Guida di Livigno, la meta lombarda dello sci

Livigno, la valle incastonata fra Italia e Svizzera


Condividi su:

Cosa vedere a Livigno,
la meta lombarda dello sci

Tutti gli articoli della provincia di Sondrio

Cosa vedere a Livigno

icona-articoloBenvenuti a Livigno, la metà invernale lombarda per eccellenza. Siamo infatti in quella che è definita la patria degli sport di montagna ma anche dello shopping. Già perchè Livigno è l’unico paese italiano che può vantare lo status di zona extra-doganale, fondamentalmente esente dall’applicazione dell’IVA e di alcune altre imposte. La ragione di questo status va ricercata nella storia recente, nell’immediato secondo dopoguerra, quando la cittadina lombarda era del tutto isolata dal resto dell’Italia.

Livigno riuscì ad ottenere questo status già attorno al 1950, quando il paese passava le stagioni invernali completamente isolato dal resto d’Italia. Una patria assoluta degli sport di montagna, della neve e… dello shopping. Sono proprio gli amanti dello sport a visitarlo costantemente: Livigno in inverno offre praticamente qualsiasi attività outdoor e non solo, dal pattinaggio allo sci alpino. Nei mesi più freddi dell’anno Livigno è attrezzatissima per soddisfare le esigenze dei sportivi ma anche di coloro che amano una certa eleganza, grazie a strutture all’avanguardia e in grado di offrire relax e riposo.

L’estate è altrettanto interessante e tra le cose da fare a Livigno avrete sempre modo di divertirvi con le attività sportive a cui aggiungere il trekking, il tennis, il parapendio e tanto altro ancora. Durante tutto l’anno Livigno rimane una meta perfetta per gli amanti dello shopping. La sua caratteristica di area franca permette di risparmiare qualcosa, anche se il grande vantaggio dei decenni scorsi è oramai parte di un ricordo.

Cosa vedere a Livigno

Il villaggio di Livigno

Cosa vedere a Livigno, centro città

Tra le cose da visitare a Livigno, sarà proprio il suo villaggio a calamitare la vostra attenzione. Quasi storicamente fermo a metà del secolo scorso, Livigno è attraversato dal torrente Spöl e ancora oggi le sue abitazioni richiamano il perfetto stile montano, chalet che rispecchiano perfettamente la loro posizione.

Una volta raggiunta, Livigno saprà farsi apprezzare dallo scenario e dal panorama offerto dalle due catene montuose che la circondano, con altitudini di 3000 metri, il vero must see della cittadina della Valtellina. Non ci resta che passeggiare per iniziare a scoprire le cose da vedere a Livigno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Bormio, acque termali e piste innevate

MUS, Museo di Livigno e Trepalle

Cosa vedere a Livigno, abitazioni e negozi di Livigno
Abitazioni e negozi di Livigno

Inaugurato nel 2015, il Museo di Livigno e Trepalle ha lo scopo di aiutare a comprendere il passato e il presente di Livigno e di Trepalle, l’unica frazione del comune lombardo.

Ospitato in una struttura risalente alla fine del XVIII secolo, il museo è volutamente inserito in un contesto che richiama le abitazioni tradizionali dell’epoca, con i vari locali. La struttura, sviluppata su 4 piani, è interamente in pietra e legno, richiamando perfettamente l’intero stile architettonico del villaggio. Nel museo etnografico MUS la scelta è stata quella di unire il passato contadino con le varie dinamiche che invece hanno accompagnato il presente. Prestate particolare attenzione quando salirete sui gradini di legno che vi accompagnano ai vari piani dell’edificio. Ogni alzata di gradino racconta infatti un particolare episodio, con tanto di data, ritenuto fondamentale per Livigno e la sua valle.

Merita una visita anche la Chiesa Maggiore di Santa Maria Nascente, edificio ecclesiastico costruito intorno al 1300 e consacrato molto dopo, nel 1469. Al suo interno, a singola navata, troverete sei cappelli che ospitano altrettanti altari dedicati alla Madonna e connessi fra loro da un passaggio ad arco. Merita anche il paliotto di legno che riporta un’incisione dedicata alla Vergine Madre e datata metà del XVIII secolo. Interessante anche la Chiesa di Sant’Antonio Abate, realizzata nella seconda metà del XVII secolo e posta proprio a fianco la Piazza Comunale, in pieno centro di Livigno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Morbegno, la cittadina dove sport storia e cultura si fondono

Cosa fare a Livigno


Inverno, lo sci

Cosa vedere a Livigno, ski lift

Tra le cose da fare a Livigno in inverno, indubbiamente lo sci e i suoi correlati occupano il primo posto in assoluto.

Sono diversi i versanti che ci propongono il brivido della discesa libera dalla montagna: Mottolino, Torrente Spal, Monte Cantone e Vetta Blesaccia. La pista per i più coraggiosi è quella del Carosello, che dai suoi 2994 metri di altezza vi porta direttamente in paese oppure quella del Monte Neve che è ancora più alta: ben 2785 metri di altitudine.
Gli impianti di Livigno fanno parte dello Skipass Alta Valtellina che comprende anche l’accesso alle piste di Bormio, Santa Caterina Valfurva e San Colombano.

Non moltissimo tempo fa è stata inaugurata la pista nera dedicata al campione dello sci, originario di Livigno, Giorgio Rocca che può essere raggiunta con la seggiovia Teola situata in località Pianoni Bassi. Questa pista è adatta agli esperti dello sci agonistico, i principianti dovrebbero stare lontani causa la difficoltà del percorso.

A Livigno viene praticato anche lo sci nordico a cui sono state dedicate cinque tracciati ai piedi del Mottolino nella Valle della Forcola. La stagione sciistica di fondo viene aperta ogni anno a Dicembre con una maratona di 40 km e si chiama la Sgambeda. Per i più piccoli viene proposta la MiniSgambeda di 4 km.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Piuro, il borgo della Valchiavenna

Gli altri sport

Cosa vedere a Livigno, veduta dall'alto

Ma le cose da fare a Livigno non si esauriscono certo con lo sci. Tra gli sport invernali si potrà infatti scegliere tra il pattinaggio, le arrampicate o anche più banalmente una nuotata in una delle piscine coperte della zona.

In estate lo scenario naturalmente cambia trasformando lo snowpark in un ambiente dove poter praticare tennis, golf, nuoto e passeggiare. Questo è il periodo migliore per esplorare il territorio su una mountain bike.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Sondrio, capoluogo della Valtellina

Livigno di sera

Visitare Livigno la seraDopo una sana giornata sportiva o di relax, è arrivato il momento di trascorrere la nostra serata a Livigno.

In inverno si potrà cenare in uno dei tanti locali che offrono la tipica gastronomia locale, quindi bresaola, pizzoccheri, polenta e una infinità di tante altre delizie. E’ anche possibile fare una delle classiche sciate al chiaro di luna, spesso proposta dagli alberghi della zona. E naturalmente pub, bar, discoteche, wine bar e cosi via.

In estate le serate e le notti sono altrettanto movimentate. Provate a cercare una delle tante serate a tema offerte sia dai ristoranti che dai diversi disco pub della zona.
Insomma, Livigno è vivibile in ogni periodo dell’anno. A voi la scelta di quando visitarla.

Ultimo aggiornamento 19 ottobre 2021


 

Condividi su: