Cosa vedere a Maputo,
la capitale del Mozambico

Tutti gli articoli del Mozambico

Cosa vedere a Maputo, mappa

icona-articoloSiamo nella provincia autonoma di Maputo, capitale e città principale del Mozambico. La città affaccia sulla baia di Delagoa, nell’Oceano Indiano, e qui troviamo anche il principale porto di tutta l’area.

Il suo nome deriva dal fiume Maputo che attraversa l’intera città arrivando fino al confine meridionale con il Sudafrica. Durante la Guerra di Indipendenza rappresentava un simbolo della liberta e oggi le città, un tempo con nomi che ricordavano eroi e personaggi portoghesi, sono variati con i nomi dei personaggi più tipici alla cultura del Mozambico. Con una superficie di 346 km², la città ha una economia che si fonda sull’esportazione di pietre preziose ma anche di zucchero e carbone.

Cenni storici

Cosa vedere a Maputo, panoramaLa storia di Maputo inizia del XVIII secolo quando nel 1544 il commerciante portoghese Lourenço Marques, la scoprì fondandola con il proprio nome.
Rimasta sostanzialmente un piccolo villaggio la cui economia era basata sul traffico dell’avorio, Maputo divenne città unicamente nel 1876.
Il suo sviluppo avvenne proprio durante gli anni conclusivi del XIX secolo, quando nel 1898 divenne capitale dei possedimenti portoghesi presenti nell’Africa Orientale.

Qualche anno dopo, divenne invece sede amministrativa dell’Africa Orientale Portoghese e la sua importanza crebbe ulteriormente, diventando contemporaneamente la capitale del Mozambico. Grazie ad un porto efficiente, nei primi del 1900, Lourenço Marques poteva essere raggiunta anche da navi di grande dimensioni, permettendo una crescita ulteriore con commerci sempre di più notevole importanza.

Il nome di Maputo venne attribuito solo nel 1976 a seguito dell’Indipendenza dal Portogallo e alla relativa nascita della Repubblica del Mozambico.
Oggi è particolarmente sviluppata nell’industria, nel settore edile, in quello delle ceramiche e delle calzature.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Il Mozambico, la nuova frontiera del turismo invernale

Cosa vedere a Maputo, Mozambico

Cosa vedere a Maputo, monumento di guerra

Maputo è una città particolarmente vivace con caratteristiche urbane anche estremamente diverse fra loro. Passeggiando avrete modo di vedere splendide abitazioni in stile liberty che sono da contrasto a quelle molto più umili, quasi simili alle note favelas del Brasile.

Edifici religiosi

Cosa vedere a Maputo, Iglesia de San Antonio de la Polana
Iglesia de San Antonio de la Polana

Tra le cose da vedere a Maputo segnaliamo la Cattedrale dell’Immacolata Concezione, edificio religioso costruito dal 1936 in stile art déco. Posta nella Praça da República, la Cattedrale venne completata nel 1944 con la sua consacrazione.

Sempre in tema di edifici religiosi merita anche una vista la Iglesia de San Antonio de la Polana, costruita in stile moderno nel 1962 da parte dell’architetto Cavreiro Lopes e dalla forma di fiore sottosopra. Quella che oggi potrete ammirare è la versione a seguito del restauro del 1992. Tra gli altri edifici religiosi presenti a Maputo segnaliamo anche la Cattedrale della Nostra Signora di Fatima, la cui ricostruzione è avvenuta nel 1944.
In città avrete modo anche di ammirare alcune moschee, ammirabili tuttavia solo dall’esterno.

OneMag-logo
Link-uscita icona Mozambico, guida turistica di viaggio

La Praça da República

Il fulcro della vita sociale di Maputo è nella Piazza della Repubblica, caratterizzata da una enorme statua di Samora Machel, il primo presidente del Mozambico dopo la sua indipendenza. In precedenza, al suo posto, era presente invece una statua dell’ex governatore generale.

Qui ha sede anche il Municipio di Maputo, costruito nel 1947 in stile neoclassico, mentre a sinistra ha sede proprio la Cattedrale. A breve distanza troverete anche la Casa di Ferro (ne parliamo dopo), rendendo la piazza uno dei principali punti di partenza a livello turistico.

La stazione delle ferrovie

Cosa vedere a Maputo, la stazione ferroviaria
Maputo, la stazione ferroviaria

Maputo è stata tra le prime città dell’Africa Orientale a disporre di una ferrovia. Il primo edificio venne costruito nel 1895 per ospitare i passeggeri che da Lourenço Marques potevano raggiungere il Transvaal, la repubblica indipendente esistente fino al 1902 prima di diventare provincia del Sudafrica.

Quella che oggi possiamo ammirare invece è più recente, anche se rimane una delle attrazioni più storiche tra le cose da vedere a Maputo. Inaugurata nel 1910, la stazione è stata interamente costruita in Sudafrica e al suo interno è conservato un piccolo museo, inaugurato nel 2015, che racconta la storia delle ferrovie del Mozambico.
E’ indubbiamente una delle stazioni ferroviarie più belle al mondo, da non perdere durante una visita nella capitale del Mozambico.

Musei di Maputo

Cosa vedere a Maputo, Casa di Ferro
Casa di Ferro

A livello di cultura, Maputo ha alcuni interessanti musei.

Merita sicuramente visitare il Museo di Storia Naturale, ospitato in un edificio di inizio ‘900 in stile gotico e il Museo d’Arte Nazionale, che ospita una serie di opere di artisti africani. Tra quelli minori troviamo quello dedicato alla storia dei treni e ferrovie, presente nella stazione ferroviaria sopra citata e il Museo della Rivoluzione, quello che racconta l’indipendenza dal Portogallo.

Tra i musei più insoliti merita invece citare il Museo dei Soldi. Posto in quello che è l’edificio più antico del Paese, il museo racconta il Mozambico attraverso la storia dei pagamenti, con monete e banconote provenienti da tutto il mondo. Infine, nelle vicinanze del porto, troviamo la Pinacoteca con la sua importante collezione di opere che altrettanto raccontano la storia di Maputo.

Prima di concludere la visita a Maputo segnatevi tra le cose da vedere il Giardino Botanico Tunduru, con le sue tante piante tropicali, e la Casa di Ferro, la cui costruzione è stata progettata da Eiffel, ideatore anche della stazione ferroviaria. Quest’ultima è stata realizzata interamente in ferro come abitazione per il governatore del Belgio in Sudafrica. Le elevate temperature raggiunte al suo interno non hanno mai permesso di renderla abitabile. Dal 1974 è stata trasformata in un museo e nel 2014, dopo l’ennesimo restauro, trasformata in sede amministrativa.

OneMag-logo
Link-uscita icona Tanzania, guida turistica di viaggio

Il Mercato Centrale

Mercato centrale di MaputoTra le attrazioni che meritano visitare nella capitale del Mozambico c’è il mercato centrale, posto in Avenida 25 de Setembro. La sua collocazione è all’interno di un edificio storico, purtroppo mai rivalutato, dove al suo interno troverete un grande assortimento di alimentari.
E’ infatti un mercato rivolto agli abitanti anche se negli ultimi anni, complice l’ingresso sempre più importante di turisti, sono state aggiunte varie bancarelle che vendono souvenir e articoli di bigiotteria.

Se avete intenzione di fare acquisti, ricordate che è abitudine dei commercianti alzare, e di parecchio, il prezzo di vendita ai turisti quindi contrattate o lasciate la bancarella qualora la richiesta sia elevata.
In questo mercato occorre prestare inoltre attenzione ai borseggiatori, presenti in quantità, interessati oltre che a portafogli anche a oggetti di valore, macchine fotografiche incluse.

Riserva Nazionale di Maputo

Riserva Nazionale di MaputoIn precedenza nota coma Riserva degli Elefanti, la Riserva Nazionale di Maputo si trova a sud della capitale del Mozambico, a circa 80 km. Nata nel 1932, la Riserva nazionale occupa circa 77.000 ettari di territorio interamente protetto.

Al suo interno sono presenti numerosi elefanti, da cui il nome originale della riserva, ma è possibile ammirare numerose altre specie tra cui zebre, antilopi, coccodrilli e ippopotami.
Numerosi anche gli appassionati di bird watching che qui, armati di binocolo, vengono ad osservare le oltre 350 specie di uccelli conosciute.
E’ una delle escursioni più interessanti da praticare dalla capitale del Mozambico.

OneMag-logo
Link-uscita icona Il Parco Nazionale del Kilimangiaro, avventure in Tanzania

Come muoversi a Maputo

La città non è tutto sommato grande ed è piuttosto semplice visitare il centro storico a piedi. In caso di necessità potrete utilizzare i chapas, dei taxi minubus che fanno dei percorsi regolari lungo tutto il perimetro della città, con prezzi economici e tutto sommato confortevoli.
Una volta a bordo verificate il percorso e il conducente, oppure il bigliettaio se presente, annuncia la fermata, aiutandovi a non perdervi.

Se preferite viaggiare in taxi sappiate che generalmente sono sprovvisti di tassametro. Prima di salire concordate la tariffa, eviterete spiacevoli sorprese.
Sono disponibili anche auto a noleggio ma occorre ricordarsi che non tutte le strade della capitale sono asfaltate o in buono stato. Meglio optare per un SUV o un 4×4 per essere certi di viaggiare comodi.
Ricordate infine che nelle ore notturne, sia a piedi che in auto, è meglio evitare di percorrere strade periferiche. Maputo, pur essendo relativamente tranquilla, non è esente da episodi di microcriminalità.

Il clima di Maputo

Cosa vedere a Maputo, il clima
Maputo, il clima

Come per tutto il Mozambico, i mesi più caldi per visitare Maputo sono quelli che vanno da Gennaio ad Aprile e da Ottobre a Dicembre. Il periodo migliore è quello che parte da Aprile per concludersi a Settembre. In questo periodo le temperature diurne si assestano intorno ai 25° C.
I mesi più piovosi in assoluto sono quelli compresi tra Novembre e Gennaio.

Ultimo aggiornamento: 24.04.2021