Lovćen, il monte simbolo del Montenegro

Lovcen, nel Montenegro, è il monte che regala un paesaggio mozzafiato inserito in un Parco Nazionale con all'interno una fauna tra le più interessanti. Tra le cose da vedere a Lovcen segnaliamo le Bocche di Cattaro, a poca distanza da Kotor, Budva e Cetigne. Tra le cose da vedere sul monte Lovcen ricordiamo il Mausoleo di Petar Petrović Njegoš, dedicato ad una delle figure più importanti della storia e della cultura montenegrina. Ecco cosa vedere a Lovcen. 2 min


0
13 shares
Lovćen, il monte simbolo del Montenegro

Guida di Lovcen, il monte simbolo del
Montenegro

icona-articoloUn paesaggio mozzafiato che si estende tra rocce e fitta vegetazione, prima di tuffarsi nei colori vividi e cangianti del mare. È quello che si può ammirare dalla vetta del monte Lovćen, o Jezerski Vrh, sulla costa montenegrina.
Un premio per aver raggiunto la cima dalla quale ammirare la suggestiva baia di Kotor e, nelle giornate più limpide, anche l’Italia.

Parco Nazionale Lovcen

Strada del Parco Nazionale Lovcen

La montagna si trova nel Parco Nazionale Lovćen, nei pressi delle Bocche di Cattaro, a poca distanza da Kotor, Budva e Cetigne.
Oltre al monte dal quale prende il nome, comprende il picco dello Štirovnik, il più alto. Qui tra pendii rocciosi, avvallamenti e profonde fessure il paesaggio che si offre allo sguardo dei visitatori è incredibile.
La vicinanza al mare permette alla zona di beneficiare di un doppio clima che ha consentito lo sviluppo di numerose specie di piante, anche endemiche. 

Spettacolo nello spettacolo sono le 85 specie diverse di farfalle che abitano nel Parco e svolazzano tutt’intorno colorando l’aria, che qui riporta 10 gradi in meno rispetto alla costa ed offre un’alternativa alla calura delle giornate estive. Altri animali diffusi nella zona sono rettili, volatili e specie di grossa taglia come lupi ed orsi.

OneMag-logo
Cosa vedere a Cattaro, il gioiello fortificato del Montenegro

Monte Lovcen

Monte Lovcen, Mausoleo

Il monte Lovćen, sulla sua vetta, ospita il Mausoleo di Petar Petrović Njegoš (1813-1851), una delle figure più importanti della storia e della cultura montenegrina. Egli era un poeta ed un principe vescovo che aveva chiesto di essere sepolto in una piccola chiesa presente sulla sommità del Jezerski Vrh.
La dittatura jugoslava, intorno a quella chiesetta danneggiata durante la seconda guerra mondiale, fece erigere un maestoso Mausoleo decorato con una volta a mosaico dorato ed una statua in granito nero di 28 tonnellate, realizzata dallo scultore croato Ivan Meštrović.

Se dopo i 461 gradini da salire per arrivare al Mausoleo, avete ancora voglia di camminare, nei suoi oltre 60 chilometri quadrati di superficie il Parco Lovćen offre opportunità uniche di escursioni su sentieri ben segnalati da percorrere in bicicletta o a piedi. Ad Ivanova, la principale località del posto, oltre l’ufficio turistico per informazioni, mappe e suggerimenti, ci sono molteplici servizi ed anche un impianto di risalita con piste da sci, in funzione durante l’inverno.

Monte Lovcen, veduta

 

Il monte Lovćen è uno dei simboli del Montenegro, luogo caro agli abitanti del posto, ma anche ai turisti che qui assaporano una realtà scevra di condizionamenti. Tra i katuni, capanne estive dei pastori-guerrieri montenegrini, ed altre costruzioni tipiche incastonate in un ambiente straordinario, è possibile apprezzare la vacanza che diventerà, sicuramente un’esperienza indimenticabile.


Like it? Share with your friends!

0
13 shares