Londra | Westminster Palace

Guida turistica a Westminster Palace, il Parlamento di Londra ubicato lungo la riva del Tamigi e dominato dal Big Ben. Westminster Palace si compone in più di 1000 stanze e sale su quattro piani, più di 3 chilometri di corridoi, ben 11 cortili, oltre 100 scalinate e una facciata color miele di quasi 300 metri che domina il centro storico di Londra. Scopri tutto su Westminster Palace, a Londra. 2 min


0
Westminster Palace, Londra
Condividi su:

Westminster Palace a Londra

Cosa vedere a Londra

icona-articolo

Westminster Palace è uno dei più iconici edifici di tutta Londra. Si trova lungo le rive del Tamigi ed è sovrastato dall’altrettanto simbolico Big Ben, uno dei più pregevoli palazzi risorgimentali di tutto il Regno Unito.
La sua storia ci riporta indietro nel tempo fino agli anni ’40 del XI secolo. Venne fatto erigere il primo complesso architettonico di Westminster Palace per volere di Edoardo il Confessore.

L’imponente progetto originale fu però praticamente distrutto da un grande incendio dell’ottobre 1834. Dell’antica struttura si salvò solamente la Great Hall, risalente al 1097, alcuni chiostri, la cripta della St. Stephen’s Chapel e la Jewel Tower, risalente invece al XIV secolo.
L’attuale costruzione cominciò a essere costruita dal 1840, su progetto degli architetti britannici C. Barry  e A. W. Pugin. Per completare l’ambizioso progetto architettonico servirono più di tre decenni. La grandiosa opera fu completata negli anni ’70 del XIX secolo.

Oltre mille stanze ubicate tra i quattro piani del complesso, oltre tre chilometri di corridoi, circa un centinaio di scalinate, ben undici cortili e una spettacolare facciata che si estende per quasi trecento metri.
Assieme all’Abbazia di Westminster, anche il Palazzo è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1987.

OneMag-logo
Link-uscita icona Guida ai quartieri della capitale inglese

Gli interni di Westminster

La principale attrazione di Westminster è il suo ampio interno.
Accedendo al primo piano si incontrano tutte le principali sale del complesso, tra cui le lobbies, le biblioteche e le camere.

L’area meridionale è interamente riservata alla Camera dei Lord, egregiamente decorata con finestre dal vetro colorato, affreschi di inestimabile valore e pregevolissimi intagli.
Nella sala sono presenti i seggi in pelle rossa, il grandioso Trono dove siede il Sovrano nella cerimonia di apertura del Parlamento e il woolsack, lo speciale seggio del lord cancelliere.

Sebbene più sobria, merita visitare altrettanto la Camera dei Comuni, situata invece nell’estremità settentrionale del Palazzo di Westminster e tappezzata di Verde. Nel cuore della sala si trova l’iconica sedia dello speaker, il Presidente, il cui ruolo è moderare il dibattito tra Governo, che siede sulla sinistra, e l’Opposizione, che invece occupa la destra della Camera.
I rispettivi membri della camera si possono affrontare verbalmente di fronte l’uno all’altro, senza mai però oltrepassare le due linee rosse tracciate sul tappeto.

La Camera dei ComuniHouse of Commons, è il corrispettivo della Camera dei Deputati italiana con 650 membri elettivi. La House of Lords, invece, non ha un vero e proprio corrispettivo in Italia, ma possiamo impropriamente paragonarla al Senato della Repubblica Italiana, con 790 membri nominati dal Sovrano, su indicazione del Primo Ministro.

Consigliamo, poi, di visitare la Westminster Hall. Si tratta di uno dei più grandi saloni di tutta Europa, caratterizzato dal suo pregevole soffitto del XIV secolo a capriate in legno di quercia, definito tra i soffitti più belli in assoluto. Durante il medioevo il grande salone ha ospitano maestosi banchetti reali, mentre dal XIII al XIX secolo è stato adibito come aula giudiziaria. Oggi viene utilizzato dalle due Camere in occasione dei discorsi cerimoniali alla Corona e come camera ardente per i membri della famiglia reale.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0