Mykonos, le cose da sapere prima di visitarla

Mykonos, le cose da sapere prima di visitarla


Condividi su:

Cosa vedere a Mykonos

Tutti gli articoli della Grecia
Cosa vedere a Mykonos, mappa
© Apple Maps

 

icona-articoloMykonos è una popolare meta turistica delle Cicladi, un arcipelago di isole greche situate nel mare Egeo, posizionata a sud di Tinos, a est di Syros e a nord di Paros e Naxos. L’isola è nota per essere una destinazione cosmopolita tra le isole greche ed è oltretutto ampiamente riconosciuta dalla maggioranza della popolazione come una delle località da vedere almeno una volta nella vita. Siamo in un’isola principalmente visitata per le sue spiagge ma Mykonos ha in realtà molto di più da offrire, musei e anche escursioni che possono portare a visitare le rovine di Delos, l’isola sacra di Apollo e Artemide. La capitale dell’isola, la città di Mykonos, riesce ad attrarre sia i giovani che coppie in cerca di privacy ma anche meno giovani in cerca di relax.

Da isola prettamente turistica e tra le più grandi del Mar Egeo, Mykonos è anche una delle isole della Grecia più costose e trafficate. Scegliere una vacanza a Mykonos potrebbe quindi essere sinonimo di party e movida, due delle realtà più comuni per coloro che scelgono di trascorre le proprie vacanze in quest’angolo di Grecia. L’isola è sostanzialmente suddivisa in due distinte parti, la città di Mykonos e tutto il resto e scegliere dove alloggiare dipende sostanzialmente dal tipo di vacanza che si è scelto di fare. Se vuoi più tranquillità cerca un resort fuori dalla città, al contrario se vuoi comodità e movida allora Mykonos Town è la scelta corretta.

L’isola della movida greca

Mykonos, l'isola della movida greca

Se avete pernottato una stanza in centro città non stupitevi se vi sveglierete alle prime ore del mattino a causa di altri turisti. Molte sono le persone che rientrano in hotel anche in notte fonda dopo aver frequentato una delle discoteche. Mykons Town è di fatto la città dove nulla si ferma, dove il giorno e la notte si equivalgono e anche se alcune strade della città sono chiuse al traffico, il riposo notturno sarà probabilmente compromesso dalle centinaia di persone che si spostano gridando e festeggiando. Il centro di Mykonos è anche un turbinio di scooter, gli stessi che spostano i più giovani da un locale all’altro.

La città di Mykonos è anche il punto di attracco delle navi da crociera, le stesse che trasportano anche centinaia di persone per volta pronte a sbarcare per scoprire una delle isole più belle della Grecia. Mettetene in preventivo almeno una al giorno ma non escludete che possano essere anche molte di più. Questi sono i momenti in cui passeggiare per la città diventa quasi improponibile e altrettanto sedersi per ammirare il mare o mangiare un gelato. La maggior parte delle imbarcazioni riparte prima del tramonto, pronte a servire la cena ai propri ospiti ma anche in questo caso possono rimanere anche fino a notte fonda.

 

 OneMag-logo
Link-uscita icona  Creta, mare e relax in una unica destinazione

Cosa vedere a Mykonos

Cosa vedere a ykonos, i mulini a vento
I tipici mulini a vento presenti sull’isola di Mykonos

Iniziamo cosa scoprire Mykonos partendo dal suo centro storico, racchiuso e interamente pedonale. Caratterizzato da una serie di vicoli e stradine che sembrano essere una identica all’altra, perlopiù spesso senza targa che identifica il nome della via, tra le cose da vedere a Mykonos merita sicuramente una visita il Porto Vecchio. Lo si raggiunge facilmente poiché basterà seguire le vie che discendono per arrivare nel grande spiazzo che accoglie i tanti battelli turistici e le navi pronte a salpare. Qui siamo in una delle zone più gradevoli della città, con tanti locali e tavolini all’aperto.

