Parco Nazionale di Kissama, guida all’incontaminato territorio dell’Angola

Guida al Parco Nazionale di Kissama, il vasto territorio protetto di 12 mila kmq collocato a pochi chilometri verso sud dalla capitale dell'Angola Luanda. L'Angola è uno dei paesi più ricchi del continente africano, caratteristica che ha permesso la realizzazione di grandi e lussuosi resort, tra cui quello collocato nel Parco Nazionale di Kisana. Il visitatore, pernottando nel resort, può godere di una completa immersione nella natura, osservando la fauna selvatica, composta da elefanti, giraffe, zebre e primati, direttamente dal proprio alloggio. Ecco la nostra guida sul Parco Nazionale di Kisana, in Angola.2 min


Parco Nazionale Kissama, Angola

Guida al Parco Nazionale di Kissama

icona-articoloCi troviamo nell’Angola nord-occidentale, a qualche chilometro verso sud dalla capitale Luanda. Qui troviamo il Parco Nazionale di Kissama, un’interessante territorio protetto, al cui interno troviamo una ricca fauna selvatica e piccoli resort lussuosi, che garantiscono una immersione completa nella natura africana. 

La storia del Parco Nazionale di Kissama

Il Parco Nazionale Kissama in AngolaIstituito dapprima, nel 1938, come riserva di caccia, divenne Parco Nazionale nel 1957, dopo che i 30 anni di guerra civile distrussero quasi interamente la fauna selvatica in Angola.
Sebbene il territorio fu dichiarato protetto, il numero di specie ed esemplari era sempre in costante diminuzione. Venne quindi messo in opera un progetto di ripopolazione, trasferendo
dal Botswana e dal Sudafrica un gran numero di animali di varie specie. Il Parco Nazionale di Kissama si ritrovò quindi nuovamente popolato.

Luanda, punto di partenza per una escursione nel Parco Nazionale di Kissama, si presenta con un’interessante centro città caratterizzato da grattacieli modernissimi e viali eleganti.
L’Angola è infatti uno degli stati africani più ricchi in assoluti, grazie alle sue miniere di diamanti. 
Senza particolari problemi di budget è stato quindi possibile realizzare alcuni resort tra i più lussuosi del mondo, come quelli collocati all’interno del Parco Nazionale di Kissama. Coloro che scelgono di pernottare nel parco, riusciranno a godere di una immersione completa nella natura osservando, dal proprio alloggio, la fauna che oggi popola serenamente il Parco Nazionale.

OneMag-logo
Luanda, viaggio nella capitale dell’Angola

Visita al Parco Nazionale di Kissama

Informazioni generali

Visita al Parco Nazionale di Kissama

Nonostante la vocazione turistica del parco, il territorio si presenta con estese aree  incontaminate, al pari dei più celebri parchi in Tanzania o in Kenya.
Basterò uscire dai piccoli insediamenti urbani per ammirare lo stato selvaggio del territorio, senza sentieri che risultano essere attraversati. Meglio quindi valutare l’opzione di un safati guidato, per evitare di perdersi all’interno dell’enorme riserva.

Grazie alla presenza del fiume Cuanza, e dei suoi torrenti, nel parco troviamo una rigogliosa foresta, habitat naturale delle tante specie oggi qua insediate. Nei 12 mila chilometri quadrati troviamo numerosi esemplari di elefanti, giraffe, buoi, innumerevoli primati, tra cui molti scimpanzé e numerose zebre

L’ingresso è situato a circa 2 km verso sud dopo il ponte che attraversa il fiume Cuanza e l’annesso comune di Bom Jesus, facilmente raggiungibile in auto da Luanda, distante circa 75 km. Vi sono numerosi centri turistici che propongono day trips (tour guida di un giorno) all’interno del parco.
Il safari all’interno del Parco Nazionale di Kissama inizia molto presto, alle 7 del mattino.
E’ quindi necessario partire circa un’ora prima da Luanda per arrivare sereni in tempo.
Se preferite invece soggiornare al suo interno, safari e pernottamento in mezza pensione costano, in base al periodo, tra 130 a 150€ a notte.


 


Like it? Share with your friends!