei tanti piatti tipici.

Cambiando argomento, tra le cose da visitare a George Town meritano assolutamente una visita i templi. Sono davvero tanti gli edifici religiosi della capitale, abbracciando numerose culture e religioni.
Tutti accessibili gratuitamente, occorrerà naturalmente essere vestiti adeguatamente prima di accedere all’area religiosa.

Uno dei simboli di George Town è la sua Street Art, una serie di murales o graffiti sparsi per l’intera città. Nel 2012 il giovane artista Ernest Zacharevic ha iniziato a dipingere scorci della città quali divenuti la sua peculiarita.
Tale iniziativa era stata proprio commissionata dal luogo durante l’evento annuale di festeggiamenti della città, un modo per rallegrare ulteriormente il festival.
Questi murales, nel tempo poi ampliati con interventi di artisti di provenienza internazionale, sono un pò ovunque ma sopratutto vicino a Lebuh Armenian, anche se basta passeggiare per le vie per scoprirne sempre di nuovi, specie nella parte superiore dei palazzi più alti.

OneMag-logo
Cosa vedere in Malesia, guida completa

Tempio di Kek Lok Si

Penang, Tempio di Kek Lok Si

Tra le cose da vedere nell’isola di Penong merita attenzione il tempio di Kek Lok Si, posto nelle vicinanze della cittadina di Air Itam, sulla cima di una piccola collina, da dove domina l’intero paesaggio.

La sua costruzione risale a oltre cento anni fa e oggi l’intero complesso si presenta con ricchi giardini e numerosi templi.
Da non perdere qua una delle attrazioni più affascinanti, la Pagoda dei 1000 Budda. E’ una maestosa pagoda eretta su 7 livelli la cui realizzazione miscela diversi stili, tra quelli cinesi, thailandesi e birmali. All’interno sono da vedere le numerose statue di Budda realizzate con materiali preziosi, da cui il nome.
Sempre all’interno sono presenti anche diverse altre statue, al cui centro è posizionato un insolito Budda sorridente.

La moschea Kapitan Keling

Cosa vedere a Penang, la Moschea Kapitan Keling

Costruita nel 1801 dai primi coloni musulmani indiani di Penang, ovvero le truppe delle Compagnia delle Indie orientali, la moschea prende il nome dal “kapitan” dei Keling, ovvero dal leader della comunità dell’India meridionale.
Posta tra Lebuh Buckingham e Lebuh Pitt, la moschea è una delle attrazioni di Penang da non perdere.

Al suo interno diversi archi rendono la struttura ancora più grande rispetto a quella che è in origine, dando l’idea di una sala da preghiera ampia e in grado di ospitare contemporaneamente diverse centinaia di fedeli.
In passato la moschea occupava un territorio di 18 acri, quella che oggi possiamo ammirare è invece posizionata su un territorio di soli 8, visto che i 10 acri oggi sono stati utilizzati dal governo per realizzare una serie di infrastrutture, tra cui la stessa strada che conduce alla moschea.
Per poterla visitare occorre chiedere l’autorizzazione all’ingresso.

OneMag-logo
Cosa vedere in Malesia, guida completa

La collina di Penang

Cosa vedere a Penang in Malesia, Penang HillAltra attrazione da non perdere a Penang è la Penang Hill, una collina di 821 metri di altitudine dove approfittare di una pausa dal caldo cittadino.
Pur essendo percorribile a piedi, il modo migliore per raggiungerla è salendo sulla funivia che da breve distanza da Georgetown consente una lenta ma affascinante salita.

L’altura è la principale località collinare dell’intero stato e gli abitanti, che la conoscono con il nome di Bukit Bendera, vi salgono proprio per respirare aria fresca, visto che da qua sopra il clima è di almeno 5°C inferiore rispetto alle aree di pianura.
E’ anche una zona protetta, visto che è l’ultima delle zone della foresta pluviale tropicale, dove flora e fauna sono rigorosamente al riparo da qualsiasi intervento.
Da visitare, sopratutto nelle calde giornate.

OneMag-logo
Cosa vedere a Kota Bharu in Malesia

Museo interattivo

Cosa vedere a Penang

Molto diverso rispetto ai soliti edifici museali, il Museo interattivo di Penang offre una prospettiva diversa per ammirare le tante opere d’arte qui esposte.
Qui, infatti, le opere sono sostanzialmente riprese in modo che siano visibili come delle immagini tridimensionali, fornendo una prospettiva davvero diversa rispetto alla ‘tradizionale’ visione.

Uno dei reperti più affollati è un ritratto che riproduce un lungo serpente che striscia fuori dal quadro. E’ solo una delle tante opere che faranno anche divertire, oltre che offrire un momento culturale.
Da non perdere, sopratutto se si viaggia con bambini al seguito.

Museo della guerra

Cosa vedere a PenangMeno originale, ma assolutamente tra le cose da vedere a Penang, è il Museo della guerra.
E’ un forte costruito dall’esercito inglese negli anni ’30 dello scorso secolo, dove i britannici persero contro i giapponesi, nel 1941.
Oggi è un museo aperto al pubblico ed è considerato il più grande museo di guerra del sud-est asiatico.
Situato sulla strada per Teluk Kumbar sulla costa meridionale di Penang, il forte inizialmente doveva essere una cittadella preservata costruita come parte di un piano per proteggere l’isola dall’invasione straniera.

Durante le sua trasformazione in museo e il conseguente restauro, si decise di mantenere attivi i tunnel sotterranei con relativo sistema di ventilazione, rendendo il museo tra i più interessanti a tema.
Da vedere anche i tanti vecchi bunker, le stanze per gli ufficiali e i soldati, i luoghi dove venivano conservate le munizioni e le armi e l’infermeria. È noto anche come Muzium Perang Pulau Pinang.

Fort Cornwallis

Cosa vedere a Penang in Malesia, Fort Cornwallis

Fort Cornwallis è una delle principali attrazioni di Penang. Situato vicino all’Esplanade e alla Torre dell’orologio, il forte è una delle strutture più antiche di Penang.

Facilmente riconoscibile dalle sue mura esterne, alte 3 metri e realizzate a forma di stelle, al suo interno è da visitare una antica cappella del 17° secolo, diverse celle usate come prigione in diverse occasioni, il deposito delle munizioni e molto altro ancora.

Costruito nel 1786, Fort Cornwallis nasce come fortezza per difendersi contro i pirati, ma anche contro l’esercito francese, durante le guerre napoleoniche. Tuttavia il suo utilizzo fu principalmente amministrativo, più che di guerra vera e propria.
E’ intitolato a Charles Cornwallis, ex governatore generale dell’India.

OneMag-logo
Guida di Johor Bahru, Malesia

Shopping a Penang

Fare shopping a Penang, Gurney Plaza

Tra i luoghi dediti allo shopping, il Gurney Plaza è un centro commerciale sul lungomare di Penang. Inaugurato nel 2001, il Gurney Plaza è posto su ben 9 piani con ben 380 negozi di ogni tipo.
Posto a circa 3 km da Georgetown, è il secondo centro commerciale più grande dell’isola.

Se volete invece passeggiare tra i negozi di moda, recatevi invece al Gurney Paragon Mall, situato lungo il Persiaran Gurney, il complesso sul lungomare ospita oltre 40 boutique di moda e 30 ristoranti.
Ma quello che rende davvero affascinante il complesso è la sua posizione, costruito intorno al Noviziato di San Giuseppe, una cappella del 1925 magnificamente restaurata e incorporata nel centro commerciale.

Il più grande centro commerciale si trova invece vicino all’aeroporto di Bayan Lepas, il Queensbay Mall. E’ una struttura immensa, parliamo di 2,5 milioni di metri quadri, con oltre 500 negozi nei suoi cinque piani di struttura. Molto frequentato anche dai giovani, al suo interno hanno sede cinema, sala giochi e varie aree di intrattenimento.

Per concludere, lo Straits Quay è un’area posta proprio di fronte al porto turistico, a Jalan Seri Tanjung Pinang. E’ il luogo perfetto dove passeggiare la sera, sorseggiando un caffè da Starbucks oppure al Dome Café e cenare all’Irish Bar & Restaurant. Qui si trova anche una piccola sede di Thai Odyssey, oltre a un centro fitness.

La nightlife di Penang

Cosa vedere a Penang, la nightlife di PenangTrascorsa la vostra giornata tra una attrazione e l’altra, anche dopo cena Penang ha molto da offrire.
Perfetta per i locali notturni, Upper Penang Road ospita la più grande concentrazione di pub, bar e discoteche sull’isola di Penang. E’ una grande area pedonale e quindi i locali hanno tavoli all’aperto, dove poter semplicemente guardare gli abitanti e i turisti a passeggio, oppure bere un delizioso cocktail.

Niente male anche l’idea di trascorrere la serata in uno dei tanti Beach bar, da semplici strutture fino a veri e propri locali di lusso, tutti con la prerogativa di rilassarsi bevendo qualcosa con la sabbia tra le dita dei piedi.
Ma se volete davvero il top, non perdetevi gli ottimi bar sui tetti dei grattacieli o degli alberghi più alti. Ognuno con una atmosfera diversa, i rooftop bars uniscono il piacere di un drink in compagnia delle splendide viste sull’isola.

Se volete, invece, trascorrere una serata a ritmo di musica, allora siete nel posto giusto. L’isola di Penang ospita numerosi festival musicali durante tutto l’anno, tra cui il Penang Island Jazz Festival, il secondo più grande evento di arti dello spettacolo della Malesia ma anche il Penang World Music Festival.

In alternativa, se non siete nel periodo di svolgimento dei due festival, è immancabile farsi un giro all’iconico Hard Rock Café lungo Jalan Batu Ferringhi, dove artisti locali dal vivo si esibiscono ogni sera.
Se invece amate ballare, trovate Slippery Senoritas, un’istituzione famosa per i balli in salsa oppure, per la dance fusioni, M2 Club.

Quando visitare Penang

Quando visitare Penang, il clima e il meteo di Penang

Parlando di clima, a Penang praticamente ogni giorno è caldo.
L’oscillazione media è infatti compresa tra i 23°C  e i 33°C durante tutti i 12 mesi dell’anno.
Preferibile, per cercare le giornate più fresche in assoluto, i mesi di dicembre e gennaio, nonostante corrispondano anche all’alta stagione della Malesia, con conseguente aumento dei costi e di affluenza.
I mesi meno suggeriti sono invece quelli di settembre e ottobre, corrispondenti ai mesi più piovosi dell’intero anno, dove è estremamente facile dover rinunciare a qualche attrazione proprio a causa del clima.

A livello di turismo, i mesi meno caotici sono quelli corrispondenti alla nostra primavera-autunno, quindi circa da metà marzo a metà ottobre. Anche durante questo periodo possono essere diverse le giornate di pioggia, ma perlopiù temporali che si esauriscono in breve periodo, portando con se un breve refrigerio.

Nel periodo compreso tra Natale e Capodanno, Penang si riveste con tanto di luci e si prepara per festeggiare l’arrivo del nuovo anno occidentale. E’ uno dei periodi più intensi, anche a livello di traffico turistico e di prezzi, ma imperdibile se volete festeggiare il nuovo anno in modo diverso.

Se amate i festeggiamenti del nuovo anno, provate invece quello relativo alla celebrazione del Nuovo Anno Cinese, quando la festa davvero è intensa. Siamo nel mese di febbraio e ogni giorno è allietato da canti, balli, fuochi d’artificio. E’ il periodo più costoso di tutto l’anno ma anche il più divertente ed emozionante in assoluto.


 


Like it? Share with your friends!

0
13 shares