Cosa vedere nel Museo Thorvaldsen di Copenhagen

Leggi tutti gli articoli di Copenhagen

Icona articolo onemag Nel cuore di Copenhagen, affacciato sull'estremità settentrionale del'Isola di Slotsholmen, si trova la sede del → Museo Thorvaldsen. Il grande centro espositivo, tra i più importanti della capitale danese, è intitolato al noto scultore neoclassico d'origine danese Bertel Thorvaldsen, che stabilì per gran parte della sua vita la propria attività a Roma. Pochi anni prima della sua morte, nel 1844, offrì a re Federico VI di cedere tutte le sue opere al popolo danese, purchè venisse realizzato un museo. Pochi anni dopo la scomparsa dello scultore, nel 1848, venne inaugurato il Museo Thorvaldsen.

Adiacente al Palazzo di Christiansborg, il Museo Thorvaldsen ospita le opere prodotte dello scultore, oltre alla sua collezione privata di opere prodotte da altri artisti. L'edificio è in stile neoclassico che si ispira all'Antico Egitto. Oggi il Museo Thorvaldsen ospita anche i resti dell'artista danese.

 

Cenni storici

Guida del Museo Thorvaldsen, la collezioneBertel Thorvaldsen nacque Copenahagen nel 1770 da una umile famiglia di artigiani.
Bertel, già nei suoi primi anni di vita, dimostra particolare abità nelle arti grafiche venendo accettato all'età di 11 anni nell'Accademia di Belle Arti, in cui si specializza come scultore.

Conclusi gli studi, Thorvaldsen lascia la Danimarca per costruirsi una propria carriera a Roma, dove si stabilì per una quarantina d'anni. Raggiunto l'apice della sua carrrierà scelse di rientrare in Danimarca con l'obiettivo di raggiungere anche in terra natia il medesimo prestigio ottenuto in Italia. Nel 1824 ottenne l'incontro con il re Federico VI, momento in cui propose di cedere tutte le sue opere alla Danimarca.

Vennero quindi raccolti i fondi e il progetto venne affidato a Michael Gottlieb Bindesbøll, architetto che ha rappresentato il massimo esponente del tardo neoclassicismo in Danimarca. I lavori iniziarono nel 1838 e si conclusero nel 1848, quando nel mese di settembre venne inaugurato il primo museo pubblico del Paese.

 

Cosa vedere a Odense, Danimarca
Odense, la città della Danimarca patria del famoso scrittore danese Hans Christian Andersen. Tra le attrazioni principali troviamo la sua casa natale...

L'esposizione del Museo Thorvaldsen

Le più importanti opere di Bertel Thorvaldsen sono ospitate all'interno della Basilica di San Pietro e distribuite anche tra alcuni dei musei europei, tra cui il Louvre o l'Hermitage.

La più ricca esposizione si trova tuttavia all'interno del museo a lui dedicato di Copenaghen, un piccolo museo di sicuro fascino. L'esposizione è distribuita all'interno di piccole stanze che meritano una visita anche per gli affreschi con cui ognuna è decorata.

Al piano terra troverete le opere principali di Thorvaldsen, una rassegna di sculture in marmo con una moltitudine di busti e vari modelli in gesso che rappresentano Gesù e i Dodici Apostoli, i cui originali sono ospitati nella Cattedrale di Copenaghen. Il piano superiore offre al visitatore una prospettiva sull'artista inteso come persona, una panoramica sugli oggetti personali e una analisi delle sue tecniche artistiche. Il secondo piano propone, oltre ad altre sculture, anche una replica ridotta della residenza universitaria di Thorvaldsen presente nell'Accademia di Charlottenborg. Qui si trovano anche varie opere della cultura egizia, romana e greca, oggetti appartenuti alla collezione privata dell'artista.

Il Museo Thorvaldsens, piccolo e accogliente, si potrà visitare in un paio d'ore. La sua apertura è dal martedì alla domenica con ingresso gratuito il mercoledì.


Altro da visitare a Copenaghen