Le quattro stagioni per visitare la Romania

Quando visitare la Romania? In questi ultimi anni la Romania, privilegiata naturalmente dalla capitale Bucarest, sta vivendo un vero e proprio boom turistico grazie a prezzi piuttosto accessibili e panorami magnifici. Ma quale è il periodo migliore per programmare un viaggio per la Romania? In questa veloce guida un piccolo glossario su quando partire in base al clima della Romania e in base a cosa poter fare e vedere, stagione per stagione. Ecco le quattro stagioni per visitare la Romania.

Quando visitare la Romania, clima
e meteo per decidere quando andare

icona-articoloLa bellezza, la biodiversità naturale ed il ricco patrimonio culturale rendono la Romania un’incantevole destinazione turistica. Ovviamente, come per tutte le destinazioni, anche per programmare un viaggio a Bucarest o in Romania in generale, è meglio conoscere in anticipo quale clima potremmo trovare.
Niente di peggio, infatti, che programmare una vacanza in Romania e farsi sorprendere da giornate fredde o piovose o, al contrario, da un clima troppo caldo e afoso.

Il miglior periodo per visitare la Romania

Il clima della Romania

Il clima della Romania

La Romania ha 4 stagioni climatiche ben distinte tra loro.
L’inverno e l’estate possono avere escursioni climatiche importanti.
Il clima della Romania è infatti definito continentale. Durante l’inverno ci possiamo aspettare delle temperature sotto lo zero termico, come minime, e di poco superiori come massime.
Al contrario, il clima della Romania offre delle estati piuttosto calde con temperature massime che possono senza difficoltà raggiungere i 37°C.
Le giornate di pioggia sono principalmente concentrate tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate mentre in assoluto il mese che ha meno giornate piovose è quello di ottobre.

OneMag - Logo Micro
Bucarest, cosa visitare nella capitale della Romania

Quando partire per la Romania: autunno

Romania, autunno

La stagione autunnale è il periodo dell’anno in cui il territorio naturale romeno è variopinto di verde, giallo e rosso.
È il momento perfetto per coloro che vogliono assistere alla metamorfosi della flora. E’ anche il periodo della mietitura ed in Transilvana una festa celebra questo momento.

Nel villaggio di Sancraiu, nella contea di Cluj, nel mese di ottobre si celebra la raccolta di una pianta utilizzata per creare marmellate e tè.

Quando partire per la Romania: inverno

Romania, Inverno

L’inverno è la stagione della neve, del vin brulè, delle tradizioni natalizie e delle celebrazioni nazionali.
Nel primissimo giorno d’inverno sarà classico vedere esposto ovunque il vessillo della Romania. Il 1 ° dicembre è infatti Festa Nazionale.
L’evento storico è celebrato con parate militari, concerti e fuochi d’artificio.

E’ anche l’inizio della stagione degli sport invernali.

Uno dei luoghi più popolari per sciare è Poiana Brasov, una stazione invernale che attira appassionati di sci e snowboard da tutto il mondo. Puoi trascorrere l’intera giornata sulla pista di 23 chilometri e la tua serata bevendo vino caldo.

Quando partire per la Romania: primavera

Romania, primavera

In Romania, la primavera inizia con una tradizione secolare: il Martisor.
Il 1 ° marzo le donne ricevono in dono una stringa rossa e bianca con nappe pendenti. La indossano appuntato ai vestiti, sul lato sinistro, proprio vicino al cuore. Non è tuttavia raro trovarlo come braccialetto, specie tra le ragazze giovani.
La primavera è anche la stagione della Pasqua, e in Romania la decorazione delle uova è un momento artistico.

Nella regione della Bucovina, il Festival delle Uova di Pasqua, è al tempo stesso un concorso internazionale e una vetrina di tradizioni locali, che si svolgono nel villaggio di Ciocanesti. La bellezza del villaggio e la semplicità dello stile di vita delle persone è affascinante.

Per gli amanti del ciclismo, un tour si svolge alla fine di maggio in Transilvania.

La location è diversa ogni anno, ma lo spirito dell’evento rimane lo stesso: due giorni di ciclismo, esplorando e godendo i paesaggi pittoreschi.

Quando partire per la Romania: estate

Romania, estate

Ci sono festival medievali come il Transylvanian Citadels Festival, il più grande festival del cinema in Romania. Da non perdere anche i festival teatrali come il Bucarest Street Theatre Festival.

Se c’è qualcosa che i rumeni sanno fare meglio di chiunque altro è sicuramente festeggiare per tutta la notte, quindi se l’energia ed il tempo non mancano basta solo scegliere il festival a cui partecipare.
Se invece vuoi rilassarti recati direttamente sulle spiagge del Mar Nero, nelle mattinate estive assisterai ad una indimenticabile alba.

Alloggio e tariffe aeree

In alta stagione naturalmente il costo del viaggio o le tariffe aeree naturalmente aumentano. E’ possibile fare una vacanza low cost ma negli ultimi anni anche la Romania ha avuto incrementi importanti di costo.
In estate, come praticamente ovunque, prenota con largo anticipo e pianifica i dettagli.
Se il freddo non vi crea particolari problemi, il periodo che va da circa metà gennaio fino alla fine di febbraio è generalmente ricca di offerte. Le temperature sono tra le più fredde dell’anno ma, in compenso, troverete sia voli con prezzi più che accettabili ed hotel e pensioni offrono il miglior rapporto qualità-prezzo in assoluto.

Il periodo migliore per visitare la Romania

Quindi, qual’è il periodo migliore per andare in Romania?
Dipende ovviamente da se si è disposti a sopportare il freddo, o il caldo, e da cosa si intende visitare.
In linea di massima i mesi migliori per visitare la Romania sono quelli di Maggio, Giugno, Settembre e Ottobre. Il clima è decisamente quasi perfetto, le giornate di pioggia non dovrebbero infastidirvi ed il turismo non troppo caotico.

 

Condividi su: