0
Condividi su:

Guida all’Oktoberfest
Cosa vedere alla Festa della Birra di Monaco

 

icona-articoloSe non siete mai stati ad un Oktoberfest di Monaco, in Baviera, è probabile che non abbiate mai sentito il consueto ritornello che accompagna praticamente ogni bevuta.
Un, due, trinca è infatti l’accompagnamento principale delle bevute monachesi, o meglio Eins, Zwei, G’suffa!
Come ogni anno, dal 1810 quando è nato, l’evento è ospitato a Theresienwiese, poco distante dal centro della città.

L’apertura avviene con una tradizionale parata guidata dal sindaco e dai vari proprietari degli stand di birra che attraverseranno la città su carri trainati da cavalli.
Alle 12 in punto il sindaco, in bavarese, aprirà ufficialmente l’Oktoberfest al grido di “O’tapftis!“, ovvero: è spillata!

E’ proprio da questo giorno che i milioni di spettatori e partecipanti al più grande Festival della Birra in Germania inizieranno ad invadere Monaco di Baviera.

Sono oltre 6 milioni i bevitori annuali che affollano i tendoni dell’Oktoberfest di Monaco. Complessivamente consumeranno oltre 7 milioni di litri di birra, 300.000 wurstel di ogni tipo, mezzo milione di polli arrostiti, manzo e un numero inquantificabile di Brezel.
Il tutto accompagnato dalle bande assordanti di ottoni, le Blaskapellen.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Monaco di Baviera in Germania

Oktoberfest di Monaco, la guida turistica

La storia dell’Oktoberfest di Monaco

Oktoberfest di Monaco di Baviera, stand

Il primo evento risale al 1810 quando il Re Ludwig I sposò la principessa Therese von Sachsen-Hildburghausen.
L’evento, a cui la cittadinanza era invitata, si concluse con una corsa di cavalli proprio nel Theresienwiese, ovvero il ‘prato di Teresa‘.

Da quell’anno i festeggiamenti divennero annuali e da corsa dei cavalli la tradiziona festa si trasformò prima in un luna park e in seguito a un grande party in cui la birra era la protagonista principale.
Nacque proprio in questo modo quello che oggi conosciamo abitualmente come Oktoberfest.

OneMag-logo
Link-uscita icona Monaco, il campo di concentramento di Dachau

Come organizzare un viaggio
all’Oktoberfest di Monaco

Durante ogni festa i bavaresi più degli altri festeggiano cantando ed esprimendosi in un dialetto che risulterà incomprensibile anche agli altri tedeschi.

I tendoni sono ovviamente sempre affollati, le panche altrettanto ma sarà sopratutto il frastuono a far cedere il passo. Naturalmente, ora dopo ora, si arriva alla sera quando la grande maggioranza dei bevitori ha già assunto litri di birra e i festeggiamenti arrivano al culmine.

Se siete al vostro primo Oktoberfest valutate attentamente se salire su una delle giostre presenti. Nonostante la birra bevuta non sia particolarmente alta a livello alcolico, fare un giro su queste attrazioni da luna park potrebbe essere davvero devastante per il vostro stomaco.

Ricordate infine che durante la festa della birra, Monaco si riempie in ogni angolo.
Se intendete recarvi (dall’Italia partono diversi bus organizzati) prenotate con larghissimo anticipo la vostra camera e preparatevi a dei costi decisamente superiori rispetto ad altri periodi dell’anno.

OneMag-logo
Link-uscita icona Le 10 città più belle della Germania

La Birra dell’Oktoberfest

Oktoberfest di Monaco di Baviera, birra

All’Oktoberfest di Monaco non mancano abbondanti bevute dal Maß, il simbolico boccale da birra da 1 litro, protagonista assoluto durante la storica celebrazione.
In ogni capannone, o stand, troverete centinaia di panchine, quasi sempre occupate da turisti e visitatori che, spesso, vi si stabiliscono anche per ore.

L’affluenza maggiore all’Oktoberfest di Monaco è durante il weekend e la sera, pertanto recandosi di pomeriggio in una giornata feriale potrebbe essere relativamente semplice trovare posto a sedere in cui godersi il proprio boccale di birra.
Complessivamente, l’Oktoberfest di Monaco è caratterizzato da circa 100.000 posti a sedere.

OneMag-logo
Link-uscita icona Ingolstadt, la città dell’auto

Come raggiungere l’Oktoberfest di Monaco dall’Italia

Oktoberfest di Monaco di Baviera, Theresienwiese

Per raggiungere l’Oktoberfest di Monaco dall’Italia esistono due principali itinerari, dalla Svizzera oppure attraversando l’Austria.
Nel primo caso si accederà dalla A9 in Svizzera, procedendo poi con la A2 fino a superare Bellinzona da dove si entrerà nella A13, quella che conduce al San Bernardino.
Proseguendo arriverete alla costa austriaca del Lago di Costanza, che vi accompagnerà fino in Germania per circa 20km, sino alla dogana a Lindau.
Entrando in Germania seguite la A96 che vi porterà, in circa 2 ore di viaggio, direttamente a Monaco di Baviera.

Il secondo itinerario vede protagonista invece l’A22, l’Autostrada del Brennero. Prendendo come punto di partenza Trento, capoluogo del Trentino, si seguirà verso nord l’A22, sino a superare Vipiteno e, conseguentemente, oltrepassare il confine con l’Austria. Nel primo tratto austriaco si seguirà l’A13 in direzione Innsbruck, da cui si cambia con l’E45, tratto stradale che permette di raggiungere rapidamente il confine con la Germania. Entrando in Germania per il primo tratto si segue l’A93, fino a Rosenheim, da cui si cambia con l’A8 fino a raggiungere il centro di Monaco di Baviera.

Con l’ausilio dei mezzi pubblici è possibile raggiungere Monaco di Baviera rapidamente.
Dalla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova, ben collegata con le principali città del nord Italia, quotidianamente partono treni diretti alla Munich Central Station, percorso che dura approssimativamente 5 ore.

Raggiunta Monaco di Baviera la destinazione successiva è il Theresiewiese, storica sede dell’Oktoberfest, ampia 104 ettari. Theresiewiese è situata a circa una mezz’ora a piedi da Marienplatz, nel cuore di Monaco. L’Oktoberfest è ben servito dai mezzi pubblici, in quanto è situato negli immediati pressi delle stazioni metropolitane di Theresienwiese e Schwanthalerhöhe, collegate con le linee U4 e U5

I biglietti per tutti gli eventi dell’Oktoberfest e per tutto quanto accade a Monaco di Baviera sono disponibili qua.

Ultimo aggiornamento: 8 Agosto 2020


Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0