Condividi su:

Minami, il quartiere vitale di Osaka

Tutti gli articoli del Giappone

icona-articoloMinami è il quartiere sud di Osaka, esattamente in contrasto con Kita-Ku che è invece opposto nella parte più settentrionale della città. Il quartiere è un grande agglomerato di negozi e centri commerciali visitato quotidianamente da migliaia di persone interessate sia allo shopping ma anche alla ristorazione, considerato l’alto numero di ristoranti e locali qua presenti. Il suo territorio, circa un km quadrato, è un vero susseguirsi di vari ambienti, dai negozi di abbigliamento ed elettronica a mercati gastronomici, venditori di street-food con i loro chioschi, cinema, teatri e sale giochi.

Da fulcro della vita commerciale cittadina, non vi è da stupirsi se ogni giorno la troverete affollata, sensazione amplificata dai tanti stretti vicoli che rendono ancora più l’idea della folla che qua si riversa. Facile anche perdersi tra i tanti negozi, alcuni talmente simili da essere davvero difficile distinguerli. Il quartiere di Minami è diviso in due dal Canale Dotombori, la zona dove è più facile trovare giovani che durante la sera riempiono il quartiere, compreso l’omonimo Dotombordi dall’altro lato del canale, pronti a godersi la movida notturna.

Cosa vedere e fare nel quartiere Minami di Osaka

Il quartiere Minami di Osaka, veduta gallerie commerciali
Amerika Mura
  • Dotombori. E’ il quartiere dei divertimenti delineato dall’omonimo canale. Qui hanno sede i ristoranti più noti della città, alcuni dei quali rivolti ai tanti business man della zona, con prezzi piuttosto elevati e cucina particolarmente ricercata. Sono tuttavia presenti anche diversi ristoranti a prezzi più moderati e rivolti anche ai turisti stranieri, con una cucina dai gusti internazionali.
  • Midosuji. La potremmo definire la strada dello shopping ma sicuramente è la strada principale non solo di Minami ma di tutta Osaka. Passeggiare da queste parti significa infatti trovare tutti i principali brand della moda internazionali ma anche un magazzino molto noto a Osaka, il Daimaru.
  • Hozenji Yokocho. Poco distante da Midosuji troviamo questo vicoletto suggestivo lastricato in pietra dove cercare altri negozi e ristoranti. E’ una delle strade più affascinanti di Osaka e i giapponesi spesso la definiscono fuori luogo, ovvero più tipica al nucleo urbano di Kyoto che a quello di Osaka. Passeggiando qui troverete la statua di Fudo Mizu-kake, una divinità buddista. La tradizione vuole che quando la si incontri si debba spruzzarla con dell’acqua per augurarsi buona fortuna.
  • Arcade Doguyasuji. Nei dintorni della metropolitana di Namba troviamo questo importante centro commerciale coperto conosciuto con il nome di Doguyasuji. Qui è il luogo dove trovare veramente tutto, dall’alimento insolito al regalo originale. Anche se l’acquisto non rientra nei vostri programmi entrateci, ne vale davvero la pena.
  • Shinsaibashi-suji Shopping Arcade. Altra galleria commerciale coperta è la Shinsaibashi-suji, posta a qualche centinaio di metri da Midosuji.
  • Shochikuz. E’ il principale teatro kabuki in Osaka, una particolare forma teatrale di genere drammatica nata nel XVII secolo. Se non si è mai assistito a uno spettacolo kabuki vale davvero la pena fermarsi.
  • Amerika Mura. Ci troviamo sul lato ovest di Midosuji con un piccolo labirinto di stradine con tanti negozi e botteghe artigianali. E’ il luogo destinato alla moda, il posto dove trovare abbigliamento urbano o vestiti insoliti e a volte piuttosto stravaganti per la moda europea. Rimane comunque un posto divertente per passeggiare, scoprire le vetrine a volte allestite in modo originale e sorseggiare un drink o cenare in uno dei tanti bar e ristoranti qua presenti.
  • Den-Den Town.Siamo qua nella zona dell’elettronica della città, l’area urbana di Minami dove acquistare qualunque cosa abbia attinenza con macchine fotografiche, computer e cosi via. Siamo a una decina di minuti a piedi dalla stazione di Namba, precisamente a Nippombashi, e il quartiere si snoda tra le stazioni Nippombashi e Ebisucho sulla linea della metropolitana di Sakaisuji. E’ anche piuttosto facile pensare a qualche acquisto in uno dei negozietti qua presenti: l’inglese è piuttosto comune.
LEGGI  Asakusa, Tokyo | Cosa vedere ad Asakusa
OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Abeno Harukas, il grattacielo più alto del Giappone

Dove mangiare a Minami

Cosa vedere a Osaka

Minami è una delle aree di Osaka dove la ristorazione non è certo un problema.
Ecco alcuni dei ristoranti che vale la pena di provare.

  • Ajinoya – Un locale dove non si spende molto e specializzato in Okonomiyaki. Parliamo di un piatto agro-dolce molto simile a un pancake dalle tante varianti. E’ internazionalmente conosciuto come la ‘pizza di Osaka’. In questo ristorante avrete porzioni abbondanti, servite velocemente e soprattutto l’okonomiyaki è tra i migliori che potreste provare.
  • Kamatakeudon – Se siete amanti di Udon e di Noodles in genere siete allora nel posto giusto. E’ un’altro locale consigliato ai turisti, sia per i suoi prezzi economici che per la rapidità nell’essere serviti, ideale quando si è a passeggio per scoprire Osaka.
  • Teuchisobaakari – Se volete avventurarvi nel mondo della pasta soba avete trovato il posto perfetto. La soba è una pasta preparata con grano saraceno, simile a degli spaghetti ma forse più sottili, che viene mangiata fredda o calda e con dei condimenti. Siamo vicini al Dotombori Arcade e la soba che avrete modo di provare da Teuchisobaakari è sicuramente tra le migliori. Non è un ristorante economico ma la spesa è assolutamente giustificata.
  • Aochi – Siamo su un livello differente rispetto agli altri locali e questo giustifica anche il prezzo, decisamente più alto rispetto alla media. E’ un ristorante creativo che serve dei piatti diversi, non necessariamente secondo la tradizione giapponese, nonostante la materia prima sia rigorosamente locale. Ottima scelta per rilassarsi in un ambiente raffinato ma non formale.
  • Asai – Saliamo ancora di livello per incontrare questo ristorante stellato e scelta valida per provare la cucina Kaiseki, forse la rappresentazione più raffinata di tutta la gastronomia locale. In origine era un pasto vegetariano servito accompagnato da te, oggi invece rappresenta un vero e proprio pasto con alcune variazioni rispetto all’uso dei soli vegetali.
    Sono generalmente una serie di porzioni (anche tante, oltre le 12-15) servite in porzioni piccole ma in ogni caso sazianti, che comprendono sashimi, zuppa di miso, pesce arrosto, pesce fritto e altro in base alla stagione. Il tutto doverosamente accompagnato da sakè.
  • KitamuraAll’interno del centro Shinsaibashi troviamo questo ristorante tradizionale dove provare i sukiyaki, il tipico piatto proposto con verdure e manzo a fettine cotto in una salsa e accompagnato con riso bollito servito a parte. Non fatevi ingannare dalla location, il Kitamura è un tra i migliori ristoranti e il prezzo ne è la logica conseguenza.Ultimo aggiornamento: 12.02.2021

 

LEGGI  Ueno, Tokyo | Cosa vedere a Ueno
Condividi su: