Cosa vedere a Manila,
la capitale delle Filippine

Tutti gli articoli delle Filippine

Mappa di ManilaIcona articoloManila, la capitale delle Filippine si trova nella parte settentrionale del paese, a sud dell’Isola di Luzon, la più importante di tutto l’arcipelago. Ci troviamo lungo la costa orientale della Baia di Manila e la capitale delle Filippine è la città con la più alta densità di abitanti al mondo e con un numero di abitanti davvero considerevole, quasi 13 milioni considerando l’intera area metropolitana, suddivisa in 16 differenti distretti.

Tra le città più dinamiche in assoluto del sud-est asiatico, Manila è in realtà un agglomerato urbano composto da sette grandi città: Manila, Pasay City, Quezon City, Mandaluyong, Kalookan, Makati e Pasig.

Cenni storici

Cosa vedere a Manila

Come molte città in Oriente, anche Manila ha una storia piuttosto complessa.

Nata come colonia musulmana, è stata conquistata dai cinesi che hanno costruito una delle loro prime Chinatown del mondo. Manila ha avuto anche per oltre 3 secoli una dominazione spagnola, passando poi nelle mani degli Stati Uniti e ancora ai giapponesi. Durante la Seconda Guerra Mondiale è stata completamente distrutta e di tutta la sua millenaria storia ben poco è rimasto.

Nonostante sia stata più volte ricostruita, Manila non è più riuscita a tornare al suo storico splendore, soprattutto a causa di numerosi progetti di rifondazione che non sono mai andati a buon fine. Questo ha contribuito, ma non solo, ad avere una architettura estremamente diversa dove a una nuova e moderna skyline si avvicinano case modeste, senza una particolare logica.

OneMag-logo
Link in uscita  Cosa fare a Makati, il centro finanziario di Manila

Muoversi a Manila

Cosa vedere a Manila, strada trafficata

Manila non è una città semplicissima. Qui smog e traffico sono sempre a livelli altissimi ma in compenso ci si può spostare facilmente e spendendo davvero poco. Anche il trasporto pubblico, tuttavia, può rivelarsi piuttosto pericoloso ed è sempre meglio muoversi con una adeguata cautela. Il mezzo di trasporto pubblico preferito dai filippini è la metropolitana sopraelevata, più veloce ed efficiente, ma sempre congestionata durante le ore di punta.

In alternativa si possono prendere i tanti autobus delle varie compagnie locali oppure i minibus, i “jeepneys“, che hanno il pregio di poter essere fermati ovunque ci si trovi.
Se preferite muoversi più comodamente in taxi è possibile farlo ma accordandosi prima della tariffa per il tragitto. Pur essendo piuttosto economico potreste trovarvi delle cattive sorprese proprio per il fatto di essere turisti.

Cosa vedere a Manila

Intramuros, la Ciudad Morada

Cosa vedere a Manila, Intramuros la Ciudad Morada

La prima tra le cose da vedere a Manila è indubbiamente Intramurus, ovvero il nucleo originario della città. Qui troviamo la cittadella fortificata, quella fondata dagli spagnoli nel 1571, al cui interno vivono 5000 persone. Tra le attrazioni più visitate non solo di Manila ma di tutte le Filippine, Intramuros è caratterizzata da un muro lungo 4,5 km, una parte di tutta la struttura difensiva che era composta anche da fossati, baluardi e cannoni pronti a sparare.

Durante la dominazione americana e durante il conflitto con i giapponesi venne completamente distrutta tranne la Chiesa barocca di San Augustin, oggi è annoverata tra i Patrimoni UNESCO. Una volta entrati meritano anche di essere visitate la Basilica dell’Immacolata Concezione, la Cattedrale di Manila, e Fort Santiago.

OneMag-logo
Link in uscita  Viaggio per immagini, le 25 più spettacolari

Rizal Park

Cosa vedere a Manila, Rizal Park

Proseguiamo a scoprire le cose da vedere a Manila al Rizal Park, non un semplice parco ma il più grande spazio verde di tutta l’Asia. Il suo perimetro inizia dalla muraglia di Intramuros per proseguire fino all’area dell’Università Tecnologica delle Filippine. Per intenderci meglio parliamo di un’area la cui estensione è di 540.000 metri quadrati.

Al suo interno non mancano giardini, laghetti, monumenti e soprattutto il piazzale utilizzato per le parate e il luogo che riunisce il popolo durante i discorsi ufficiali del Presidente delle Filippine ai propri cittadini. All’interno del Rizal Park troviamo anche il Museo Nazionale, diversi ristoranti e alcuni hotel lussuosi.

location_icon onemagErmita, Manila, 1000 Metro Manila

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link in uscita  Avreste mai pensato che a Manila si può vivere anche in un cimitero?

Palazzo Malacanan

Cosa vedere a Manila, Palazzo Malacanan

Il Palazzo Malacanan raccoglie sempre un folto numero di visitatori. E’ la residenza ufficiale del Presidente delle Filippine, posto nell’antico quartiere di San Miguel, e l’edificio ha quasi 200 anni di storia.

Grazie a numerosi interventi di restauro, l’edificio appare oggi perfettamente conservato e anche modificato rispetto alla struttura originale.
Nel 1978, infatti, il Malacanan venne ampliato con la realizzazione di nuovi ambienti e con un parziale rifacimento anche delle aree esterne.

La disposizione delle vecchie stanze è stata mantenuta, sebbene le stanze stesse siano state ampliate e le nuove camere da letto siano state inserite al posto di una precedente area dedicata al giardino.
La struttura è visitabile anche all’interno, dove è possibile ammirare diverse stanze di stato, saloni adibiti a ricevimenti o all’accoglienza di eminenze internazionali.

location_icon onemagMalacañan Palace, JP, Kalayaan Hall, 2/F Jose Laurel St, San Miguel, Manila

 

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link in uscita Alla scoperta di Baguio, la città indipendente delle Filippine a 250 km da Manila

La Cattedrale di Manila

Cosa vedere a Manila, cattedrale

Conosciuta anche come Basilica Metropolitana, la Cattedrale è indubbiamente tra gli edifici religiosi da inserire tra le cose da vedere a Manila. Posta all’interno di Intramuros, la Cattedrale venne costruita, con lo scopo di essere una semplice parrocchia, nel 1571 da Juan de Vivero, l’allora sacerdote della nascente diocesi cittadina.

A un decennio dalla sua realizzazione venne proclamata Cattedrale dal vescovo Domingo Salazar che proprio due anni prima aveva elevato la città a diocesi. L’edificio inizialmente era composto quasi esclusivamente di bambù e solo dopo la sua proclamazione a Cattedrale venne ricostruito interamente in legno, lasciando alcune aree realizzate con del bambù.

Dal 1581 al 1958, la Cattedrale di Manila fu ricostruita più volte a seguito di tumulti ma anche di terremoti e incendi che l’hanno definitivamente compromessa.
Il recente restauro del 2012, che ha comportato la chiusura per 2 anni della Cattedrale, l’ha resa oggi un luogo sicuro e moderno, grazie all’introduzioni di innovazioni che la rendono sempre più interessante durante una visita.

La Cattedrale di Manila ospita anche opere religiose e reliquie sacre di papi e santi.

OneMag-logo
Link in uscita  Vacanze nelle Filippine? Ecco le attività che potrete fare

L’isola di Corregidor

Cosa vedere a Manila, l'isola di Corregidor

Più una escursione che un’attrazione ma imperdibile in ogni caso.

Poco distante dalla Baia di Manila troviamo una piccola isola di circa 5 km quadrati la cui visita è dedicata ai turisti appassionati di storia. Qua infatti si è combattuta la storica Battaglia di Corregidor, lo scontro avvenuto il 5 e 6 maggio 1942, l’apice del combattimento tra i giapponesi per la conquista del Commonwealth delle Filippine, nella seconda guerra mondiale.
Anche la baia di Manila è stata oggetto di sanguinose battaglie mentre oggi è il punto di attracco delle barche turistiche e commerciali. L’area, infatti, risulta tra le più inquinate della città.

Per raggiungere l’isola di Corridor si potrà prendere uno dei vari traghetti che partono proprio dall’area portuale e che, in meno di 1 ora, vi condurranno direttamente al porto di attracco di Corridor. Una volta saliti a bordo entrerete già nell’atmosfera che vi attenderà una volta sbarcati, grazie alla proiezione di alcuni video che raccontano gli avvenimenti del secondo conflitto mondiale. Al vostro arrivo vi attenderanno dei bus che, in maniera contingentata, vi porteranno a visitare i luoghi più emblematici. La scelta di far salire pochi turisti per volta è per permettere una visione più completa possibile.

Nel tour guidato avrete modo di visitare i luoghi emblematici della battaglia. Vediamone alcuni.

Japanese Garden of Peace

Cosa vedere a Manila, Japanese Garden of Peace

Una delle tappe che farete a bordo del bus aperto sarà nelle vicinanze di questo giardino.
E’ in realtà un memoriale dedicato ai soldati giapponesi morti durante la guerra. Al suo interno troverete cappelle, luoghi di preghiera e un padiglione che è un vero e proprio memoriale ai caduti con tanto di foto e cimeli.

Pacific War Memorial

Cosa vedere a Manila, Pacific War Memorial

Il memoriale realizzato dagli Stati Uniti per celebrare i suoi soldati persi è invece una struttura rotonda con un altare, altrettanto circolare, posto nella base dell’apertura della cupola. Di giorno la luce che filtra crea un effetto memorabile, andando a colpire direttamente proprio l’altare.

Proprio dietro la struttura troverete un’altra struttura, la ‘Fiamma eterna della libertà‘.

Filipino Heroes Memorial

Cosa vedere a Manila, Filipino Heroes Memorial

Il Memoriale dei Filippini è invece un grande complesso al cui interno sono posizionati 14 murales che rappresentano le battaglie più eroiche. Qui non sono unicamente raffigurati gli scontri della Seconda Guerra Mondiale ma si è scelto di raffigurare anche i conflitti precedenti tornano a ritroso al XV secolo.

OneMag-logo
Link in uscita Filippine, idee e consigli di viaggio

Il clima di Manila

Cosa vedere a Manila, la baia di Manila

Città caratterizzata dal clima di tipo tropicale, Manila ha temperature piuttosto miti tutto l’anno con una umidità piuttosto elevata con diverse giornate di pioggia ogni mese. Il periodo più piovoso, pertanto meno consigliato, è quello che inizia a Giugno e termina ad Ottobre, con un picco nel mese di Settembre.

Il periodo ideale è invece compreso tra Dicembre e metà Marzo, con temperature leggermente sotto la media e con una piovosità scarsa.
La temperatura media è quasi sempre superiore ai 30°C ma difficilmente superiore ai 35° C.

Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio 2021