Malta, guida turistica di viaggio

Malta, guida turistica di viaggio


Condividi su:

Malta,
la guida turistica

Tutti gli articoli di Malta
Malta, mappa
© Apple Maps

icona-articoloMalta si trova a circa 80 km a sud dalla Sicilia ed è un’arcipelago composto da tre principali isole: quella di Malta, quella di Comino e quella di Gozo. L’isola principale, lunga 27 km e larga 14, la strada che unisce est e ovest è lunga circa 40 km. Siamo in una delle destinazioni perfette per chi, oltre al mare, vuole una vacanza immersi nella storia, nella cultura e nella natura.

La capitale La Valletta è il centro turistico principale ma non è la città più popolata.
Infatti è Birchicara, con i suoi 22.000 residenti, a superare notevolmente i 7.000 abitanti della capitale. Furono diverse le popolazioni che occuparono l’isola: prima i romani, poi arabi e turchi e infine i britannici. A seguito di tante invasioni, oggi la popolazione maltese risulta essere multietnica. Queste etnie molto diverse tra loro svilupparono il Paese come oggi lo conosciamo, con edifici, stili, culture e tradizioni molto differenti trasformando Malta in un museo all’aperto.

Malta è un luogo ricco di fascino e di misteri. Infatti, nonostante le sue ridotte dimensioni, l’arcipelago nel cuore del Mediterraneo è il vero punto di confine tra l’Africa e l’Europa. Il suo straordinario passato ci ha lasciato testimonianze dal grande valore storico ed artistico, e i suoi ambienti naturali che fanno da contorno a questa sua grande storia fanno di Malta una delle più belle destinazioni del Mediterraneo.

 

Informazioni generali su Malta

Malta, cosa vedere

Questa piccola nazione di soli 316 kmq è la più densamente popolata d’Europa, con 1300 abitanti per kmq. La lingua ufficiale è l’Inglese anche se l’Italiano, ufficiale fino al 1936, è molto parlato, infatti il 65% del popolo maltese comprende piuttosto bene la lingua italiana. Le isole sono famose per essere, oltre che mete turistiche, anche una località per studenti. Migliaia sono i ragazzi italiani, di età compresa tra i 14 e i 21 anni, che annualmente visitano le isole durante la stagione estiva per approfondire la lingua inglese.

Malta, parte dell’Unione Europea, utilizza l’Euro come moneta ufficiale ed essendo in territorio dell’area Schengen può essere raggiunta con un documento di identità. Non serve quindi il passaporto. Raggiungerla è semplice: molti aeroporti italiani hanno un volo diretto per La Valletta, il tempo del viaggio si aggira attorno ai 90/120 minuti.
Visto la distanza ravvicinata alla Sicilia, Malta può essere raggiunta tramite uno dei traghetti con partenza da Catania, Pozzallo o Licata.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Gozo, Malta

Il clima di Malta

Guida di Malta, veduta

Il clima di Malta è di tipo mediterraneo con inverni miti e umidi mentre le estati sono calde ed estremamente umide, senza particolari precipitazioni. In sostanza da marzo a novembre fa piuttosto caldo mentre da giugno a ottobre piove raramente. Durante l’inverno, da dicembre a febbraio, la temperatura media è di 13 gradi con l’escursione termica abbastanza bassa. La neve è totalmente assente così come anche il ghiaccio.

Le mezze stagioni sono ideali per visitare la Malta storica: temperature che si aggirano sui 20 gradi (fino a 25 a Maggio), le precipitazioni sono contenute e le giornate prevalentemente soleggiate. L’estate invece è molto calda, con temperature che possono raggiungere i 35 gradi, molto afosa e umida, il caldo percepito però viene placato dalle brezze, frequenti in questa stagione.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo La Valletta, la capitale di Malta

Attrazioni di Malta

Guida di Malta, veduta capitale

Malta è nota ovviamente per le sue spiagge, soprattutto quelle dell’isola di Gozo. Oltre al mare, però, è possibile ammirare fortezze medievali, cattedrali normanne e palazzi barocchi.

Consigliata la permanenza nella capitale, ricca di negozi e attività da poter svolgere.
Nella capitale La Valletta è presente la Baia di Saint Julian, una delle spiagge più belle di tutta l’isola. Da citare anche l’acquario della città, un bellissimo luogo in cui si può ammirare la fauna marittima del Meditteraneo e dell’Oceano Atlantico, oltre a molte esposizioni a tema. La capitale inoltre, quando viene celebrata qualche festa, si anima di parate, luci di tutti i colori e di tante bancarelle che vendono ogni tipo di prodotto.

In un viaggio per Malta non può mancare una visita a Mdina, il borgo millenario ricco di strutture antiche risalenti ad epoche differenti, dalle piccole vie romane sino agli edifici in stile arabo. Interessanti anche le catacombe di San Paolo, posizionate a poca distanza di Mdina, sono un’enorme camera funeraria risalente all’epoca romana. Da visitare anche l’Hagar Qim, un tempio antichissimo -tra i più antichi- risalente al 3000 a.C. che offre uno dei panorami più belli di tutta la regione.

Per godersi il mare al meglio è presente la Blue Lagoon, un piccolo litorale sull’isoletta di Comino, con la sabbia pulitissima e il mare cristallino, tra le migliori di tutta Malta.

A Gozo è presente la Ramla Bay che viene considerata la spiaggia più bella dell’isola.
Sempre a Gozo troveremo il tempio di Ggantija, un complesso neolitico costruito in pietra calcarea che è uno dei siti archeologici più importanti delle isole maltesi. Infine, nella seconda isola più importante della nazione, è presente la Basilica di Nostra Signora di Ta Pinu, un magnifico edificio situato sul bordo di una scogliera a strapiombo sul mare.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Forte Rinella, il volto meno noto di Malta

La gastronomia di Malta

Guida di Malta, il mercato

I sapori dei piatti tipici sono estremamente influenzati dalla cucina italiana. La gastronomia è caratterizzata soprattutto dai dolci tipici siciliani: fresche torte e crostate alla ricotta, alle mandorle e ai fichi la fanno da protagonista in un pasto a Malta.

Il pesce è tra il migliore che si possa mangiare in tutto il Mediterraneo. Ogni giorno all’alba i pescatori di Marsa Scirocco si recano in mare aperto per pescare del pesce eccezionale, che viene poi esportato nel resto dell’isola. Il pesce viene preparato sia come piatto principale che come condimento, infatti è diffusissima la ricetta della pasta al ragù di pesce, anch’essa superba.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo i luoghi imperdibili di Malta

Come muoversi a Malta

Guida di Malta, bus
© Flickr – Ph. Ian Lloyd

Per spostarsi a Malta esiste unicamente l’autobus, ne treni ne tram o altri mezzi di trasporto, eccetto il taxi. Viste le distanze piuttosto piccole, spostarsi è piuttosto semplice e tutti i centri abitati sono connessi con la capitale. Le partenze o i passaggi avvengono mediante tra i 15 e i 60 minuti, in base all’importanza della città di arrivo. Gli orari, segnalati, sono sempre da prendere piuttosto elasticamente, specialmente in estate quando i tragitti sono per forza di cose allungati a livello di tempo di percorrenza. I bus sono in funzione dalle 5.20 fino alle 22.30 con meno corse durante il weekend ma con alcune linee che funzionano anche di notte. Quest’ultime si riconoscono per la sigla N davanti al numero e collegano sostanzialmente tutta l’isola con St. Julian’s. Il costo è superiore rispetto al biglietto diurno e occorre verificare con attenzione il loro transito, alcune linee infatti sono presenti ogni notte mentre altre sono attive solo venerdì e sabato notte.

La rete privata è quella che gestisce invece i bus turistici, quelli solitamente a due piani che attraversano unicamente le principali attrazioni. A differenza della rete pubblica, la rete turistica può avere anche costi piuttosto alti ma sono ovviamente da considerare come alternativa, da prendere magari una volta o due per raggiungere direttamente le attrazioni.

 

 

Ultimo aggiornamento 2 Novembre 2021


 

Condividi su: