Condividi su:

Guida di Pattaya, la meta balneare di lusso della Thailandia

icona-articoloCinquant’anni fa Pattaya era un tranquillo villaggio di pescatori, raggiungibile unicamente in barca da Bangkok o dalle città vicine al Chao Phraya, uno dei due principali fiumi della Thailandia.
Pattaya deve la sua fama storica al fatto di essere stato il luogo di villeggiatura del re “Narai il Grande”. Precisamente durante la campagna militare del 17° secolo da lui creata per contrastare gli eserciti birmani dal Paese.

La città di Pattaya è una delle località balneari più ambite ed amate di tutta la Thailandia, tanto che le sue spiagge sono tra le più affollate di tutto il sud-est asiatico.
Pattaya convinse anche un gruppo di soldati statunitensi a soggiornare qua nel 1959.

Può risultare un’evento pressoché semplice, ma all’epoca Pattaya era una città molto diversa da quella che è ora, meno svettante ed esotica. I soldati avevano raccontato delle bianche spiagge e delle limpide acque e diedero un grande impulso al turismo a Pattaya.
Altri militari in tutta la Thailandia nord-orientale utilizzarono la città come luogo di villeggiatura e svago durante la Guerra del Vietnam. Questo finché negli anni ’70 anche gli stessi thailandesi iniziarono ad apprezzarne il fascino.
Vennero costruiti alberghi lungo la costa, insieme a ristoranti, night club e bar. L’intera città ricevette uno spiccato sviluppo economico ed urbano, divenendo una delle località più esclusive della Thailandia.

Lo splendore lo raggiunse negli anni ’80, quando Pattaya era diventata una località affermata ed ambita anche oltre oceano. Ad oggi oltre tre milioni di turisti si affollano qua per godere degli angoli paradisiaci e degli hotel moderni.

Cosa vedere a Pattaya

La Pattaya moderna

Pattaya moderna

Qua si riuscirà a trovare ogni genere di servizio adatto alle proprie esigenze ed al proprio portafoglio. Non solo sono presenti innumerevoli hotel multipiano, vivaci discoteche e ristoranti esclusivi, ma sono anche molto economici.
Tra le cose da vedere a Pattaya si può scegliere tra parchi acquatici sino ai nightclub, essendo una città particolarmente caotica. Se siete amanti del relax meglio puntare su altre mete, come Ko Chang.

Però chi desidera il lusso, il comfort ed il divertimento apprezzerà questo luogo, uno dei più vivaci del sud-est asiatico. Trattandosi della località balneare più accessibile da  Bangkok, Pattaya sta diventando una destinazione particolarmente amata delle coppie.
Qua occorre aprire una parentesi dedicata ai figli: perché a Pattaya alcuni ristoranti e locali rifiutano la presenza di qualsiasi bambino, per mantenere la tranquillità durante i pasti
.

L’estrema urbanizzazione però non ha escluso i problemi, la spiaggia principale era diventata così inquinata tanto da essere sconsigliata alla balneazione. Per un bel po’ di tempo, la città è stata probabilmente l’unica località balneare al mondo dove le spiagge erano vietate all’accesso.

I “padri fondatori” combattono continuamente per migliorare la sua pessima immagine, promuovendo campagne pubblicitarie per convincere i potenziali turisti che oggi la località è pulita.
Ora a Pattaya Beach si può nuotare, e la città è diventata uno dei maggiori centri golfistici dell’Asia, con una dozzina di eccellenti campi.

OneMag-logo
Visitare Parco Nazionale Khao Yai in Thailandia

Le spiagge di Pattaya

Pattaya, spiaggia

La lunga spiaggia di Pattaya Beach, la cui lunghezza quasi raggiunge i 4 km, è ricca di ogni sport acquatico. Tra le cose da fare a Pattaya, la spiaggia offre numerosi centri per il diving e lo snorkeling, oltre che windsurf e lo sci d’acqua. Dopo una giornata tra sport e relax niente di meglio che concludere la giornata in uno dei tanti ristoranti qua presenti e, subito dopo, passeggiare nel litorale costeggiato di palme.

Altra spiaggia da vedere a Pattaya è la Naklua, posta a nord rispetto a Pattaya Beach. E’ suddivisa in due differenti parti. La più bassa, quella conosciuta come inferiore, è rocciosa mentre quella superiore è invece caratterizzata da sabbia, perfetta per le famiglie.
Interamente di sabbia è la spiaggia di Jomtien, oltre 6 km di litorale con acque turchesi e perfetta per nuotare. Anche qua concludete la serata in uno dei tanti ristorantini tipici.

OneMag-logo
Visitare il complesso religioso di Phimai, Thailandia

Le attività e i panorami

La statua del Grande Buddha
La statua del Grande Buddha

Si possono oltretutto praticare una gran numero di sport acquatici, mentre le isole vicine, tra spiagge lucenti e giardini di corallo, sono perfette per le immersioni. Tra le cose da vedere a Pattaya troviamo parchi di divertimento ed altre attrazioni per svagarsi, recandosi con lo spirito adatto si riuscirà a scoprire una vita notturna vivace e divertente.

Per un godere di un ottimo panorama su Pattaya, ci si recherà all’estremità meridionale della città, dove si troverà la statua del Grande Buddha, da questa cima si potrà godere di un’ottima visuale.

In alternativa, nell’area settentrionale del lungomare di Jomtien, in Thapphraya Road, si trova la Pattaya Park Tower, con un ristorante panoramico al 53° piano.

OneMag-logo
L’isola di Ko Chang, viaggio in Thailandia

La nightlife di Pattaya

Pattaya, Walking Street

La vita notturna di Pattaya è tra le più rinomate di tutta la Thailandia.
Per scoprire la vera essenza del divertimento notturno recatevi alla Walking Street, una strada pedonale che trasforma la città in una meta sfrenata. Pattaya è ricca, in ogni punto, di party sfrenati spesso anche eccessivi.

La Walking Street è una via pedonale che di notte viene illuminata dalle tantissime luci che preannunciano l’accesso ad una discoteca o di un pub ma anche dei noti Go-go bars, locali che offrono show con ragazze nude in atteggiamento volutamente sexy. I Go-go bars più frequentati si trovano su Walking Street e lungo tutta la Pattaya Beach.

OneMag-logo
Ayutthaya, l’antica città thailandese in rovina

Come raggiungere Pattaya

Per raggiungere Pattaya dall’Italia è necessario prendere un volo intercontinentale diretto alla grande metropoli di Bangkok, maggiore città thailandese nonché polo commerciale sempre in maggiore sviluppo. Da Bangkok è possibile prendere un bus dall’aeroporto che in meno di 2 ore vi porterà direttamente a Pattaya.

Condividi su: