Nord Shanghai e distretto di Hongkou

Nord Shanghai e distretto di Hongkou, la zona più importante della parte settentrionale della città dove la skyline non ha cancellato la tradizione locale. Esploriamo Hongkou

Cosa vedere nel Nord di Shanghai e nel distretto di Hongkou

Il distretto di Hongkou è il più importante quartiere, principalmente residenziale, della zona settentrionale della città di Shanghai, in Cina.

Quest’area rappresenta una delle migliori in città per assaporare la peculiare cultura e lo stile di vita locale, dove imponenti grattacieli e sviluppo urbano non hanno distorto la tradizione cinese.

Il distretto di Hongkuo è situato nell’oltre riva del fiume Suzhou, a nord del quartiere dello skyline di Pudong.

La storia in breve

La storia del distretto di Hongkou ha origine nel 1863, quando la colonia americana si era fondata con quella britannica, con obiettivo di creare un insediamento internazionale.

Ad ovest, il distretto di Zhabei, vide i suoi primi anni di gloria nel 1932, quando le prime fabbriche industriali della città iniziarono ad essere costruite. Nel 2015 è stato unificato con il  più piccolo ma più centrale distretto di Jing’an.

Ad est di Zhabei è situato il distretto di Yangpu, dove troviamo una importante comunità ebraica. Durante le persecuzioni tedesche della Seconda Guerra Mondiale, migliaia di ebrei si spostarono in questo quartiere. All’epoca era noto come “Piccola Tokyo” per i 30.000 giapponesi che qua vivevano, l’arrivo degli ebrei dalla Germania trasformò il quartiere in “Piccola Berlino”.

Cosa vedere

L’area a nord del distretto di Pudong non è particolarmente ricca di attrazioni turistiche, si tratta di una zona prettamente residenziale.
Ciononostante, nel quartiere, e nelle zone limitrofe, di Hongkou possono essere trovati alcuni luoghi d’interesse, soprattutto adatti per scoprire la storia e la cultura locale.

Ruota Panoramica

La ruota panoramica di Shanghai

La ruota panoramica di Shanghai, situata nell’area a nord est del fiume, è una delle migliori attrazioni per ammirare il panorama sul centro urbano.
La struttura offre alcune vedute sulle caratteristiche Ilong, casette storiche cinesi, sul fiume e sui nuovi moderni grattacieli.

Vista l’enorme e costante affluenza, prenotare il biglietto tramite online può risultare la scelta più rapida per garantirsi un posto.
Nell’area limitrofa alla struttura si possono trovare boutique e negozi, ideale per un momento di shopping.

Museo delle Poste di Shanghai

Questo affascinante museo nello splendido edificio del General Post Office Building esplora la storia della Posta nella Cina, dal I millennio a.C. sino ad oggi. Il General Post Office Building è la sede centrale delle poste di Shanghai. Costruito nel 1924, la struttura sviluppata su quattro piani si trova a Tiandong Road, all’estremità nord del Sichuan Road Bridge, sulle rive del Suzhou Creek.

Nel museo sono mostrate le prime modalità utilizzate per la spedizione postale, il più sviluppato nell’antichità. Marco Polo stimava che nel 13° secolo ci fossero oltre 10.000 stazioni postali sparse in tutto il territorio cinese.
È presente anche una piacevole collezione di francobolli risalenti utilizzati tra il 1888 ed il 1978 a Shanghai ed in tutta la Cina.

Duolun Road

La Doulun Road è una delle principali arterie stradali, totalmente pedonale, nel distretto di Hongkou. Questa zona era una delle più densamente popolate dalla popolazione ebrea durante il 3° e 4° decennio dello scorso secolo.

Totalmente restaurata, è ricca di abitazioni e strutture storiche, con i tipici dettagli intagliati nel fronte degli edifici e con un gran numero di abitanti che animano la strada.
Oggi è fiancheggiata da negozi d’artigianato, gallerie d’arte, ristoranti e vari bar. Proprio i negozi d’artigianato e le gallerie d’arte rappresentano la principale attrazione turistica.

Imperdibile il Tempio Hongde del 1928, caratterizzato da interni in mattoni grigi, antichi dipinti e una sala al piano superiore in cui è possibile meditare tranquillamente.

Parco Lu Xun

Ideale in primavera e in estate quando gli alberi sono in fiore, il parco di Lu Xun è uno degli spazi verdi più piacevoli della città.
In questo pacifico parco sarà semplice trovare gli anziani che praticano il Taijiquan, una tecnica di arte marziale tipica della regione.

All’interno è presente l’English Corner, dove ogni domenica si riunisce la popolazione anglo-parlante, inglesi ed americani ma anche qualche cinese, per sorseggiare un gustoso tè e chiacchierare nella propria lingua madre.

Un tempo il parco era chiamato Hongkou Park, fin quando il nome è stato cambiato in onore a Lu Xun, importantissimo scrittore cinese e creatore della lingua cinese attuale.
All’interno del parco trova spazio la tomba di Lu Xun, trasferita dal cimitero internazionale nel 1956 in onore del ventennale della scomparsa.

Le città note e meno conosciute della CinaLe città note e meno conosciute della Cina
Le città note e meno conosciute della Cina passando da Jiuzhaigo, parco nazionale, fino a raggiungere Shangai e Pechino.

Continua a leggere

Museo Lu Xun

Visitare Museo Lu Xun a Shanghai

Poco distante è presente anche il museo dello scrittore Lu Xun, apprezzatissimo dagli abitanti che sono particolarmente legati alle sue gesta.

Infatti oltre ad essere stato un importante scrittore di opere letterarie studiate in tutto il mondo, ha unificato la popolazione cinese con la propria arte e ha rielaborato la lingua cinese nella forma ora usata da oltre un miliardo di persone.

Il Museo Lu Xun è eccellente, le sue mostre tracciano la vita e la produzione creativa dell’autore con fotografie, prime edizioni, video e varie opere. Le varie didascalie dettagliate sono disponibili anche in inglese.

Scopri di più:

Cina, breve guida turistica del Paese
Cina, le quattro località più romantiche da non perdere

 

Condividi su: