Condividi su:

Il Museo dell’occupazione a Riga

Tutti gli articoli della Lettonia

Il Museo dell'Occupazione di Riga, mappa
© Google Maps

icona-articoloUna delle attrazioni simbolo della capitale lettone è il Museo dell’Occupazione della Lettonia. Posta in centro città, l’esposizione ha temporaneamente lasciato i suoi storici edifici di Latviešu strēlnieku laukums 1 per la sede provvisoria il cui allestimento è ospitato in quattro sale espositive.

Il suo nome anticipa perfettamente quelo che ci potrà attendere al suo interno, una raccolta minuziosa di opere, cimeli e ricordi del periodo tra il 1940 e il 1991, anno dell’indipendenza del paese.

Il Museo dell’Occupazione della Lettonia

Il Museo è un momento imperdibile della nostra visita a Riga. Il percorso racconta la storia delle ripercussioni e dei tradimenti subiti dai lettoni da parte dell’URSS. Parliamo di oltre mezzo secolo di storia di abusi, interrotto unicamente dal secondo conflitto mondiale quando il nazismo di fatto soppresse provvisoriamente il dominio sovietico.

I locali del museo raccontano nei dettagli la voglia di indipendenza del popolo lettone, stanco di essere oppresso e terrorizzato dal regime dell’ex URSS, un dominio svolto con continue e ripetute violenze. Il museo è stato realizzato dai cittadini per loro stessi ma i turisti sono naturalmente i benvenuti, grazie anche alla scelta di tradurre in varie lingue l’intera esposizione.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Liepaja, visita alla città posta sul Mar Baltico

Le mostre del Museo dell’Occupazione

Il Museo dell'Occupazione, dettaglio interno

Alla mostra permanente, sempre in continuo ampliamento, vi è affiancata anche una esposizioni temporanea. I visitatori vengono accolti mostrando un mini-documentario presente in quattro lingue, le più diffuse nel paese: lettone, inglese, tedesco e russo.

L’esposizione si presenta con una ricca collezione di cimeli e documenti storici originali, tra cui il patto tra Hitler e Stalin, fotografie, mappe, manifesti e vari manufatti. Interessante anche l’area dedicata agli oggetti commemorativi che comprende lettere, diari, opere d’arte e anche alcuni video documentari.

Di anno in anno il Museo dell’occupazione della Lettonia osserva un costante incremento di visitatori stranieri. Non solo turisti, infatti moltissimi studenti universitari e bambini scolari provenienti da tutta Europa si recano qua per approfondire le atrocità passate nello scorso secolo.

location_icon onemagRaiņa bulvāris 7, Centra rajons, Rīga, LV-1050 SEDE TEMPORANEA
+37167212715

Icona web onemagSito ufficiale


Scopriamo Riga

Viaggio a Riga, la capitale della Lettonia
Riga, il castello sul fiume Daugava
Cosa vedere nella Città Vecchia di Riga
Riga, il Monumento alla Libertà
Casa delle Teste Nere, il medioevo di Riga
Cattedrale della Natività di Cristo di Riga
Mercato Centrale di Riga
Riga, benessere e relax nelle SPA

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2021


 

Condividi su: