Patagonia, l’estremo meridione del continente sudamericano

Patagonia, l'estremo meridione del continente sudamericano divisa tra Argentina e Cile, una regione affascinante dalle cime sempre innevate. Tra le cose da visitare nella Patagonia segnaliamo il Parque Pumalin, una realtà privata ad accesso gratuito nella quale si trovano interessanti sentieri che conducono alle Cascadas Escondidas, ai laghi della Laguna Tronador e al cratere del Volcàn Chaitén. Tra le cose da non perdere della Patagonia ricordiamo il Cerro Castillo, la Reserva Nacional Rio Simpson e la Reserva Nacional Jeinimeni. Ecco la Patagonia.2 min


0
Guida della Patagonia
Condividi su:

Guida della Patagonia,
l’America meridionale

icona-articoloSpesso indicata come una località remota e stravagante, la Patagonia è in realtà una regione geografica affascinante e naturalmente ricca. Si trova nell’estremità meridionale del continente sudamericano, divisa tra Argentina e Cile.

Il suo territorio è caratterizzato dalla presenza della Cordigliera delle Ande, spianate steppiche e altopiani tra i quali si alternano distese ciottolose prive di vegetazione e bacini d’acqua dolce e salmastra nelle depressioni delle pianure.

Patagonia, l'America meridionale

Immaginate spazi enormi con cime innevate sullo sfondo e un cielo blu cobalto ad ammantare tutto: questa è la Patagonia che si rivela un luogo perfetto per l’anima, in cui ritrovare la dimensione intima del proprio essere ed allineare le priorità della vita.
Un viaggio in questi luoghi è, quindi, una sorta di viaggio esistenziale durante il quale ammirare scenari stupendi guidati dal proprio spirito di avventura e dalla curiosità, e ritrovare se stessi inebriati dalla libertà e dalla bellezza.

Cosa vedere nella Patagonia

Visitare Patagonia

Nel nord della Patagonia cilena c’è il Parque Pumalin, una realtà privata ad accesso gratuito nella quale si trovano interessanti sentieri che conducono alle Cascadas Escondidas, ai laghi della Laguna Tronador e al cratere del Volcàn Chaitén.

Dirigendosi verso sud, invece, quasi al confine con l’Argentina si trova Fualeufù, un piccolo villaggio da scegliere come base per gli sport fluviali come rafting e uscite in kayak sul fiume Futa, conosciuto anche come Fu.

Nella cittadina di Coyhaique non ci sono particolari attrazioni, ma essendo uno dei rarissimi centri abitati della zona ha tutto il fascino dell’oasi nella natura sterminata. E da qui si può partire per le escursioni alla volta del Cerro Castillo o della Reserva Nacional Rio Simpson.

Un’altra spettacolare area protetta è la Reserva Nacional Jeinimeni che si trova nei pressi di Chile Chico, sulla sponda meridionale del Lago General Carrera. Questo parco è caratterizzato da steppa e foresta con laghetti dalle acque turchesi che sembrano dipinti.

Raggiungendo la Cueva de las Manos si scopre una grotta al cui interno sono state rinvenute pitture rupestri realizzate dal popolo tehuelche, e ben visibili. Cambiando scenario si può scegliere un’escursione al Glaciar Calluqueo, il ghiacciaio raggiungibile dalla cittadina di Cochrane sulla Carretera Austral.

OneMag-logo
Cile, cosa non perdere assolutamente

Da non perdere in Patagonia

Visitare Patagonia

Caleta Tortel è un delizioso villaggio di pescatori, qui non ci sono strade, gli spostamenti avvengono mediante passerelle di legno disposte sulle acque del fiordo situato sulla foce del Rio Baker. Proseguendo sulla Carretera Austral si incontra Villa O’Higgins, fondata dagli inglesi.

La città, situata sul confine con l’Argentina, è stata raggiunta dalla strada solo nel 1999. Da quel momento è diventata meta turistica molto frequentata dai visitatori che si dilettano con le escursioni possibili nei dintorni.

Un bel viaggio in Patagonia, prima o poi, ci sta. E dopo aver percorso sentieri, ammirato le Ande e navigato in Kayak si tornerà a casa con la consapevolezza di essere persone fortunate. Se non altro per essere state lì.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0