Parco e Castillo de Chapultepec a Città del Messico

Parco e Castillo de Chapultepec a Città del Messico


Condividi su:

Guida turistica del Parco e Castillo de Chapultepec

Leggi tutti gli articoli del Messico

Icona articolo onemagPercorrendo il Paseo de la Reforma, l’ampia elegante strada alberata adornata da statue e fontane, una delle strade più belle dell’America meridionale, si arriva al Bosque de Chapultepec.

Il grande parco è un luogo incantevole nonché una delle oasi più grandi di Città del Messico.
La zona è divisa in tre aree ricche di boschi, laghi e luoghi di interesse come musei e gallerie.

  • Nella prima troverete il castello e alcuni musei, tra i quali il Museo Nazionale di Antropologia ed il Museo di Arte moderna;
  • La seconda parte comprende il parco di divertimenti Feria de Chapultepec Mágico, con le sue montagne russe più alte al mondo e il luogo dove ammirare la Fuente de Tlaloc, la fontana realizzata da Diego Rivera;
  • L‘ultima sezione del Parco Chapultepec è invece quella naturalistica a tutti gli effetti, una vera riserva naturale dove al suo interno è collocato il Parco Marino Atlantis, luogo perfetto per ammirare delfini e leoni marini.

 

Castillo de Chapultepec

Cosa vedere a Città del Messico, Castillo de Chapultepec

Su una collina che sovrasta Città del Messico, in passato sede di un forte azteco, troviamo la residenza di campagna del vicerè spagnolo.
Tra le cose da vedere a Città del Messico, il Castillo dei Cahpultech è stato costruito nel XVIII secolo e da allora utilizzato con diversi scopi.

In passato, infatti, è stato Palazzo Presidenziale scuola di musica, mentre oggi è la sede del Museo Nazionale di Storia.
La sua posizione, poco distante dal centro storico, permette di raggiungerlo sia a piedi, anche se con una salita piuttosto impegnativa, oppure in metropolitana, con corse che ogni quarto d’ora uniscono il centro città al Castillo.

Nei piani inferiori ha sede il Museo, con una raccolta di armi e altri reperti che raccontano la storia di Mexico City dalla sua colonizzazione spagnola fino alla Rivoluzione messicana del 1910.

Nei piani superiori, invece, potrete visitare la dimora di Massimiliano I del Messico, l’imperatore che qui abitò con la moglie Carlotta. Ammirerete le tante lussuose stanze, tra cui la camera da letto, riccamente decorata, e l’enorme sala da pranzo.

I giardini che contornano l’edificio, altra attrazione da ammirare a Città del Messico, sono stati proprio progettati da Carlotta.

 

Scopri Città del Messico


 

Condividi su: