Mostar, guida turistica di viaggio

Mostar, guida turistica alla scoperta della città patrimonio mondiale dell'Unesco posta al confine con la Croazia e con un flusso turistico in continuo aumento. Tra le cose da vedere a Mostar imperdibile il Ponte Vecchio che unisce le due rive del fiume Narenta e le sue due torri, erette nei due versanti opposti del fiume. Imperdibile a Mosttar la Città Vecchia, con la tipica architettura ottomana, e il parco Zeinjevac che ospita al suo interno la statua di Bruce Lee. Ecco cosa visitare a Mostar.

Mostar, la città della rinascita della Bosnia

icona-articoloMostar, un piccolo gioiellino della Bosnia, nel cantone dell’Erzegovina, non troppo distante da Medugorje e dal confine con la Croazia.
La città conta poco più di centomila abitanti, ma può vantare un flusso turistico in costante aumento. Questo anche grazie al grande patrimonio artistico e naturale di cui si può godere una volta raggiunta Mostar.

Non a caso la città è stata riconosciuta come un patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e rappresenta un ricco polo culturale per tutta la nazione.

Cosa vedere a Mostar

Il vecchio ponte di Mostar

Mostar deve il suo nome al simbolo della città: il ponte vecchio, in serbo Stari Most.
Il ponte congiunge le rive attraversate dal meraviglioso fiume Narenta che rende il paesaggio un quadro vivente. Qui davvero vi sarà possibile affondare lo sguardo alla ricerca di colori intensi e sfumature che regalerebbero l’ispirazione giusta ai più grandi pittori del mondo.
A rendere ancora più bella la cartolina di Mostar sono le due torri che caratterizzano il ponte, erette sui versanti opposti del fiume.  Le due costruzioni sono chiamate i custodi del ponte, in serbo, per l’appunto Mostari.
Il ponte, che rappresenta anche il centro della città, ha un’origine antichissima, dal momento che era attraversato tutti i giorni sin dal Medioevo. Da qui si stagliano un’infinità di vicoletti in cui vi sarà possibile carpire tutto lo splendore incontaminato di una città ricca di storie. Qui sono racchiuse leggende e tradizioni che gli autoctoni amano condividere con i turisti. 
Una semplice passeggiata per il centro storico di Mostar vi proietterà in un mondo antico, in cui, tra bancarelle e mercatini, potrete ammirare i segreti dell’artigianato locale, o assaggiare le delizie dei prodotti tipici del luogo.
potrebbe interessarti:
⇒ Bosnia Erzegovina, guida turistica di viaggio

La città vecchia di Mostar

La Moschea Koski Mehmed Pasha di Mostar

Dal Ponte Vecchio è possibile raggiungere velocemente la moschea Koski Mehmed Pasha, da cui si può godere di un fantastico panorama.

Ma le bellezze di Mostar non finiscono certo qui. Merita una visita la città vecchia, che conserva ancora i tratti dell’architettura e della toponomastica ottomana. Non meno bello il ponte Criva Cuprija, da cui si potranno ammirare scorsi indimenticabili in cui la natura si confonde con i monumenti in un equilibrio quasi mistico.

Da non perdere anche il parco Zeinjevac che, oltre a un bel patrimonio floro-faunisitico che certamente lascerà a bocca aperta tutti gli amanti del genere, riuscirà a sorprendere anche i più scettici grazie alla statua di Bruce Lee, l’attore nonché celebre maestro di arti marziali tanto amato da grandi e piccini di tutto il mondo, che la città di Mostar ha deciso di onorare con un piccolo monumento
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale di Mostar
 
 Scopri di più:
Condividi su: