Palazzo di Changdeokgung a Seul

Il Palazzo di Changdeokgung ha le radici storiche nel quindicesimo secolo e conserva lo splendore dell'ex residenza reale. Il Palazzo di Changdeokgung di Seul, dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, risale al 15° secolo ed è internazionalmente celebre per per i suoi eleganti interni e per il suo giardino alberato che lo contorna. Scopriamo la storia e le caratteristiche del Palazzo di Changdeokgung a Seul, Corea del Sud.2 min


0
Cosa visitare a Seul
Condividi su:

Visitare lo splendore del Palazzo di Changdeokgung

Icona articoloSimbolo eccellente dello splendore sudcoreano, il Palazzo di Changdeokgung è una delle maggiori attrazioni della città di  Seul. Casa di circa 10 milioni di persone, Seul è un’eccezionale ibrido tra progresso e tradizione, dove grattacieli si mescolano con templi buddhisti.

L’esempio più celebre di questa peculiare caratteristica è il Palazzo di Changdeokgung, testimonianza massima dello splendore e della eleganza dell’ex residenza reale.

Il patrimonio dell’UNESCO

Cosa visitare a Seul

Dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, le radici storiche del Palazzo di Changdeokgung risalgono al 15° secolo. L’edificio è famoso in tutto il mondo per i suoi eleganti interni e per il suo giardino alberato che lo contorna.

Questo magnifico patrimonio culturale della  Corea del Sud è stato originariamente progettato per adattarsi alla peculiare geologia del territorio, senza che però essa venga deturpata.

Gran parte dell’area dedicata al Palazzo di Changdeokgung è dedicata al suo curatissimo giardino, chiamato anche giardino ‘segreto’, per via della sua inaccessibilità al pubblico.

Storia del Palazzo

Cosa visitare a Seul

Ciò che è possibile visitare del Palazzo di Changdeokgung è l’area dell’edificio che si sviluppa su, pressapoco, 30 ettari, in cui è possibile anche passeggiare nei viali alberati adiacenti alla struttura.

Dalla sua inaugurazione, il Palazzo di Changdeokgung ha ospitato la residenza ufficiale della famiglia reale coreana per ben 270 anni. Nel 1405, anno in cui è stata effettuata la sua costruzione, e nei secoli è stato gravemente danneggiato da numerose percosse tra incendi e bombardamenti.

Ad oggi ‘solo’ 13 edifici e circa 45 ettari del Palazzo di Changdeokgung sono sopravvissuti e rappresentano solo una minima parte del complesso originale.

La struttura del Palazzo

Cosa visitare a Seul

La magnificenza del palazzo può essere osservata già presso l’ingresso principale, luogo in cui troviamo la maestosa porta di Donhwamun. Superato l’ingresso vi si trova il celebre ponte di pietra realizzato nel 15° secolo, tra i più antichi di Seul. A questo si aggiunge anche la presenza di spettacolari bassorilievi raffiguranti leoni e unicorni che decorano gli archi.
Da non perdere assolutamente la pittoresca sala centrale. Qua storicamente aveva sede l’incoronazione e le più importanti cerimonie pubbliche, ognuno di questi eventi era caratterizzato da una eleganza ed una bellezza che difficilmente si riuscivano a trovare altrove.
Qua è ancora conservato l’antico trono, caratterizzato da dettagliatissime decorazioni che mescolano lo stile occidentale con quello orientale. Da esplorare sono anche i lunghi ed innumerevoli corridoi del palazzo, in cui è possibile avventurarsi alla scoperta delle stanze da letto che anticamente ospitavano i personaggi reali della Corea del Sud, Re e Regina in primis.

 

Scopriamo Seul

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0