Orgosolo, Sardegna | Cosa vedere a Orgosolo

Cosa vedere a Orgosolo, il borgo sardo dei murales, uno dei più simbolici comuni della Barbagia di Ollolai, la micro-regione descritta tra le più belle d'Italia. Orgosolo è uno dei comuni appartenenti alla catena del Supramonte, la serie di altopiani carbonici che offrono spettacolari paesaggi, panorami e profonde gole amate dagli appassionati di escursionismo di tutto il mondo. Ecco Orgosolo e i suoi murales1 min


Cosa vedere a Orgosolo, Sardegna

Cosa vedere a Orgosolo, Sardegna

icona-articoloNella regione della Barbagia, nel cuore della provincia di Nuoro, sorge Orgosolo, un vero e proprio borgo-museo, noto per i suoi innumerevoli murales sparsi tra le pareti degli edifici. Il borgo di Orgosolo conta 4500 residenti ed è uno dei più simbolici comuni della Barbagia di Ollolai, la micro-regione descritta tra le più belle d’Italia.
Il comune si sviluppa a circa 600 metri sul livello del mare e si caratterizza principalmente per i suoi bei murales sparpagliati nel centro storico. Orgosolo è uno dei comuni appartenenti alla catena del Supramonte, la serie di altopiani carbonici che offrono spettacolari paesaggi, panorami e profonde gole amate dagli appassionati di escursionismo di tutto il mondo.

Link-uscita icona Sardegna: viaggio al Giardino di Turri, il più grande parco di tulipani

Guida a Orgosolo e ai suoi murales

Orgosolo, Murales di De André
Orgosolo può essere facilmente visitata anche in mezza giornata. Che sia per un’escursione pomeridiana o per una fuga in solitaria nell’arte sarda, Orgosolo garantisce ai propri visitatori non solo la bellezza dei propri murales, ma anche la genuinità dei suoi abitanti.

I sardi sappiamo essere tra i popoli più longevi al mondo. Fortuna vuole che i residenti tramandino di generazione in generazione le tradizioni folcloristiche che caratterizzano questo territorio, tra cui il Canto a Tenore, canto corale tipico sardo dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Orgosolo, come i Supramonte e l’intero entroterra della selvaggia Sardegna offrono scorci e attività che difficilmente si dimenticheranno.

Orgosolo racconta con i propri murales la storia della Sardegna durante il XX secolo. Tra i murales troviamo De André che canta Hotel Supramonte, raccontando i 4 mesi in cui il cantautore rimase sotto sequestro dalla malavita. Poco distante ci sono gli abitanti sardi che si opposero all’Esercito Italiano e lungo le pareti di uno storico edifici vi sono raffigurate diverse donne, che manifestano per difendere i propri diritti.
Sono ritratti di speranza e passione, che raccontano il passato e riscrivono il futuro.



Like it? Share with your friends!