Cosa vedere a Montesilvano, Abruzzo
Condividi su:

Cosa vedere a Montesilvano, Pescara

Tutti gli articoli della provincia di Pescara
Cosa vedere a Montesilvano, mappa
© YandexMaps

Icona articolo

Divisa in due zone, la parte borgale e la parte marina, Montesilvano è a nord di Pescara, a poco più di una decina di km dal suo capoluogo di provincia. Montesilvano vecchia è un borgo collinare a circa 150 metri di altitudine, Montesilvano Marina è la zona più recente, ricca di attrazioni e naturalmente del litorale, tutt’uno con quello di Pescara.

Come per tutto il litorale dell’Abruzzo, anche Montesilvano è caratterizzato da interminabili litorali posti lungo la Riviera Adriatica, con alle spalle gli Appennini. Questo garantisce un clima mitigato dal mare ma piuttosto fresco. Gennaio è il mese più freddo in assoluto, Agosto quello più caldo ma basterà avvicinarsi in collina per raggiungere gli Appennini per godere da subito un refrigerio salutare. Del resto la Riviera Adriatica è nota per essere piuttosto fredda d’inverno (non di raro accompagnata anche da nevicate) e calda d’estate.

 

Il litorale di Montesilvano Marina

Cosa vedere a Montesilvano, la costaMontesilvano Marina venne realizzata intorno la fine dell’Ottocento con l’inaugurazione delle prime attività di pesca. Inizialmente poco legata alle attività turistiche, l’intera economia è proprio basata sul commercio della pesca. Per scoprirsi turistica occorre attendere qualche decennio, quasi alla fine degli anni ’50, quando venne aperto il primo stabilimento balneare e il primo hotel di Montesilvano, l’Hotel Promenade.

Sono gli anni ’70 dello scorso secolo a inaugurare ufficialmente il turismo a Montesilvano, grazie a numerosi alberghi, oggi presenti nella zona denominata Zona dei Grandi Alberghi. I primi turisti, oltre a quelli italiani, sono gli austriaci e i tedeschi che iniziano timidamente a scoprire come trascorrere qualche settimana di pausa. Lo spazio verde che caratterizza il litorale di Montesilvano, la Riserva Naturale di Santa Filomena, contribuisce ad accrescere l’interesse dei turisti, soprattutto stranieri. Qui nascono i primi campeggi e la Zona dei Piccoli Alberghi, quelli a conduzione familiare, inseriti nel contesto naturale che oggi riveste un gran pregio.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Abruzzo: tappa a Pacentro, il borgo tra i più belli d’Italia

Cosa vedere a Montesilvano

Il litorale dei più piccoli

Cosa vedere a Montesilvano, il litoraleOggi Montesilvano è una delle principali località balneari della Riviera Adriatica abruzzese, con oltre 40 stabilimenti balneari e una ventina di alberghi, oltre 3.500 posti letto che garantiscono un’affluenza stabile e capiente. Il suo litorale, premiata con la Bandiera Verde per la sua idoneità ad accogliere bambini, ha un bellissimo lido, tra i più frequentati d’Abruzzo e particolarmente scelto per i suoi comfort. La scelta di chiudere al traffico nei periodi intensi il lungomare, garantisce inoltre una sicurezza aggiuntiva a tutte le famiglie che la scelgono per trascorrere una vacanza balneare accompagnati dai loro piccoli.

Oltre al mare, i genitori potranno anche far divertire i loro figli al luna park, ricco di giostre, ma anche portandoli all’Enigma Room di Pescara, una escape room dove si potrà uscire solo dopo aver risolto alcuni enigmi. Questa attrazione è rivolta ai ragazzi con oltre 15 anni di età. Per i più piccoli è invece presente Bimbilandia, il parco divertimenti di Montesilvano, dedicato ai bimbi fino ai 10 anni di età.

Favorita dalla posizione a breve distanza da Pescara, solo 8 chilometri, Montesilvano è una destinazione apprezzata sia come località vacanziera ma anche come meta per le gite brevi, che siano di un solo pomeriggio o per un weekend. La principale attrazione di Montesilvano è il suo litorale, il vero protagonista dello sviluppo turistico della città. La lunga ed estesa spiaggia di Montesilvano ha permesso la creazione di grandi hotel e di attrazioni turistiche, più o meno adatte a tutte le tipologie di turisti.

La spiaggia di Montesilvano

Cosa vedere a Montesilvano, spiaggiaLa spiaggia di Montesilvano fa parte della Riviera Adriatica che si estende per ben sette regioni italiane, dal Friuli Venezia Giulia sino alla Puglia. La Riviera Adriatica è costeggiata dalla ben nota Ciclovia Adriatica, anche nota come Corridoio Verde Adriatico, un lunghissimo percorso ciclabile, da sempre ambito da tutti i ciclisti italiani ed europei.

La spiaggia di Montesilvano si trova nella parte più a nord di Pescara pur di fatto un’unico grande litorale. Siamo di fronte a una spiaggia ben organizzata con una protezione unica data dalle scogliere e caratterizzata da un’arenile ampio e sabbioso, perfetto come dicevamo proprio per i più piccoli. La Bandiera Verde inoltre garantisce pulizia e servizi di primo livello, una cura che la località balneare ha dedicato ai giovani ospiti e alle loro famiglie, una cura dei dettagli che farà sicuramente porre la spiaggia di Montesilvano ai primi posti delle vostre località balneari.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopriamo Rivisondoli, il borgo fortificato dell’Abruzzo

Altro da vedere a Montesilvano

Cosa vedere a Montesilvano, Chiesa di Sant'Antonio da Padova
Montesilvano, Chiesa di Sant’Antonio da Padova

La cittadina però non è solamente spiaggia e mare.

Merita attenzione la Chiesa della Madonna della Neve, di recente restauro e di origine settecentesca. Ubicata nella località di Montesilvano Colle, nell’entroterra cittadino, l’edificio si presenta sobrio ed elegante, inserito in un contesto naturalistico davvero eccezionale. Altro edificio religioso di Montesilvano è la chiesa di San Giovanni Bosco, ubicata in via Lanciano, nel quartiere di Villa Verrocchio. La chiesa di San Giovanni Bosco è una delle più importanti nel suo genere, in termini architettonici, in Abruzzo. L’opera è firmata dall’architetto Arrigo Rossi ed è di recente costruzione. La struttura fu infatti costruita a cavallo tra il 1958 e il 1963. La chiesa di Sant’Antonio da Padova è invece ubicata in piazza Marconi, a due passi dalla spiaggia. Costruita nel 1933 è in stile neoclassico caratterizzata da una facciata semplice mentre al suo interno la struttura è a tre navate.

Consigliamo di visitare poi il Museo del Treno – ACAF, inaugurato nel 2009 e terzo nel suo genere nella costa adriatica, insieme a quello di Trieste e Lecce. Il museo presenta 10 locomotive dello scorso secolo, ognuna delle quali di grande interesse storico e senz’altro imperdibili per tutti gli appassionati di treni.

Ultimo aggiornamento 31 luglio 2021


Condividi su: