Maiori, tra mare e antiche tradizioni

Maiori, una piccola perla nella Costiera Amalfitana situato nella provincia di Salerno ed inserita dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità. Questa è Maiori.

Conosciamo Maiori,
la perla della Costiera Amalfitana

icona-articoloMaiori è un autentico vanto della Costiera Amalfitana.Un piccolo comune in provincia di Salerno che conta poco più di cinquemila abitanti, ma che in estate diventa il centro del mondo.

Inserita dall’Unesco nella lista dei Patrimoni dell’Umanità, Maiori non ha nulla da invidiare alle più famose Amalfi e Positano. Eppure proprio grazie alla peculiarità di non essere presa d’assalto dalle orde di turisti che ogni anno vanno a villeggiare in Costiera, riesce a coniugare lo splendore del mare del golfo di Salerno.
E’ l’autenticità di una città che affonda le sue radici in una storia ricca di leggende e tradizioni.

La bellezza del Mediterraneo

Cosa vedere a Maiori

A Maiori, infatti, è possibile respirare tutta la bellezza del Mediterraneo, un mare cristallino che fa da contraltare a un panorama mozzafiato.

Una location incantata che ha ispirato anche il regista Rossellini per alcuni dei suoi capolavori come Paisà, il Miracolo e La macchina ammazzacattivi. Il tutto raggiungibile da un piccolo borgo dove tutto sembra essersi fermato a cento anni fa.

Maiori, cosa fare

Qui potrete assaggiare i prodotti tipici del luogo e i piatti che hanno reso celebre la dieta mediterranea in tutto il pianeta.

Inoltre, per tutti coloro che non amano restare in spiaggia dall’alba al tramonto, la città offre una quantità di architetture religiose, militari e civili che testimoniano l’incredibile patrimonio storico del luogo.

La storia di Maiori

D’altronde Maiori è stata fondata nel periodo etrusco, prima ancora dell’impero Romano. L’origine del suo nome è avvolto nella leggenda, secondo alcuni storiograficiin un primo momento Maiori si chiamava Rheginna, in onore del primo re etrusco che la fondò. Solo successivamente fu ribattezzata Maiori, proprio per rimarcare la grandezza del territorio.

Grandezza che può essere intesa non solo in senso lato, dal momento che ancora oggi Maiori vanta la spiaggia più grande di tutta la Costa d’Amalfi, grazie a una lingua di sabbia lunga un chilometro.

leggi anche:

Costa ReiLa suggestiva spiaggia di Costa Rei in Sardegna
La suggestiva spiaggia di Costa Rei in Sardegna, un centro turistico che vanta una tra le spiagge più belle del mondo. Ecco Costa Rei.

Cosa vedere a Maiori

Cosa vedere a Maiori

Ancora oggi la splendida Maiori può offrire ai suoi turisti un vasto ventaglio di monumenti dall’enorme pregio artistico che ripercorrono la storia della città dal suo periodo etrusco sino ai giorni nostri, passando per il periodo dei romani, delle repubbliche marinare e del Regno della due Sicilie.

Innumerevoli le chiese, a partire dall’Insigne Collegiata di Santa Maria a Mare che fu istituita addirittura nel dodicesimo secolo; meritano una visita anche la Chiesa di San Giacomo, di San Francesco e quella di San Rocco. Da non perdere anche la splendida Torre dei Normanni, affacciata sul mare e che regala ai turisti un panorama da cartolina.

Bellissimo, inoltre, il Palazzo Mezzocapo, che conserva ancora affreschi e opere d’arte di un passato glorioso. Per i più arditi, infine, si consiglia una bella escursione fino al Castello di San Nicola, dove potrete ammirare il panorama della Costiera da un altro punto di vista. Uno spettacolo che si stamperà per sempre nei vostri ricordi.

Scopri di più:

Le più belle spiagge della Sardegna
I borghi italiani più caratteristici

 

Condividi su: