Condividi su:

Il Museo Mercedes-Benz di Stoccarda

Tutti gli articoli della Germania
Il Museo Mercedes Benz di Stoccarda, mappa
© Apple Maps

Icona articolo onemag

Il Museo Mercedes-Benz di Stoccarda è anche la sede internazionale del brand tedesco e l’edificio che ospita il museo è posto a fianco all’ingresso della fabbrica che produce le automobili. Già da distanza la struttura colpisce al primo sguardo, un edificio avveniristico che ricorda tre grossi centri sovrapposti senza avere un centro, un triangolo le cui origini risalgono al 2006, anno in cui il Museo Mercedes-Benz di Stoccarda ha aperto al pubblico. Il Museo fu costruito in tempi davvero da record, tra il Settembre 2003 e l’Aprile 2006, due anni e mezzo di intensi lavori.

Una volta entrati sarete proiettati in un viaggio nel tempo, una escursione in oltre 130 anni di storia dell’automobile, iniziando dai primi veicoli a motori per concludere in quella che sarà la mobilità del futuro. Il nostro percorso ha inizio proprio nell’atrio del museo, dove ci attendono ascensori futuristici che ci porteranno all’ultimo piano dell’esposizione e all’anno 1886, l’inizio della leggenda Mercedes-Benz.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida di Stoccarda, la capitale del Baden-Wurttemberg

Il Museo Mercedes-Benz di Stoccarda

Il Museo Mercedes-Benz Stoccarda, esposizione 9674
© Matthias Olt /Flickr

Sono nove i piani che ospitano l’intera struttura, un percorso che permetterà di ammirare oltre 160 veicoli ordinati in ordine cronologico. La precedente esposizione, quella presente prima del 2006, era all’interno del complesso industriale, raggiungibile con un servizio navetta una volta entrati nel cancello principale della Mercedes.

È uno degli spazi espositivi di maggior successo di Stoccarda e di tutta la Germania, dove ogni anno si contano circa un milione di visitatori. La già ricchissima offerta culturale e storica dell’azienda viene completata dal tour nella fabbrica di Untertürkheim, non molto distante dalla sede della Mercedes, dove vengono prodotti i motori diesel delle proprie autovetture.

Quello al Museo della Mercedes è un vero e proprio viaggio nel tempo di circa 130150 anni. Il percorso parte raccontando la Patent Motorwagon del 1866, il cui aspetto era più simile a una semplice carrozza, che a una vera e propria autovettura, con la sostanziale differenza che non necessitava di essere trainata da cavalli. Montava un’eccellente motore a scoppio: a Lucca, esiste il Museo del Motore dello Scoppio, dove si può scoprire il ruolo chiave degli inventori lucchesi Nicolò Barsanti e Felice Matteucci, entrambi inventori del tale motore. La iconica Patent Motorwagon percorse per la prima volta le strade di Mennheim utilizzando la rivoluzionaria tecnologia del motore a scoppio, che cambiò per sempre l’ingegneria automobilistica.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Festeggiare il capodanno a Berlino, ecco alcune idee

Il percorso e le sale

Il Museo Mercedes Stoccarda, salita esposizione
© Wojtek Gurak / Flickr

Il Museo della Mercedes si sviluppa mediante un percorso diviso in undici tra sale e collezioni differenti. L’esposizione è composta da una mostra di veicoli realizzati in ordine cronologico, inseriti in un contesto architettonico dal design contemporaneo e certamente coinvolgente. La mostra comincia dall’alto, fino a scendere man mano seguendo le rampe di scale, scoprendo autovetture, documenti e oggetti che ricostruiscono il passato della casa automobilistica, dagli albori sino alle più recenti macchine da pista. Il museo è suddiviso in due macro sezioni, rispettivamente Sale del Mito e Sale della Collezione.

Sale del Mito

Questa parte d’esposizione, un po’ come introdotto poco fa, comprende un percorso cronologico sulla storia automobilistica. Si parte dall’invenzione della prima autovettura e si giunge alla nascita del leggendario brand Mercedes-Benz, con tanto di affascinanti modelli dal passato al presente. Ogni veicolo è egregiamente esposto in piccole aree corrispettivamente disegnate sul contesto storico, o contemporaneo. Il tutto viene arricchito da piccole esposizioni di oggetti, documenti e fotografie inerenti al rispettivo periodo specifico dell’autovettura in mostra.
Le Sale del Mito, complessivamente, sono sette:

  • Pionieri – L’invenzione dell’auto
  • Mercedes – La nascita del brand
  • Tempi di cambiamento – Diesel e Supercharger
  • Miracolo del Dopoguerra – Forma e diversità
  • Visionari – Sicurezza e ambiente
  • Nuovo inizio – La strada verso la mobilità senza emissioni
  • Frecce Argento – Gare e record

Sale delle Collezioni

Le Sale delle Collezioni, o Giro delle Collezioni, ospitano nei loro ampi e luminosi ambienti un’esposizione tematica che mostra veicoli di ogni genere prodotti dal brand Mercedes-Benz. Le quattro sale sono divise per categoria, dalle auto d’utilizzo privato e quotidiano, mezzi da lavoro, sino ai prodotti per il trasporto pubblico e, ovviamente, le autovetture di lusso.
Le Sale delle Collezioni, complessivamente, sono sette:

  1. Galleria dei Viaggiatori
  2. Galleria dei Vettori
  3. Galleria degli Aiutanti
  4. Galleria delle Celebrità
OneMag-logo
Link-uscita icona  Eterna rivale: scopri il Museo della Porsche a Stoccarda

L’esposizione

Il Museo Mercedes-Benz Stoccarda, vettura classica
© Captain Slow /Flickr

Giunti al secondo livello del museo si scoprono i veicoli Mercedes che più tra tutti hanno caratterizzato la quotidianità di milioni di persone appartenenti a tante generazioni differenti. Si trovano auto da turismo così come mezzi speciali, tra cui quelli di soccorso che – senza dare troppi spoiler – vi accompagneranno dritti alla galleria delle celebrità. Questa galleria presenta un aspetto monumentale, quasi di culto, un tempio in cui sono esposti i più importanti eventi e personaggi chiave della storia della Mercedes.

Man mano che si prosegue, questo luogo di culto si trasforma sempre più in un’area umile, caratterizzata da veicoli da lavoro e industriali, come per esempio gli autocarri. A primo impatto sembra così perdere il suo fascino, ma è un punto fondamentale per il Museo della Mercedes, che permette di entrare in contatto con l’autenticità della casa automobilistica.

Il percorso è interamente composto da grandi schermi che permettono di immergersi dentro l’universo della Mercedes. Il museo, inoltre, è stato creato affinché anche i turisti, e i loro piccoli, possano scoprire i dettagli e segreti di quanto viene raccontato in lingua originale lungo l’esposizione. Per tal motivo il museo offre delle audio guide, tra cui disponibili anche in italiano, dove si può più facilmente comprendere alcuni dettagli fondamentali dell’esposizione. Per i più piccoli, invece, è disponibile un laboratorio-workshop (5-15 anni d’età) che offre l’opportunità ai più giovani della famiglia di vivere in prima persona l’esperienza Mercedes.

Prima di concludere, vi diamo alcuni numeri relativi a questo eccezionale museo. Il Museo della Mercedes di Stoccarda conta oltre 160 veicoli che si sommano a quasi 2000 oggetti e documenti di vario genere, il tutto in quasi 17.000 metri quadrati di esposizione. L’offerta espositiva, infine, viene completata dalle ricche esposizioni temporanee che periodicamente vengono allestite nella apposite aree, soprattutto dedicate alla presentazione di progetti innovativi e prototipi firmati Mercedes.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Stoccarda, tappa imperdibile alla Schlossplatz

Orari e prezzi

Ad eccezione del lunedì e delle festività (come Pasqua, Natale e Capodanno), il museo è aperto tutti i giorni senza interruzione nell’arco dell’intera giornata, così che i visitatori possano organizzare al meglio le loro visite. È importante segnalare che il Museo Mercedes-Benz è tra i musei più visitati della città, soprattutto nelle ore di punta della giornata, da tenere a mente per quando si organizzerà la visita.
Per quanto riguarda i biglietti, invece, non sono presenti particolari riduzioni dell’ordinaria tariffa di €10.00. È però presente la gratuità per i bambini e il 50% per i ragazzi adolescenti.

  • Orari: dal Martedì alla Domenica, dalle 9:00 alle 18:00. Chiuso il Lunedì
  • Tariffa biglietto: €10.00
  • Riduzioni: €5.00 da 14 a 18 anni | Gratuito per bambini sotto i 14 anni

Immagine in evidenza: @chrisar676 / Flickr


 

Condividi su: