0
Condividi su:

Le piste ciclabili della Liguria
Guida ai cicloturisti della Liguria

Icona articolo

La Liguria, terra di panorami incredibili con paesaggi mozzafiato, è anche un posto ricco di piste ciclabili, nonostante un territorio non eccessivamente ampio.
Se hai voglia di andare in bici in Liguria, troverai davvero tante scelte tra cui optare, tra percorsi che permettono di ammirare il Mar Ligure a quelli che consentono piccole deviazioni per scoprire i suoi borghi pittoreschi e ancora altri che consentiranno di mettere alla prova le tue abilità.

Le piste ciclabili della Liguria

Le piste ciclabili in Liguria, percorso sterratoSono oltre 130 gli itinerari perfetti per i cicloturisti, anche se le piste ciclabili vere e proprie sono molte meno, in gran parte dei percorsi misti in cui lo spazio viene condiviso con automobili e pedoni.

Tra le piste ciclabili più interessanti della Liguria troviamo quella che si addentra nei Monti Liguri, spesso con piste innevate ma con anche la vista del mare dal lato opposto.
Sono 440 i km da percorrere per completare l’Alta Via dei Monti Liguri, che parte da La Spezia e raggiunge il confine italiano, a Ventimiglia. In questo tragitto si potranno visitare alcuni parchi naturali, tra cui il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri e quello delle Capanne di Marcarolo.
Dedicata soprattutto ai ciclisti esperti, la quota che si raggiungerà supera i 2.000 metri del Monte Saccarello.

Decisamente di altro livello la ciclabile che si estende tra Varazze e Cogoleto, un breve percorso di poco più di 4 km adatto per le famiglie e per tutti coloro che amano la bicicletta come semplice momento di relax.
Nonostante il suo breve percorso, il tragitto è interessante e sviluppato lungo la vecchia ferrovia, dismessa, con l’attraverso di vari tunnel tra i più affascinanti. Indispensabile essere in regola con le dotazioni di sicurezza della propria bicicletta, luci anteriori e posteriori, il tracciato permette di ammirare dei suggestivi strapiombi sul mare.

Altra pista che deriva dal recupero di tracciati ferroviari dismessi è quella posta a Framura, il comune sparso della provincia di La Spezia. Qui troviamo una ciclabile di 5 km perfetta per essere percorsa senza fretta e con il solo desiderio di ammirare favolosi paesaggi e distaccarsi per un pò dai nuclei urbani.
Lungo il percorso troverete numerose spiagge e calette, tra cui la meravigliosa Spiaggia di Porto Pidocchio, raggiungibile unicamente dalla ciclo-pedonale in questione, che attraversa anch’essa numerose ex gallerie del treno.
La spiaggia è molto intima ma il bagno non è consigliato: le forti correnti potrebbero mettervi in seria difficoltà. Evitate specialmente nel caso non siete accompagnati.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo le spiagge ideali in Liguria da visitare con i bambini

Le ciclabili della Liguria da non perdere

Le piste ciclabili della Liguria, veduta da pista ciclabile

Tra le altre piste ciclabili della Liguria segnaliamo quella che ha origine a San Lorenzo, Ospedaletti, nota come la ciclabile del Parco Costiero della Riviera dei Fiori.
Parliamo di un percorso interamente asfaltato lungo ben 24 km che rappresenta uno tra i percorsi imperdibili da fare in bicicletta in Liguria.

La pista ha inizio a San Lorenzo al Mare, un tempo inaccessibile a causa della ferrovia.
Oggi invece la ciclabile offre alcuni dei panorami più esclusivi sul mare ma permette anche di visitare alcuni dei borghi più belli della Liguria.

Lungo il percorso, infatti, potrete visitare Arma di Taggia e gli altri paesi attraversati.
Dopo essere partiti da San Lorenzo, proseguirete avvinandoci a Costarainera, Cipressa, Santo Stefano al Mare, Riva Ligure, la già citata Arma di Taggia, Sanremo e infine l’arrivo sarà Ospedaletti.
Qualsiasi itinerario avrete scelto di percorrere vi garantirete una sensazione straordinaria, in questa che è una delle regioni con alcuni tra gli scenari più interessanti.

Spostiamoci ora a Lavagna per scoprire la Ciclovia dell’Ardesia, un percorso di ben 35 km che vi condurrà lungo il corso del fiume Entella e che vi consentirà di arrivare a Bassi di Tribogna.
E’ un percorso da effettuare anche questo senza alcuna fretta e che vi consigliamo per la sua particolare diversità. All’inizio, infatti, vi troverete nel tipico ambiente marino per poi proseguire verso l’entroterra con il suo sfondo di paesaggi di montagna. E’ anche questo perfetto per essere percorso con i vostri piccoli, grazie anche all’interessante percorso didattico creato. Lungo i 35 km troverete infatti vari pannelli informativi che vi racconteranno tante informazioni sul territorio che starete attraversando.
Prestate ad ogni modo attenzione, alcuni tratti potranno risultare non perfetti a causa della scarsa manutenzione. La bicicletta perfetta per attraversare la Ciclovia dell’Ardesia è la Mountain Bike, specialmente per i punti in discesa.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0