Mississippi, guida turistica di viaggio

Mississippi, guida turistica di viaggio dello stato USA caratterizzato dalle piantagioni di cotone e dalla nascita della musica blues. Tra le cose da visitare a Mississippi segnaliamo Oxford, una città universitaria di classe e benestante. La storica University of Mississippi istruisce un numero di studenti pari al numero di cittadini, circa 20.000. Tra le attrazioni da non perdere è il Civil Rights Monument, una scultura dedicata a James Meredith, il primo studente di origini afroamericane. Ecco la guida turistica di Mississippi.2 min


0
13 shares
La guida di Mississippi

Guida del Mississipi,
lo stato del blues

icona-articoloIl Mississippi, la terra in cui nasce la musica Blues, è uno stato americano che prende il nome dal famosissimo fiume che ne segna il confine a ovest. E’ proprio il Blues che rende il Mississippi particolarmente attraente, tanto che ogni anno milioni di persone da tutto il mondo partono per scoprire meglio il genere musicale. Non solo.

Il Mississippi è il territorio dove si è combattuta la Guerra Civile e tanti sono i visitatori che si recano da queste parti per approfondire la loro voglia di storia e cultura americana.
Il territorio è un susseguirsi di piantagioni di cotone, di grandi foreste, di laghi e di fiumi; la capitale, Jackson, è posizionata nell’entroterra.

Lo stato è caratterizzato da un clima molto caldo, con estati lunghe e inverni miti e brevi.
Il Mississippi ricorda, sfortunatamente, episodi di violazioni di diritti civili in un tempo oramai lontano. E fu proprio quel periodo catastrofico a far ereggere i casinò galleggianti sul Grande Fiume.

Cosa vedere nel Mississipi

Cosa vedere nel Mississippi

Sono due i luoghi principali da visitare in questo stato.
Il primo è Oxford, una città universitaria di classe e benestante. La storica University of Mississippi istruisce un numero di studenti pari alla quantità di cittadini, circa 20.000.

Nella cittadina ha vissuto il celebre scrittore, nonché premio Nobel per la letteratura, William Faulkner, la cui casa “Rowan Oak” è una delle principali attrazioni delle città.

In passato ha ospitato uno scrittore e anche nel presente ne risiede un altro di altrettanta fama mondiale: John Grisham.

Un ottimo punto d’interesse è anche il Civil Rights Monument, una scultura dedicata a James Meredith, il primo studente di origini afroamericane, nel 1962, ed è situato al campus, dietro il Lyceum.
Dopo che l’Università accettò lo studente, diverse furono le sommosse messe in atto dalla popolazione. Durante la sanguinosa rivolta 2 furono le vittime e 160 i feriti.
L’evento venne poi ricordato anche da Bob Dylan nella sua canzone Oxford Town.

Vicksburg, la seconda città del Mississippi

Vicksburg, Mississipi
La seconda città d’interesse è Vicksburg, un centro urbano che dal suo promontorio si affaccia sul celebre fiume. Venne definita da Lincoln, durante la Guerra Civile, come la chiave della Confederazione: nel 1863 si combattè qui una famosa, importante e lunga battaglia, durata 47 lunghi giorni.
Alla fine i confederati si arresero alle forze dell’Unione comandate dal generale Grant il 4 luglio, festività che gli abitanti si sono rifiutati di festeggiare per oltre 80 anni.

L’Old Court House Museum ospita al suo interno i cimeli, i documenti e le fonti di quell’epoca.
A est della città è presente il Vicksburg National Military park, un parco che offre un percorso lungo 16km che attraversa il luogo e gli scenari di quelle sanguinose battaglie.
Il centro si sviluppa intorno alla Washington Street, in questa strada al numero 107, nel 1894, venne imbottigliata la prima Coca-Cola.

Like it? Share with your friends!

0
13 shares