Marsa Matruh, la costa settentrionale dell’Egitto

Marsa Matruh, la costa settentrionale dell'Egitto in un luogo di vacanza apprezzato fin dalla seconda metà del secolo scorso. Ecco Marsa Matruh, Egitto

Scopriamo Marsa Matruh

Marsa Matruh è una città situata nella costa settentrionale dell’Egitto. Con i suoi 70.000 abitanti, la città era un tempo un noto porto per i commerci dell’Africa Settentrionale.
Oggi rappresenta una delle mete turistiche più gettonate del Mediterraneo.

Situata a 290 km a ovest di Alessandria, è anche l’unica città importante del nord-ovest del paese. È attraversata da una sola strada principale e la maggioranza delle attività commerciali si fermano durante la bassa stagione.
In alta stagione, però, Marsa Matruh si trasforma nella località di villeggiatura egiziana più amata dalla classe media.

In vacanza a Marsa Matruh

La città è una meta piuttosto economica, anche rispetto alle altre mete che invece si affacciano sul Mar Rosso, come Sharm El Sheik, ad esempio.
Una vacanza a Marsa Matruh ha come denominatore comune il prezzo ma senza che questo diventi una discriminante, anzi.
Resort ed Hotel a Marsa Matruh sono assolutamente di livello. Diciamo che il fascino del Mar Mediterraneo è inferiore a quello tipico del Mar Rosso.

La città sorge intorno ad una baia, colonizzata già in età classica. Marsa Matruh era nota nel periodo tolemaico e bizantino come Paraitònion, nome datogli dagli antichi greci.
Qui sbarcavano navi ricche di risorse guidate dai pellegrini greci diretti all’Oracolo di Amon, nell’Oasi di Siwa.

Siwa è una cittadina, letteralmente, sperduta nell’entroterra occidentale dell’Egitto, quasi al confine con la Libia, l’unica strada che la raggiunge è la stessa di Marsa Matruh. Rimanendo in tema di storia, una leggenda cita che Cleopatra e Marco Antonio trascorsero qui un breve periodo prima di muovere battaglia contro Roma.

Marsa Matruh e la Seconda Guerra Mondiale

La storia continua durante la Seconda Guerra Mondiale. Dapprima il generale Rommel (Germania), nell’offensiva, e poi il generale Montgomery (Regno Unito) nel contrattacco, stabilirono in questa cittadina il proprio quartier generale del Mediterraneo.

Cosa fare e vedere a Sharm el SheikCosa fare e vedere a Sharm El Sheik, perla del Mar Rosso
Cosa fare e vedere a Sharm El Sheik, la perla del Mar Rosso? Oltre al delizioso mare tante sono le attività da svolgere.

Continua a leggere

Quello di Rommel, situato in una grotta, oggi è diventato un museo poco emozionante, con alcune fotografie, mappe e quello che viene presentato come il “cappotto del feldmaresciallo”. Secondo i gestori del museo questo curioso oggetto sarebbe, appunto, il cappotto utilizzato dal generale Rommel durante la sua permanenza a Marsa Matruh.

Montgomery, che preferiva rimanere nel centro urbano, stabilì la sua residenza presso l’elegante Hotel Lido. In questo hotel, oltretutto, nel 1950 Rita Hayworth (attrice, ballerina e cantante statunitense) trascorse la propria luna di miele.

Marsa Matruh oggi

Vacanza a Marsa Matruh

Dalla metà dello scorso secolo, quindi, per Marsa Matruh era iniziata una nuova era prosperosa con una ricca economia basata sul turismo balneare.
D’estate le spiagge sono invase dai villeggianti. Allontanandosi dal centro abitato, si trovano alte distese di sabbia, incontaminate e lambite da stupende acque color turchese.

Tra queste, in particolare citiamo la incontaminata Agiba Beach, situata 24 km a ovest da Marsa Matruh.
Superata l’Agiba Beach non vi si trovano ulteriori luoghi d’interesse, fino al confine con la Libia.

In Italia non sono presenti voli diretti per Marsa Matruh, il viaggio dura circa 3 ore per raggiungere la città. Sarà necessario fare scalo o nella capitale Il Cairo o nella città principale dell’Egitto settentrionale, Alessandria.
In alternativa basta rivolgersi ad uno dei tanti tour operator che organizzano voli charter in partenza dalle principali località italiane durante il periodo estivo.

Scopri di più:

10 idee di escursioni tra i deserti di tutto il mondo
Cosa fare e vedere a Sharm El Sheik, perla del Mar Rosso

 

Condividi su: