Mentone, la città del limone della Costa Azzurra

Mentone, la città del limone della Costa Azzurra a due passi dal confine italiano sede di musei e dal mare turchese che la circonda. Scopriamo Mentone.

Scopriamo Mentone

Mentone è un comune francese di 30.000 abitanti della regione della Costa Azzurra. Il paese è anche noto agli italiani per essere la prima città francese superato il confine ligure.
In questa incantevole cittadina, le case color albicocca si sviluppano sulle pendici dei monti per poi spargersi verso le cime alpine, il tutto aggraziato dal mare turchese che lambisce la costa.

Inoltre la posizione di Mentone assicura il clima più mite della Riviera, con temperature invernali raramente al di sotto dei 10 ‘C e piante tropicali che fioriscono tutto l’anno.
Un museo creato da Jean Cocteau, chiese barocche e spiagge chilometriche sono solo alcune delle sue attrattive.

La storia di Mentone

I Romani chiamarono la zona Sincis Pacis, ovvero golfo della pace, e vi insediarono una guarnigione, ma non una colonia. Con pochi scambi commerciali con le località estere, il Golfo della Pace restò isolato e abbastanza tranquillo fino all’Ottocento.

Lord Brougham, un inglese eccentrico che cercava un tiepido rifugio per l’inverno, scoprì il luogo intorno al 1830. Da allora Mentone è divenuta una ricca e distinta località turistica con un tocco di italianità, infatti in inverno si riempie di anziani inglesi e di italiani in cerca di villeggiatura.

Cosa vedere a Grasse, ProvenzaCosa vedere a Grasse, la città del profumo
Cosa vedere a Grasse, la città del profumo dove poter anche ammirare lo storico museo proprio dedicato alle fragranze. Scopriamo Grasse.

Cosa vedere a Mentone

Il confine è distante solo due chilometri dal comune. È facile sentire parlare italiano e il loro stesso dialetto è un misto di italiano e francese. In molti ristoranti si servono ricette dell’Italia del Nord.

La Promenade du Soleil parte dal porto, in centro, e procede su tutto il lungomare, incontrando spiagge, ristoranti e compiessi residenziali costruiti negli anni ’30 per i ricchi villeggianti.
Il bastione situato nei pressi del porto risale al 17° secolo. Qua oggi vi ha sede il Musée du Bastion che è parte del nuovo Musée Jean Cocteau.
Le opere qua esposte rappresentano una colonna portante dell’arte francese, come mosaici di ciottoli e il suo primo arazzo.Dall’altra parte della strada hanno sede le Halles Municipales, il mercato cittadino, con bancarelle piene di pesci e crostacei, dolci di marzapane e mandorle, verdure e moltissimi limoni, per i quali Mentone è famosa.

Dal mercato, si attraverserà la Place aux Herbes e si prenderà la Rue St-Michel, ricca di negozi, bar e ristoranti. Sulla prima strada, Rue de la République, è presente l’Hékel de Ville, il pittoresco municipio.
Negli anni ’50 Cocteau decorò le pareti della Salle des Mariages, salone dei matrimoni, con scene rappresentanti la vita provenzale di quei anni. Una raccoglitrice di limoni di Nizza che sposa un pescatore locale; una scena nuziale con figure in costume del Maghreb, in riferimento alle radici saracene di molti mentonnais.

Cosa vedere a Saint-TropezSaint-Tropez, il villaggio in Costa Azzurra
Cosa vedere a Saint-Tropez, il villaggio dei pescatori in Costa Azzurra, luogo di rifugio di Pablo Picasso e Giorgio Armani. Scopriamo Saint Tropez.


Il primo vero e proprio abitante della zona, il Nouvel Homme de Menton, giunse qua 30.000 anni fa. È possibile vederne il cranio e conoscere la preistoria della regione al vicino Musée de Préhistoire Régionale.
Le magioni in stile italiano della Vielle si affacciano su pittoresche strade medievali in salita.
Per visitare il centro storico, basterà seguire la Rue St-Michel verso est fino a Place du Cap, da dove la Rue des Logettes comunica con l’angusta Rue des Écoles Pie, che sale verso la collina.

Infine si giungerà in Place de la Conception, qua sorge la Chapelle des Pénitents Blancs, dalla magnifica facciata barocca. Appena sotto, si troverà la basilica St-Michel-Archange, che si dice essere la più grande chiesa barocca della Francia del Sud.

I giardini di  Mentone

Cosa vedere a Mentone, la Festa del Limone

Tra le tante altre cose da vedere a Mentone ricordiamo i giardini. Quello di Villa Maria Teresa è il più mite della Francia mentre quello denominato Fontana rosa è stato ideato da Vicente Blasco-Ibaes, lo scrittore spagnolo, che ha voluto ricordare la sua città di origine Valencia con l’allestimento di questo giardino fiorito.

Mentone è anche nota con l’appellativo ‘città del limone‘. Nella Citronneraie avrete modo di osservare dove viene coltivato il famoso limone, un giardino che in passato ha ricevuto anche premi ed onorificenze.
Nel 2019 avrà luogo la 89° edizione della Festa del Limone

Rimanendo in tema di agrumi e giardini, immancabile la collezione presente nel Palazzo Carnolès. Qua infatti è presente la più grande collezione di tutta Europa a cui, nel 2011, è stata affiancata dall’Orto dei Principi.

Scopri di più:

Cosa vedere a Desenzano del Garda
Cosa vedere a Grasse

 

Condividi su: