Muoversi a Boston, guida ai trasporti pubblici

Come muoversi a Boston, guida pratica ai trasporti pubblici in città, come la metropolitana, gli autobus e il noleggio delle biciclette. I trasporti pubblici a Boston sono tra i più efficienti del Nord America, la metropolitana è stata la prima a essere inaugurata negli Stati Uniti, nel 1901, ed è composta da 5 cinque, diversificate con dei rispettivi colori, il verde, il rosso, l'arancione, il blu e l'argento. Ottimi sono anche gli autobus, con circa 170 linee urbane ed extraurbane, e il noleggio delle biciclette, mezzo di trasporto sempre più diffuso in città. Ecco come muoversi a Boston.1 min


Come muoversi a Boston con i trasporti pubblici

icona-articoloBoston è una città rinomata per il suo efficiente sistema di trasporti pubblici.
Se in molte altre metropoli statunitensi i turisti prediligono il taxi, a Boston anche chi non ha mai visitato la città riesce a orientarsi piuttosto facilmente e a muoversi senza difficoltà.
Complice anche la dimensione abbastanza ridotta, il centro di Boston può essere visitato senza muoversi con i trasporti pubblici. La situazione varia al momento in cui le tappe iniziano a distanziarsi tra loro.

Rendering 3D, BostonChiamata semplicemente “T”, come la lettera posta sui cartelli che, la Metropolitana di Boston è la principale infrastruttura dei trasporti pubblici utilizzata in città, nota anche come MBTA (Massachusetts Bay Transportation Authority), nonché la più antica degli States.
Simile, come concetto, a quella di Milano, la Metropolitana di Boston si sviluppa su cinque linee, diversificate tra loro con colori diversi.

Le linee della Metropolitana di Boston

Cosa vedere a BostonLa prima, nonché la più complessa, linea metropolitana è quella Verde, estesa 37 km e serve 66 stazioni. La linea verde si caratterizza per avere a sua volta cinque tratte, diversificate tra loro con le lettere, rispettivamente ABCD ed E.

La seconda linea a essere stata inaugurata, nel 1901, è quella Arancione, oggi lunga 18 km e costituita da 20 stazioni, connettendo Oak Groove, nel comune di Malden (a nord di Boston) con Forest Hills, collocata nell’area meridionale della città.

Mappa, Metro Boston
Mappa della Metropolitana di Boston, esclusa la linea Argento

La linea Blu è stata invece inaugurata nel 1904 ed è la più breve, con poco meno di 10 km e 13 stazioni. E connette Wonderland, affacciata sull’Oceano Atlantico, a Bowdoin, nel cuore del West End della città.
Seconda per estensione, la linea Rossa ha una lunghezza complessiva di 36 km e serve in totale 22 stazioni, da Alewife, nel comune di Cambridge, a Braintree, a una quindicina di chilometri a sud rispetto Boston.
Ultima e di recente inaugurazione è la linea Argentoaperta nel 2002 per servire la città con un collegamento metropolitano diretto con l’aeroporto.
Cosa vedere a BostonVerosimilmente a quella Verde, anche la linea Argento si divide in cinque tratte, che vengono però diversificate con la sigla SL (Silver Line) e con un numero identificativo.
La SL5 connette Downtown Crossing a Dudley Square.
Mentre dalla SL1 alla SL4 la stazione di partenza è South Station. I capolinea, rispettivamente in ordine, sono Logan International AirportDesign CenterCity PointChelsea e ancora Dudley Square.

Muoversi a Boston in bus

Cosa vedere a BostonSebbene la metropolitana sia molto organizata, le stazioni sono piuttosto distanti l’una dall’altra, motivo per cui diventa necessario prendere macchina fotografical’autobus, anch’esso protagonista di un meccanismo di trasporti pubblici efficiente. E’ possibile utilizzare delle App specifiche per orientarsi e prendere l’autobus corretto, in quanto vi sono più di 170 linee in città.
Sia la metropolitana che la rete di autobus sono operativi quasi 24 ore al giorno, fatta eccezione per la fascia oraria compresa tra le 2.30 e le 5 di notte, in cui i trasporti non sono attivi.

Muoversi a Boston in bicicletta

Cosa vedere a BostonSempre in maggiore sviluppo non solo a Boston ma in tutto il mondo è il noleggio delle biciclette condivise, le cosiddette macchina fotograficaHubway.
Sia turisti che residenti possono registrarsi e noleggiare una bicicletta. Questo purché si abbia una carta di credito valida (negli States è praticamente impossibile vivere senza una credit card).

Per utilizzare la Hubway è bene ricordarsi che la tariffa base comprende la corsa di soli 30 minuti, addebitando poi quote aggiuntive in caso di viaggio prolungato. 

Ovviamente è anche possibile muoversi a Boston con l’automobile, che però è abbastanza sconsigliata. Soprattutto nelle ore di punta, la città di Boston si congestiona facilmente, causa le ridotte dimensioni strade.


 

[td_block_image_box image_item0=”48548″ image_title_item0=”Scopri la guida di Boston” custom_url_item0=”https://www.onemag.it/boston” open_in_new_window_item0=”true” tdc_css=””]

Like it? Share with your friends!