Conclusa la nostra visita al Porto, proseguiamo a visitare Mykonos raggiungendo la principale chiesa, di culto ortodosso, quella di Paraportiani. Aperta solo durante le funzioni religiose e in pochi altre occasioni, spesso vi troverete ad ammirarle dall’esterno. Si tratta di una struttura religiosa che ha unito ben cinque chiese e che oggi si propone su più livelli. Lasciamo il quartiere Kastro, dove ha sede la chiesa, per spostarci nella zona nota come Little Venice, quartiere che prende il suo nome dall’effetto ottico dato dalle abitazioni sul mare che paiono galleggiare. Uscendo dal quartiere preparatevi a passeggiare lungo le tante strade che spesso propongono altre chiesette, quasi tutte ortodosse. Se volete invece vedere l’unica chiesa cattolica di Mykonos allora partite proprio da Little Venice.

La vostra passeggiata vi porterà quasi sicuramente a vedere i mulini a vento, distribuiti lungo tutto l’isola ma in particolar modo proprio all’inizio della vostra passeggiata da Little Venice, nella zona nota come Collina dei Mulini. Qui ne trovate ben sei e uno di questi, oggi un museo, è l’unico che permette una visita al suo interno. Se volete invece scoprire qualcosa di diverso da Chora, il nome locale con cui viene chiamata la città di Mykonos, cercate Ana Mera, un piccolo villaggio, l’unico situato nell’entroterra. È decisamente meno affollato del capoluogo e al suo interno offre una piccola collezione di attrazioni meravigliose, tra cui il Monastero di Panaghia Tourliani. In perfetto stile ciclico, si tratta di uno degli edifici storici conservati meglio dell’arcipelago. Dopo il primo monastero, su una collina di fronte al villaggio sarà possibile visitare il Monastero di Paleokastro,  edificio risalente al XII secolo, oltre ai resti di un castello bizantino e ad alcune tombe.

 

La gastronomia di Mykonos

Il cibo solitamente è di ottima qualità nei ristoranti situati in città, tranne quelli di alcuni hotel, che spesso servono i piatti con alimenti utilizzati già giorni prima. Ovviamente, oltre alle tradizionali preparazioni greche, l’alimento principale è il pesce, che viene servito in almeno una ricetta per portata in ogni ristorante. La cucina è quella tipica mediterranea che comprende quindi anche carne e formaggio, quest’ultimo soprattutto preparato con latte di pecora.

Tra i piatti tipici merita provare il kleftifo, una preparazione a base di agnello che viene cotto al forno al forno e la moussaka, altro piatto greco che viene spesso cucinato anche in Italia. Questa è una preparazione di melanzane preparate a strati e fritte, a cui viene aggiunta della carne tritata con patate e formaggio, il tutto cotto al forno e servito con una guarnizione di besciamella. Anche il gyros merita essere provato, della carne di maiale arrostita e impilata su uno spiedo e servito nella pita, il tipico pane mangiato in grecia, con salsa tzatziki.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo Patrasso, la terza città della Grecia

Il clima di Mykonos

Il clima di Mykonos è tipicamente mediterraneo con estati calde e ben soleggiate e inverni miti. A livello di temperature la media in Luglio e Agosto è di 27°C come massima mentre in Gennaio la temperatura minima è di 8°C. Il clima di Mykonos risente del vento e risulta essere più fresco rispetto alle altre isole della Grecia. Questa è la ragione per cui in tutta l’isola è frequente la presenza di mulini a vento.

Le giornate di pioggia sono soprattutto concentrate nel periodo che inizia a ottobre e termina a marzo e sono piuttosto modeste. Nel periodo invernale quindi potremo assistere a qualche giornata di pioggia, generalmente in tutto l’anno assisteremo a 55 giornate di pioggia in totale.
Facile quindi comprendere che il periodo migliore per organizzare una vacanza a Mykonos siano i mesi tra giugno e settembre.

 

Ultimo aggiornamento 25 ottobre 2021


 

Condividi su: