Maine, la guida turistica

Maine, la guida turistica della città che confina con il Canada e ha le zone molto interessanti turisticamente parlando. Tra le cose da vedere nel Maine citiamo Augusta, la capitale dello stato, fondata nel 1625, i borghi marinari locali, vista la loro ubicazione sulla costa, i panorami delle White Mountains, l'estesa città di Portland, il Nubble Lighthouse ed il Bass Harbor Head Lighthouse. Ecco cosa vedere nel Maine, lo stato del nord-est degli Stati Uniti d'America.5 min


0
15 shares
Guida turistica del Maine

Guida del Maine

icona-articoloSiamo nel New England, a poca distanza dal confine con il Canada, dove troviamo il Maine, in passato uno dei primi punti di arrivo degli europei alla scoperta del Nuovo Mondo.
E’ una zona ancora oggi piuttosto rurale e un viaggio nel Maine consentirà di entrare in contatto con una delle zone più turisticamente interessanti degli States, lontani dai fasti della grandi città.

Maine, bandieraSiamo anche nella zona in cui la costa è assolutamente protagonista grazie a migliaia di km intervallate da baie, penisole, isole ma anche fiordi, il tutto realizzando una costa ricca di tipiche casette in legno spesso usualmente abitate. Niente di meglio che affittarne una di quelle destinate a seconda casa per provare la pesca dell’aragosta o semplicemente per risvegliarsi in un mondo apparentemente lontano anni luce dalle nostre abitudini.

Difficile farlo forse ma se non siete mai stati negli  Stati Uniti, partire proprio dal Maine vi darà una prospettiva davvero diversa, ideale per scoprire la parte più rurale ma anche la più romantica. Qui uscire per mangiare una delle gustosissime aragoste – se non avete optato per pescarle voi direttamente – è una delle attività più romantiche e anche possibile frequentemente visto il prezzo contenuto.

Quando visitare il Maine

Cosa visitare a Maine

Il periodo ideale è quello che inizia a maggio e termina con ottobre, i periodi più caldi e anche quelli che permetteranno di visitare la lunghissima costa. A fine estate poi da non perdere è il foliage, anche se meglio spingersi proprio ad ottobre.

Per il resto del tempo il Maine è freddo e anche in estate non dimenticatevi un bel maglioncino, anche se di giorno non sarà così insolito spingersi nelle spiagge in costume.
Se invece vorreste visitare l’entroterra allora oltre al maglioncino meglio dotarsi anche di una giacca a vento, le temperature sono decisamente più basse.

Se invece avete scelto il periodi di luglio e agosto troverete anche 25°-30° all’esterno (anche se non abituatevi, se capita consideratele piacevoli eccezioni) mentre se intendete tuffarvi prendete coraggio: al più vi attendono 15-16° C, scordatevi il Mediterraneo.

OneMag-logo
Sacramento in California, guida turistica di viaggio

La capitale del Maine, Augusta

Cosa visitare a Maine

Sicuramente meno conosciuta rispetto alle metropoli più note, Augusta è la capitale del Maine e contemporaneamente anche il capoluogo della Contea di Kennebec. La città pare essere nata nel 1625 grazie a dei coloni inglesi che la battezzarono Cushnoc.
Il primo insediamento inglese ha anche dato il luogo ideale dove costruire il primo forte inglese interamente in legno, Fort Western. Ancora oggi rappresenta una delle attrazioni più intriganti da vedere ad Augusta, grazie alle sue rappresentazioni teatrali che descrivono la vita quotidiana nel forte al momento della sua nascita. Qualcuno ne ha visto anche una parodia agli inglesi, ma rimane opionione del tutto personale.

La città offre ad ogni mondo anche una interessante Maine State House costruita nel 1832 a quasi somiglianza della Casa Bianca. Questo edificio ha permesso lo spostamento della vecchia capitale, Portland, proprio con Augusta. Il tutto anche molto rapidamente, giusto un paio d’anni dopo la sua costruzione.
Da visitare troverete anche la Biblioteca Statale del Maine che saprà raccontarvi la storia dello stato da una prospettiva forse diversa dai soliti libri di storia. Andate invece a pesca nei laghi China e Belgrade, note proprio per i suoi pesci ma anche per gli sport acquatici.

Le cittadine del Maine

Cosa visitare a Maine

Che qui si viene per esplorare il fascino rurale, ne abbiamo già parlato. Allora lasciamo da parte la capitale per iniziare a muoversi nei centri più piccoli. Alcuni potrebbero anche ricordarci dei borghi marinari locali, vista la loro ubicazione sulla costa, altri invece più nell’entroterra ci avvicinano più ai classici panorami delle White Mountains.

Impossibile pensare di raccontarle tutte ma alcuni possono essere consigliati, Camden ad esempio è ideale se siete appassionati di vela. Damariscotta è perfetto se siete originari dell’Italia del sud o se volete immergervi nella cultura di un piccolo borgo marinaro mentre se volete assolutamente rientrare con qualche ricordo o più semplicemente fare un pomeriggio di shopping cercate Kittery, giusto al confine con il New Hampshire. Vi attendono ottimi prezzi e un assortimento davvero completissimo.

Voglia di esplorare la zona delle White Mountains? Allora Bethel potrebbe essere proprio il vostro luogo di interesse, vista la vocazione turistica del luogo e i dintorni tipici offerti dai Rangeley Lakes, qua piuttosto vicini.
Oggi purtroppo non sarà più possibile vederlo, ma a Kennebunk avreste avuto modo invece di trovare la casa vacanze dell’ex presidente George Bush senior. Se volete comunque ammirarla chiedete della Summer White House, ve la sapranno sicuramente indicare.

Portland, la città più importante del Maine

Cosa visitare a Maine

La vecchia capitale di Maine è oggi a città più popolosa di tutto lo stato nonostante i suoi poco meno di 70.000 abitanti. Ci troviamo ad un centinaio di km dalla capitale Augusta e proprio a fianco della Casco Bay.

Impensabile non prendere in considerazione Portland in un viaggio nel Maine. Qua vi attendono diverse attrazioni, da quelle religiose della Cattedrale dell’Immacolata Concezione, risalente al 1867, per passare all’opposto con la Franklin Tower, una parte della skyline cittadina essendo il grattacielo più alto. Interessante anche l’offerta museale con alcuni da non perdere come il Portland Museum of Art, dove all’interno sono ospitate opere di Picasso e Monet o il Museum at Portland Headlight, posto all’interno del più vecchio faro cittadino ancora in funzione.

Portland è anche la sede dell’aeroporto principale del Maine, il Portland International Jetboard, con collegamenti anche internazionali e che serve annualmente un paio di milioni di passeggeri. Da qua raggiungere il centro cittadino è molto semplice grazie ad una estesa rete di bus o dai tanti taxi e auto pubbliche che in pochi minuti portano direttamente all’hotel prenotato.

OneMag-logo
Le 10 città americane più visitate

I fari del Maine

Cosa visitare a Maine

Nel Maine i fari sono una delle tradizioni ancora oggi più visitate anche se è impensabile vederli tutti. I fari da queste parti sono oltre una sessantina, numero improponibile per prendere in considerazione -da turista- di conoscerli tutti.
Ben difficilmente, inoltre, potrete vederli usufruendo del trasporto pubblico. La loro distanza ma sopratutto il fatto di essere posti spesso vicino al nulla, obbligano al noleggio di una macchina.
Ecco alcuni tra i fari da non perdere nel Maine.

– Nubble Lighthouse

Nubble Lighthouse

Tra i più noti fari da visitare nel Maine troviamo il Nubble Lighthouse, posto in solitario su una isoletta di Cape Neddick. Dopo un viaggio di poco più di 1 ora da York raggiungerete questo faro posto su questa isoletta molto vicino alla terraferma e quindi facilmente osservabile. La sua costruzione risale al 1879.

– Bass Harbor Head Lighthouse

Guida del Maine

Altro faro da prendere in considerazione è il Bass Harbor Head Lighthouse, posto nell’Acadia National Park, un faro costruito nel 1858 e posto su una piccola collina proprio a strapiombo sul mare. Lo si raggiunge in macchina e, una volta parcheggiato nell’area apposita, lo raggiungerete camminando lungo un sentiero che consentirà anche una veduta davvero incredibili.

Altri fari sono invece osservabili nella zona di Princetown, dove avrete modo di vederne diversi. La modalità migliore per questi, ma anche per molti altri, è quella di noleggiare una piccola barca e di ammirarli direttamente dal mare.

Se lo desiderate potete anche partecipare ad alcuni tour giornalieri che vengono organizzati da diverse località. Il pacchetto generalmente prevede oltre che la visita ai fari anche il pranzo e la conoscenza della storia di ogni singolo faro visitato.

Acadia National Park 

Cosa visitare a Maine

Il territorio dello stato del Maine è a dir poco spettacolare.
L’Acadia National Park è situato nella Mt. Desert Island, nell’area costiera dello stato, ed è uno dei migliori paesaggi di tutti gli Stati Uniti.
Fitte foreste si mescolano al paesaggio ricco di laghi e sentieri escursionistici, che intratterranno anche gli escursionisti più esperti. La bellezza territoriale ha un aspetto a dir poco perfetto e il parco è caratterizzato da un’incontaminità eccezionale.


Like it? Share with your friends!

0
15 shares