Le migliori terme a Ischia, quali da non perdere


Condividi su:

Terme a Ischia: breve guida sul turismo termale

 

Leggi tutti gli articoli della Campania

Icona articoloAl largo della costa tirrenica di Napoli, facilmente raggiungibile via mare grazie ai numerosi traghetti, si può visitare l’idilliaca Isola di Ischia. Ben nota al mondo per la sua bellezza, Ischia – ottava isola italiana per dimensioni – si distingue per il gran numero di luoghi d’interesse storico e turistico. Ciononostante, Ischia custodisce alcuni luoghi d’interesse turistico davvero imperdibili, tra cui il Parco Termale Giardini Poseidon, un vastissimo parco termale con oltre 20 piscine di acqua curativa, spiaggia privata e ristoranti. Ischia vanta oltre 150 stabilimenti a cui si debbono aggiungere 29 bagni termali, 67 geyser e 103 differenti sorgenti termali.

Il turismo termale si riversa negli alberghi o negli stabilimenti che offrono trattamenti sia in pacchetti giornalieri che settimanali.
Tra le terme quelle più frequentate sono a Lacco Ameno, uno dei comuni più eleganti dell’isola e che deve il suo sviluppo all’editore Angelo Rizzoli che qui, negli anni ’50, diede forte impulso turistico ampliando lo stabilimento termale Regina Isabella. Questo rinnovamento diede il via al turismo, anche di elite con VIP internazionali a contendersi un massaggio o un trattamento.

Ma anche il Parco Termale Giardini Poseidon a Forio, località più grande ma meno turistica dell’isola, conta 22 piscine in gran parte all’aperto e una grande spiaggia. Fra le altre buone spiagge nei paraggi sono presenti quelle di Citara, Sorgeto e San Francesco. Forio è anche il centro della prospera industria vinicola d’Ischia. Il turismo termale è una delle principali prerogative turistiche dell’Isola di Ischia. Si stima che solo le terme di Ischia attirino ogni anno migliaia di visitatori, per via delle loro proprietà benefiche e per il paesaggio circostante davvero d’eccellenza.

 

Scopri Ischia


 

Condividi su: