Oberhofen, borgo più bello della Svizzera 2018

Cosa vedere ad Oberhofen, il borgo più bello della Svizzera nel 2018. Tra le cose da vedere ad Oberhofen segnaliamo il Castello del 13° secolo e aperto al pubblico nel 1954 come museo annesso al Museo Storico di Berna e nel 2009 è diventato una fondazione indipendente. Tra le cose da visitare ad Oberhofen ricordiamo la Cappella del castello con le pitture murali risalenti al tardo XV e il parco ampio circa 2.5 ettari. Ecco cosa vedere ad Oberhofen, borgo più bello della Svizzera.2 min


0
Visitare Oberhofen, borgo più bello della Svizzera

Il pittoresco paesaggio del borgo svizzero, tra il castello e il lago

icona-articoloOberhofen è un piccolo comune di poco più di 2400 abitanti situato nel Canton Berna, nella regione dell’Oberland, sul lago di Thun.
Si tratta di uno dei luoghi più pittoreschi di questa regione ed il suo castello è tra i più fotografati. Il suo grandioso mastio medievale e la curiosa torretta che si inalza dall’acqua sono infatti spettacolari.

Cosa vedere ad Oberhofen

Il Castello di Oberhofen

Assieme al castello è presente un parco ampio circa 2.5 ettari, creato nel 1840, che illustra passo dopo passo le varie correnti di moda nella storia del giardinaggio. Piccoli boschetti, legni provenienti da tutto il mondo, coloratissime composizioni floreali, la pittoresca torretta e la vista dell’imponente panorama alpino rende l’intero ambiente circostante particolarmente scenografico e “instagrammabile

Il maniero venne costruito nel 13esimo secolo, appartenne agli Asburgo nel 14esimo secolo per poi passare di proprietà a varie nobili dinastie della regione dell’Oberland Bernese, fino a quando, nel 1801, divenne residenza privata.
Nel 1954 ha aperto al pubblico come museo annesso al Museo Storico di Berna e nel 2009 è diventato una fondazione indipendente.

OneMag - Logo Micro
10 cose da vedere a Berna, la capitale della Svizzera

Cosa visitare all’interno del Castello

Cosa visitare ad Oberhofen, borgo più bello della Svizzera

Sale da pranzo in stile neogotico, armature dei cavalieri e un fumoir turco: nelle sale di esposizione del Museo degli Arredi di Oberhofen si può ammirare la cultura dell’arredamento bernese dal 16esimo fino al 19esimo secolo. La Cappella del castello con le pitture murali risalenti al tardo XV secolo è ancora oggi in uso in occasione di battesimi e nozze.

Mentre altri piccoli paesi lottano contro la migrazione di massa, contrastandola, Oberhofen continua a crescere come un fiore che aumenta il numero di petali. Ad Oberhofen, come citato precedentemente, vivono 2416 persone, mentre negli anni ’40 il villaggio ne riusciva a contare solo la metà, è evidente che i tempi stanno cambiando.

A pochi passi dal prestigioso ristorante “Pier 17” sorge il castello, simbolo di Oberhofen e gioiello del lago di Thun. Un ponte tra passato e presente. Christina Fankhauser, 56 anni, è la proprietaria già da sette anni. Si è trasferita sul lago di Thun per lavoro e qui si è sentita subito a casa.

Christina afferma che gli abitanti l’accolsero particolarmente calorosamente. L’intento della signora era quello di riportare più persone al castello, in particolare gli abitanti di Oberhofen. “Molti di loro avranno visitato il castello non più di una volta. Non avevano l’abitudine di ritornare”.
Oggi invece gli abitanti fanno molto per il “loro” castello e si impegnano in prima persona nella relativa associazione.


Like it? Share with your friends!

0