Cosa vedere a Lublino

Lublino, Polonia | Cosa vedere a Lublino


Condividi su:

Cosa vedere a Lublino, Polonia

Tutti gli articoli della Polonia

Icona articolo

Capoluogo dell’omonimo voivodato, Lublino si trova nella parte centro-orientale della Polonia ed è una delle più grandi città di tutto il centro del paese. Siamo nei dintorni della ⇒ Bielorussia e della ⇒ Ucraina in un panorama che è soprattutto caratterizzato da boschi, fiumi e piccoli canali ma anche dalla presenza del fiume Bug, il fiume che nasce in Ucraina e che spesso diventa confine naturale tra i due paesi.

L’intero voivodato, Wojewodztwo Lubelskie, è ricco di terre coltivate che vengono interrotte da foreste e boschi mentre quasi disseminati un pò ovunque città e villaggi compongono il nucleo urbano dell’intera regione.
Pronti a scoprire cosa vedere a Lublino?

Cenni storici

Mappa di LublinoLa sua nascita risale al VI secolo quando i primi coloni si insediarono sulla collina Czwartek. Le sua principali notizie storiche la ricordano vandalizzata prima dai tartari nel 1240 e successivamente dai cosacchi, nel XVII secolo.
Fin dai suoi primi secoli di vita, Lublino era una città commerciale ricca e prosperosa, grazie soprattutto alla sua posizione, strategicamente collocata nelle vicinanze della Podolia, della Volonia e della Ucraina.

A seguito di una serie di diete, il termine politico con cui si identificano le assemblee nazionali, nel mese di luglio del 1569 venne data vita all’Unione di Lublino, una unione tra Lituania e Polonia che le fece diventare un unico stato. Si procedeva quindi a definire la sottomissione del popolo lituano al regno polacco.
La città venne poi assegnata all’Austria nel 1795, alla Russia, nel 1815 e tornò in Polonia solo nel 1919, al termine della Grande Guerra. L’esordio del secondo conflitto mondiale la vide occupata dai tedeschi e riconquistata dai russi nel 1944.

Cosa vedere a Lublino

Cosa vedere a Lublino, centro storico
Lublino, centro storico
Iniziamo a scoprire Lublino e le sue attrazioni da vedere dal centro storico, il fulcro cittadino rappresenta tra la porta di Cracovia e il suo castello. Qui si avrà solo l’imbarazzo della scelta per scoprire la storia della città, ammirando per esempio il Vecchio Municipio al cui interno aveva sede il Tribunale della Corona. Ma è davvero solo l’inizio.
Pronti a scoprire cosa vedere a Lublino?
OneMag-logo
Link-uscita icona Poznan, guida alla città più antica della Polonia

Basilica di San Stanislao e Monastero Domenicano

Cosa vedere a Lublino, la Basilica di San Stanislao
Lublino, la Basilica di San Stanislao
La Basilica di San Stanislao, con annesso anche il Monastero dei Frati Domenicani, venne costruita su una piccola collina. Ancora oggi la Basilica svolge le sue quotidiane funzioni religiose e gli edifici del Monastero vengono tuttora utilizzati dai monaci.
La sua costruzione risale probabilmente al 1250 e l’edificio aveva lo scopo di ospitare i tanti dediti all’attività missionaria nell’Europa orientale. La chiesa era all’epoca probabilmente a due navate, caratteristica che la rende simile all’architettura tipica degli edifici religiosi dell’epoca.
Nel 1575 un devastante incendio compromise seriamente la stabilità dell’edificio che venne ricostruito negli anni successivi, ampliando il monastero che rappresenta quello che oggi possiamo ammirare.

Le fontane di Lublino

Definita una delle nuove mete europee, Lublino si riconosce per le sue tante fontanelle, vere e proprie attrazioni che richiama i tanti appassionati di architettura insolita. La più storica si trova sulla Krakowskie Przedmiescie e simboleggia una capra, oggi il simbolo della città polacca. Nonostante sia la più storica, sono numerosi i visitatori che passandole accanto non comprendono che si trovano di fronte a una fontanella. Per attivare la scultura in bronzo occorre premere un pulsante, non indicato e divertente da trovare.
OneMag-logo
Link-uscita icona Le strade più colorate d’Europa da visitare

La Torre Trinitaria

Cosa vedere a Lublino, la Torre Trinaria
Lublino, la Torre Trinitaria
L’edificio che più di ogni altro spicca a Lublino è la Torre Trinitaria, edificio risalente al XVII secolo ristrutturato completamente circa 300 anni dopo la sua realizzazione. Alta 64 metri, la sua torre venne proprio costruita nel 1819, anno del suo restauro.
Durante la seconda guerra mondiale venne gravemente danneggiata e nuovamente restaurata nel 1975, adeguandosi a ospitare il Museo di Arte Religiosa che oggi è ospitato al suo interno. Per salire sulla terrazza panoramica e ammirare l’intero panorama di Lublino occorre percorrere una gradinata di 207 scalini.

La Cattedrale di Lublino

Cosa vedere a Lublino, cattedrale
Lublino, cattedrale
Costruita nel 1586, la Chiesa di San Giovanni Battista e Giovanni Evangelista è conosciuta come la Cattedrale di Lublino. Dopo la sua realizzazione, nel XVIII secolo, vennero aggiunti interessanti dipinti e dal 1805 è stata avvalorata come Cattedrale.
A seguito dei danni del secondo conflitto mondiale, la chiesa è stata quasi completamente distrutta e quella che oggi possiamo ammirare è il frutto dell’ultimo restauro.
Al suo interno è conservato, nel presbiterio, un altare risalente al XVII secolo al cui interno sono presenti sculture dorate raffiguranti una serie di santi. Sempre nel presbiterio merita visitare i due dipinti barocchi presenti, l’Ultima Cena e la Festa di Erode.
Risalente al 1752, la Sacrestia è il luogo realizzato appositamente per avvalorare l’acustica, dando modo che i suoni riflessi da un angolo ricadano sul successivo. Distrutta anch’essa nel secondo conflitto, è stata interamente ricostruita rispecchiando l’opera originale.
Aperte ai visitatori anche le cripte, dove vennero sepolti i vari vescovi di Lublino. Oggi è possibile ammirare vestiti, lapidi e i vari oggetti con i quali venivano sepolti i morti.

Il castello di Lublino

Cosa vedere a Lublino, il castello
Lublino, il castello
Posto su una collina alla confluenza dei fiumi Bystrzyca e Czechhowa troviamo una delle principali cose da vedere a Lublino, il suo castello. Costruito nel IV secolo, il castello è stato protagonista anche della dieta con cui venne unita la Lituania alla Polonia.
Nel XVII secolo il castello vide la sua distruzione a causa delle tante guerre e il secolo successivo si decise per la sua completa demolizione. Solo la torre, la cappella e una piccola parte della torre gotica, la Torre Ebraica, sono sopravvissute ai giorni nostri.
Nel 1824 venne dato il via ai nuovi lavori per la costruzione di un nuovo edificio, in stile neogotico, che aveva lo scopo di prigione durante il Regno del Congresso, rimanendo in uso con questa funzione per 128 anni. Dal 1831 al 1915 qui aveva sede la prigione zarista, quella in cui venivano rinchiusi i prigionieri protagonisti, tra l’altro, dei movimenti insurrezionalisti. Dal 1918 al 1939 qui venivano invece rinchiusi i prigionieri del movimento comunista mentre durante la seconda guerra mondiale venivano rinchiusi i detenuti che si ribellavano al regime nazista.
L’edificio terminò di essere un carcere nel 1954 e dopo tre anni di lavori è stato riaperto come sede del Museo di Lublino, antica fondazione inaugurata nel 1906.

Altro da visitare a Lublin

Cosa vedere a Lublin, panorama
Lublin, panorama
Tra le altre attrazioni che meritano essere visitate a Lublin, ricordiamo il Teatro Andersen, storico teatro di marionette, inaugurato nel 1945 allo scopo di allontanare ai più giovani il triste ricordo della guerra. Oggi è ospitato all’interno del complesso monastico domenicano e le rappresentazioni odierne sono per lo più proprio fiabe di Andersen, oltre che essere utilizzato come sede per convegni, mostre e festival.
Gli appassionati di cultura ma anche di botanica potranno unire entrambe le passioni nell’Università intitolata a Maria Curie-Skolodowska, dove al suo fianco ha sede un giardino botanico interessante da visitare. Posto nella valle del fiume Chechovka, il giardino è stato inaugurato nel 1965 e al suo interno sono da ammirare le bellissime piante rare e il giardino di pietre, altra interessante attrazione da ammirare con cura.
Tra i monumenti merita citare il Palazzo Lubomirski, edificio risalente al XVI secolo posto nel centro storico di Lublino. Il palazzo è intitolato al suo proprietario che lo ha acquistato nel XVIII secolo e che lo ha magnificamente tenuto prima di cederlo come patrimonio storico all’Università.
Se il tempo ve lo permette, uscite da Lublino per un pomeriggio di relax presso il centro termale di Naleczow, struttura indicata ai malati cardiaci ma che potrà regalarvi anche momenti di assoluto relax anche senza nessun problema di salute.

Condividi su: