Limone sul Garda, Lombardia | Cosa vedere a Limone sul Garda

Cosa vedere a Limone sul Garda, uno tra i più scenografici borghi del Lago di Garda nonché località di grandissimo interesse turistico. Limone sul Garda è infatti descritta come la più scenografica tra le località del Lago di Garda, tra panorami ed edifici colorati e piantagioni di Limone. Tra le cose da vedere a Limone sul Garda citiamo la Limonaia del Castel, interamente restaurata e aperta al pubblico e l'intero lungolago di Limone sul Garda, ricco di ristoranti, negozi e attrazioni di vario genere. Ecco cosa vedere a Limone sul Garda.3 min


Cosa vedere a Limone sul Garda, Lago di Garda

→ Borghi sul Lago di Garda | I più belli da visitare

icona-articoloTra i più scenografici borghi del Benaco, Limone sul Garda è un piccolo comune incastonato in una lingua di territorio compresa tra gli alti promontori bresciani e le acque del lago. Ci troviamo nella sponda lombarda del Lago di Garda, nel tratto costiero più settentrionale, non molto distante, tra gli altri, da ⇒ Tremosine, dove si trova ‘la più bella strada del mondo’.

Limone sul Garda merita attenzione per la sua ineguagliabile bellezza. Sia per la sua strategica posizione che per gli edifici colorati che ne compongono il centro storico, Limone sul Garda è una località unica nel proprio genere.

Il centro abitato prende il nome di Limone per la produzione di agrumi e principalmente, appunto, di limoni.
Questa cittadina è meta perfetta per godersi un pomeriggio all’aria aperta, tra ristoranti di eccellente qualità, noleggi di barche e panorami da pelle d’oca.
Ecco cosa vedere a Limone sul Garda.

Cenni storici

Limone sul Garda ha origini strettamente legate alla coltivazione dei limoni. Si ritiene che gli agrumi vennero introdotti dai Frati Francescani agli inizi del XIII secolo, come testimoniato dai bassorilievi nel chiostro di San Francesco. La coltivazione degli agrumi era una pratica eseguita prettamente nel Sud Italia, sopra questa latitudine diveniva necessario l’utilizzo di vasi e serre, come spesso capitava in Toscana e Liguria.

Il primo centro abitato venne fondato per permettere ai residenti di stabilirsi direttamente nel proprio posto di lavoro. Per secoli le limonaie di Limone sul Garda rappresentarono l’unica fonte di guadagno per le poche persone che vi vissero. Il Lago di Garda vantava (e vanta) un clima molto mite e verosimile a quello delle coste dell’Italia meridionale.

Le limonaie divennero cosi importanti per tutto il territorio che tra il XVI e il XVII secolo vennero fortificate con apposite strutture, di cui si conosce poco sulle loro origini. L’economia anno dopo anno si sviluppò cosi tanto da rendere i limoni del Garda noti in tutta Europa.

Negli ultimi due secoli, soprattutto con l’istituzione del Regno d’Italia, Limone sul Garda ebbe un notevole sviluppo in termini turistici. Bisogna però aspettare il 1932 per vedere Limone sul Garda diventare una vera e propria destinazione turistica, grazie alla strada Gardesana, che ne ha migliorato la connessione con i comuni a nord.

Link-uscita icona Cosa vedere a Desenzano del Garda, la città più grande del Lago di Garda

Cosa vedere a Limone sul Garda

Limone sul Garda vanta la più importante caratteristica che distingue la costa bresciana da quella Veneta: le limonaie. Nella sponda veronese è infatti più comune la produzione vinicola, in netto contrasto con quella nord-occidentale di Brescia, più dedita agli agrumi e specialmente ai limoni.

Le piante di limoni, come visto nei cenni storici, assunsero una tale importanza tanto da renderle protette. Le strutture in pietra e legno, le limonaie, sono infatti un ibrido tra le moderne serre e le fortificazioni spesso impiegate (come nel caso di Lazise nella sua cinta muraria) per difendere le città.

Ovviamente non vi troviamo delle mura con torri di guardia, bensì delle piccole strutture in pietra che contornano interamente i vari campi coltivati.
Nel centro storico di Limone sul Garda, tra le tante cose da vedere, consigliamo la Limonaia del Castel, interamente restaurata e aperta al pubblico.

Il nucleo abitato di Limone è relativamente piccolo. Complice anche la particolarissima morfologia, Limone si sviluppa per il lungo, poiché ai lati sorgono il lago e le altissime ed aspre pareti rocciose, quasi verticali. Il centro storico è indubbiamente uno dei più caratteristici del Benaco. Gli edifici colorati sono decorati con balconi e terrazze punteggiate da fiori e piante, che si trovano anche nel lungolago.

Tra fiori ed edifici colorati, Limone sul Garda è un museo all’aria aperta. Consigliamo di noleggiare una barca per esplorare le acque del Lago di Garda, cosi da ammirarne il panorama da cartolina. Limone sul Garda è infatti una delle più rappresentative immagini dell’Italia all’estero, simbolo della bellezza nostrana unica in tutto il mondo.

Dal porticciolo è possibile poi passeggiare sul lungolago. Il lungolago è molto probabilmente la più bella tra le cose da vedere a Limone sul Garda. L’intero lungolago di Limone sul Garda è ricco di ristoranti, negozi e attrazioni di vario genere.

Tra le attrazioni citiamo la Chiesa di San Rocco, di dimensioni ridotte ma di bellezza incredibile. La Chiesa di San Rocco è infatti ubicata in un mozzafiato punto panoramico su cui ammirare una visuale unica in Italia. Sempre in tema panorama, nei pressi di Limone sul Garda è presente la Ciclovia del Garda, definita una delle più spettacolari piste ciclabili di tutto il mondo.
Il progetto della Ciclovia sul Garda è stato inaugurato nel luglio del 2018 ed è attualmente in estensione. Oggi sono percorribili 2 chilometri di pista mozzafiato.


 


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!