Merzouga, il sud del Marocco | Cosa vedere a Merzouga

Merzouga, il sud del Marocco | Cosa vedere a Merzouga


Condividi su:

Cosa vedere a Merzouga, Marocco

Leggi tutti gli articoli del Marocco
Cosa vedere a Merzouga, mappa
© Apple Maps
Icona articolo onemag

Siamo a breve distanza dall’Algeria, nel sud del Marocco, dove troviamo Merzouga, una delle città più visitate del Marocco non per la sua architettura o storia ma in quanto meta di partenza per le grandi dune di Erg Chebbi. Merzouga è una piccola città nel deserto del Sahara, un luogo iconico che oramai è quasi sempre inserita nei tour del Marocco grazie proprio alla sua caratteristica di essere la porta delle grandi dune sabbiose di Erg Chebbi.

Il periodo migliore per visitare Merzouga è quello della primavera, tra marzo e maggio, e l’autunno, tra settembre e novembre. Sono i mesi in cui il clima non è eccessivamente caldo ma le precauzioni per evitare colpi di sole devono naturalmente essere rispettati. Meglio quindi sempre coprirsi con un cappello la testa e bere molta acqua, requisiti indispensabili per una vacanza nel deserto.

Cosa fare a Merzouga

Cosa vedere a Merzouga, accesso desertoNon vi è quindi dubbio che la scelta di visitare Merzouga sia collegato a una escursione nel deserto. Niente di meglio quindi che montare una tenda oppure scegliere di partecipare a uno dei tanti tour che vengono organizzati con tanto di strutture preparate per accogliere più partecipanti. Qualunque sia la vostra scelta, preparatevi a partecipare a uno dei momenti indimenticabili della vostra vita, assistere al tramonto tra le dune dell’Erg Chebbi è davvero qualcosa che non scorderete facilmente.

L’alba non è certo da meno, vedere i primi raggi del sole che fanno capolino riscaldando praticamente subito l’aria è indubbiamente un buon inizio di giornata. Se avete scelto di viaggiare in solitaria, ossia senza un tour organizzato, ricordate che la notte diventa piuttosto fredda e quindi è necessaria una corretta pianificazione. Il materasso su cui sceglierete di dormire deve essere piuttosto alto, la sabbia del deserto è simile al ghiaccio durante la notte, e avere diversi strati caldi sia sopra che sotto il corpo. Bene, ora che l’alloggio è sistemato è il momento di scegliere come trascorrere la vostra prima giornata nel deserto.

OneMag-logo
Link-uscita icona Rabat, Marocco | Cosa vedere a Rabat, la capitale del Marocco

Camel Ride

Camel Ride a Merzouga
Camel Ride a Merzouga

Una delle attività preferite da chi sceglie di visitare Merzouga è partecipare alla Camel Ride, l’escursione che si svolge in groppa a un dromedario, non essendo qua presenti cammelli. Svolta quasi sempre poco prima del tramonto per evitare di essere nel mezzo del deserto nelle ore più calde, la Camel Ride è uno dei tanti modi in cui si potrà entrare direttamente a contatto con la cultura del deserto.

La vostra passeggiata durerà all’incirca 90 minuti e, nonostante sia una delle attività prettamente indirizzate ai turisti, saprà indubbiamente affascinarvi. Qualora siate impossibilitati a salire, o preferitate una alternativa, si potrà optare per un viaggio in jeep oppure in quad, due ottime alternative ma non certo paragonabili al dorso del dromedario.

OneMag-logo
Link-uscita icona Fes, Marocco | Cosa vedere a Fes: capolavoro dell’urbanistica nordafricana

Escursioni nell’Erg Chebbi

Escursioni nell'Erg ChebbiSe non avete problemi nel camminare negli orari più calmi, potreste optare per una passeggiata tra le dune dell’Erg Chebbi per raggiungere la duna più alta, assolutamente riconoscibile proprio per le sue dimensioni. Se partite da Merzouga il viaggio vi richiederà circa 60 minuti di passeggiata e, come già anticipato, premunitevi di acqua e di corretto vestiario in quanto arrampicarsi su una grande montagna di sabbia non è poi cosi scontato. Anche in questo caso meglio recarsi poco prima del tramonto e qualora non siate convinti di rientrare prima del tramonto organizzatevi con una coperta, la temperatura scenderà molto rapidamente.

Le escursioni da Merzouga sono davvero tante. Il nostro consiglio è quello di noleggiare una Jeep 4×4 da utilizzare liberamente. Solitamente, gli hotel della zona dispongono sempre di un diretto noleggio auto o di collaborazioni con aziende locali. Il noleggio solitamente non ha costi molto alti, tuttavia bisogna sempre tenere sott’occhio il serbatoio: durante l’escursione nel deserto non aspettatevi benzinai in mezzo al nulla. Vi assicuriamo, però, che lo scorrazzare su e giù tra le imponenti dune di sabbia del Sahara è un’esperienza indescrivibile: consigliatissimo a tutti.

Merzouga Lake
Merzouga Lake

Certamente, anche a pensare di star tanto dopo qualche oretta di guida spericolata fuori da qualsiasi strada si è distrutti, è bene quindi optare una soluzione ibrida. Una buona idea è quella di fare tappa al Merzouga Lake, o Dayet Srji. Questo è uno dei pochissimi laghi che si possono trovare nel Sahara che, nonostante le sue dimensioni abbastanza contenute, si erge imponente in mezzo alle alte dune di sabbia dorata.

Soggetto a lento ma costante ritiro delle acque, il Merzouga Lake è da qualche anno in un periodo di particolare secca. Questa è a tutti gli effetti un’oasi in mezzo al deserto, particolarmente ricca di flora e fauna: molti sono i fenicotteri che in gruppo sostano al lago per rinfrescarsi e bere.

Ultimo aggiornamento: 08 novembre 2021


Condividi su: