Le più belle spiagge delle Maldive

Maldive, le spiagge imperdibili


Condividi su:

Le più belle spiagge delle Maldive

Tutti gli articoli delle Maldive

icona-articoloMaldive, una destinazione da sogno sempre più apprezzata da turisti in cerca di relax assoluto. Le Maldive sono un arcipelago nell’Oceano Indiano, quasi una trentina di atolli e oltre un migliaio di isole e isolotti, uno scenario a dir poco idilliaco.
Qui si viene naturalmente per le sue bianchissime spiagge tutte di fronte ad acque pulitissime e cristalline. Se l’avete scelta per una vacanza di tutto relax ecco dove trovare alcune tra le più belle spiagge delle Maldive.

Le spiagge da non perdere delle Maldive

Dove si trovano le Maldive

Le più belle spiagge delle Maldive, mappa Maldive

A sud ovest dallo Sri Lanka, interamente circondate dall’Oceano Indiano, troviamo i 26 atolli e oltre un migliaio di isole, alcune completamente disabitate, che compongono il territorio delle Maldive.
Tra le mete preferite per la luna di miele, le Maldive sono anche il territorio perfetto per quando si vuole davvero staccare la spina e pensare solo al relax. Oltre che per le sue meravigliose spiagge, qua si viene anche per immergersi ad ammirare la barriera corallina e per osservare le migliaia di specie di pesci colorati che compongono lo scenario dell’Oceano Indiano.

Se potete scegliere quando visitare le Maldive, andateci da fine dicembre a fine aprile, il periodo sicuramente suggerito. Da maggio a novembre troverete invece la stagione umida, non impossibile da superare ma non certo il periodo migliore. Se invece volete evitare le forti precipitazioni e i conseguenti cicloni, evitate unicamente i mesi di aprile e quello di novembre. Nel caso siate costretti a scegliere proprio uno di questi due mesi, puntate allora sulle isole più meridionali, quelle meno soggette al fenomeno atmosferico.

OneMag-logo
Link-uscita icona Tutti i consigli di viaggio per una vacanza alle Maldive

Le spiagge delle Maldive

Impensabile stilare una classifica, ognuno dei 26 atolli ha molto da offrire per gli amanti del relax e del mare. Abbiamo quindi preferito scegliere solo alcune delle più belle spiagge delle Maldive, in ordine casuale, con le sue meravigliose spiagge.

Atollo di Malè

Le più belle spiagge delle Maldive, Atollo di Malè

Iniziamo a scoprire le più belle spiagge delle Maldive dal suo atollo principale, l’Atollo di Malè, dove ha sede sia la capitale che l’aeroporto. L’atollo è suddiviso in due parti e alla sua parte meridionale appartengono 37 isole, alcune particolarmente apprezzate proprio la loro meravigliosa barriera corallina. Tra le isole da preferire una tra le più turistiche è Maafushi, graziosa e con prezzi contenuti. Anche la sua spiaggia è perfetta per trascorrere qualche ora in perfetta armonia con il mare.

Nell’Atollo di Malè Nord troviamo invece oltre una cinquantina di isole e molte di loro vengono invece frequentate per la possibilità di praticare surf. Qui troviamo la capitale con la sua skyline, una piccola metropoli molto distante dalla tipica visione delle Maldive.
Qui potreste valutare Hulhumale Beach, una spiaggia piuttosto vicina alla capitale e piuttosto distante, a livello valutativo, dalle tipiche spiagge dei resort ma comunque meritevole di un pomeriggio di relax.

Halaveli Island

Le più belle spiagge delle Maldive, Halaveli Island

Una piccola isola, quasi un puntino nell’Oceano Indiano. Scegliere di visitare questa isola privata appartenente all’Atollo di Ari e interamente occupata dal resort ⇒ Constance Halaveli. Avventuratevi tra le SPA poste su palafitte con sguardo sull’Oceano oppure scegliete di farvi coccolare dalle acque docili che qua si affacciano sulla spiaggia bianca corredata di numerosi comfort.
Scegliere Halaveli significa miscelare riposo e divertimento, grazie proprio al resort che riesce a proporre una vacanza unica. Sceglietela come meta qualora siate davvero pronti a non fare nulla, nemmeno a pensare a come trascorrere la giornata: lo staff del Constance Halaveli avrà per voi la giusta soluzione.

Atollo di Ari​

Le più belle delle Maldive, Atollo di Ari

Rimaniamo sull’Atollo di Ari, uno tra quelli più lunghi con i suoi 89 km e le sue isole, quasi un centinaio di cui solo 18 abitate. Sceglietelo se apprezzate lo snorkeling, grazie ad alcune tra le più incredibili barriere coralline.

Se volete una esperienza ancora più forte dirigetevi invece a Dhidhdhoo Beyru, la punta estrema sud-occidentale dell’atollo dove migliaia di turisti si riuniscono per ammirare lo squalo balena. La sua imponente stazza, superiore ai 10 metri, non vi creerà alcun problema: lo squalo balena si ciba infatti di plancton ed è quindi totalmente innocuo.
Valutatela anche come escursione se vi trovate altrove, qui è infatti presente un piccolo aeroporto sull’isola di Maamgili, con voli diretti da Malè, con una decina di idrovolanti che la connettono con l’Atollo più importante.

Come tipico per il territorio, ogni isola ha il suo resort che offre le sue meravigliose spiagge ai suoi ospiti. Tra le isole che meritano una visita, oltre a Dhidhdhoo Beyru, prendete in considerazione Fish Head, Hammerhead Point, la già citata Halaveli e anche Manta Reef.

Atollo di Baa

Le più belle spiagge delle Maldive, Atollo di Baa

L’Atollo di Baa è composto da due ulteriori sotto-atolli, quello di Goidhoo e quello di South Maalhosmadulu. Il primo è piuttosto piccolo, poco meno di 9 km di lunghezza e comprende 6 piccole isole di cui solo la metà è abitata. Il secondo, South Maalhosmadulu, ha invece una lunghezza di 42 km e comprende 51 isole, di cui solo una decina sono quelle abitate.
In questo secondo atollo si viene in particolar modo per le immersioni mentre per il relax è preferibile Goidhoo, quello più naturale come territorio.
Da citare anche il terzo atollo, il Fasdūtherē, quello incuneato tra i due altri sotto-atolli e seprato da Maalhosmadulu dal canale di Moresby.

La spiaggia da preferire è quella presente sull’isola di Fonimagoodhoo, quasi interamente priva di costruzioni e dove è invece presente un piccolo resort ecosostenibile.
In alternativa valutate la spiaggia di Reethi posta nell’omonima laguna.

Rangali Island

Le più belle spiagge delle Maldive, Rangali Island

Qua si viene quasi sicuramente per soggiornare al Conrad Maldives Rangali Island, uno dei luoghi più romantici di tutte le Maldive con chilometri di spiagge bianche e una barriera corallina che attrae con i suoi colori. E’ una delle isole dove trovare le spiagge imperdibili delle Maldive, uno dei luoghi da sogno scelto ogni anno da migliaia di turisti.

Raggiungibile in meno di mezz’ora di volo da Malè, vale la pena di scegliere l’isola anche per il suo ristorante, l’Ithaa Undersea Restaurant, che vi permetterà una esperienza davvero unica. Come il nome lascia chiaramente intendere, qua si può pranzare e cenare sotto la superficie del mare, 5 metri per la precisione, all’interno di una cupola trasparente dove si potranno gustare deliziosi piatti in un contesto davvero esclusivo. Al di sopra è possibile soggiornare nelle classiche ville costruite sulle palafitte con una vista mare incredibile e il proprio pezzo di spiaggia privato.

Atollo di Shaviyani

Le più belle spiagge delle Maldive, Atollo di Shaviyani

Con le sue 50 isole di cui solo 14 abitate, l’Atollo di Shaviyani è posto nella parte settentrionale delle Maldive, il terzo atollo presente nel territorio partendo proprio da nord.
Siamo in una delle aree meno abitate in assoluto, quindi tra le più selvagge e incontaminate di tutte le Maldive.

La sua capitale è stata in passato Funandhoo, dove oggi troviamo alcune rovine tra cui quelle di una moschea. Oggi la capitale è invece l’isola di Milandhoo, poco più di 2000 abitanti e disabitata fino al 1997, quando la popolazione venne trasferita dall’Atollo di Makumudhoo per ragioni di salute.

Atollo di Rasdhoo

Le più belle spiagge delle Maldive, Atollo di Rasdhoo

Siamo nell’estremità a nord dell’Atollo di Ari dove troviamo uno tra i più piccoli atolli dove al suo interno troviamo alcune tra le migliori spiagge delle Maldive.

Sono tre le isole principali, ovvero l’omonima Rashdoo con dimensioni di 1,8 km di lunghezza e 1,5 km di larghezza e abitata solo da residenti e l’isola di Veligandu, ancora più piccola e occupata unicamente da un albergo. La terza è infine l’isola di Kuramathi che ha la prerogativa di essere invece piuttosto allungata in cui trovano spazio un paio di resort.

L’isola più suggestiva delle tre è probabilmente Veligandu, oltre a quella che raccoglie maggiormente turismo. Qui la sabbia è bianchissima ed è il luogo perfetto per le immersioni, grazie a una presenza davvero importante di pesci. Sempre qua si riuniscono spesso i turisti e gli appassionati in cerca dello squalo martello, che spesso viene visto nuotare a poca distanza.

Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2021


 

Condividi su: