Moschea di Muhammad Ali de Il Cairo, Egitto

Moschea di Muhammad Ali de Il Cairo, Egitto, la più importante struttura religiosa della capitale egiziana, iniziata nel 1824 con la posa della prima pietra della futura imponente moschea. Per realizzare la Moschea di Muhammad Ali sono stati necessari 20 anni, venendo inaugurata ufficialmente nel 1848, con uno stile architettonico che ricorda molto le tipiche moschee turche. La Moschea di Muhammad Ali è chiamata amichevolmente anche Moschea di Albastro per via del materiale utilizzato nel rivestimento. Ecco la Moschea di Muhammad Ali de Il Cairo, Egitto.

Visitare la Moschea di Muhammad Ali del Cairo in Egitto

icona-articoloIl nostro viaggio ha sede nella più grande città del continente africano, nonché capitale dell’antichissimo e pittoresco Egitto. Da millenni sede di una delle più prospere civiltà antiche, oggi il Cairo simboleggia ciò che l’Egitto rappresentava all’alba dei tempi.

Il Cairo, Moschea Muhammad AliCarovane che navigavano in lungo ed in largo, ampissime coltivazioni lungo le sponde del Nilo ed una prosperosa struttura urbana. Oggi il Cairo è totalmente cambiata rispetto alle sue origini, ma conserva ancora le tradizioni e le antiche storie dell’area.
Tuttavia l’Egitto non è solo Piramidi e faraoni. Infatti durante lo scorso millennio il paese era governato dalla popolazione araba, che trasmise la propria cultura, coltivandola e conservandola sino ad oggi.

La più importante testimonianza è molto probabilmente la Moschea di Muhammad Ali, la più importante struttura religiosa presente nella capitale egiziana.

Storia della Moschea di Muhammad Ali La Moschea di Muhammad Ali, Cairo

Per ripercorrere la storia dell’incantevole Moschea di Muhammad Ali dobbiamo ritornare indietro nel tempo di quasi due secoli, nel dettaglio al 1824, anno in cui viene posata la prima pietra della futura imponente moschea.

La costruzione si prolungò per oltre 20 anni, venendo inaugurata ufficialmente nel 1848, caratterizzata da uno stile architettonico turco, tipico delle moschee di Istanbul. La Moschea di Muhammad Ali, chiamata amichevolmente anche Moschea di Albastro – per via del materiale utilizzato nel rivestimento – accoglie non solo migliaia di fedeli quotidianamente, ma anche un’abbondante mole di turisti.

Il Cairo, Moschea di Muhammad AliL’area su cui sorge la Moschea di Muhammad Ali è caratterizzata da un cortile porticato, al cui centro sorge una fontana per le abluzioni.
La struttura viene poi completata dalla presenza di una piccola torre quadrata alla cui facciata sorge un orologio.

L’interno delle moschea è spoglio di qualsiasi figurazione umana e divina a causa di un espresso divieto della religione musulmana. Questo ha portato gli artisti a sviluppare temi decorativi geometrici e varie forme di calligrafia arabescata per riportare sulle pareti i versetti del Corano. Queste scritture sono talmente elaborate che solo gli specialisti riescono a leggerle.
Anche la moschea di Alabastro si attiene a questi canoni, ed è inoltre arricchita da coloratissime vetrate e immensi lampadari. Nella terrazza-giardino sul retro della moschea si domina l’immenso panorama della città.

Scopriamo Cairo

Il Cairo, l’enorme capitale dell’Egitto
Khan el-Khalili, come comportarsi al mercato egiziano

 

Condividi su: