Cosa vedere ad Amburgo, la seconda città della Germania

Le 5 attrazioni da non perdere ad Amburgo


Condividi su:

Cinque attrazioni di Amburgo,
la seconda città della Germania

Tutti gli articoli della Germania

Cinque attrazioni di Amburgo, mappaicona-articoloAmburgo diventa, anno dopo anno, una delle mete sempre più visitate in Germania, arrivando addirittura a competere, come flusso turistico, con Berlino.
Che Amburgo sia una città incredibile lo dimostra infatti il numero crescente di giovani che la scelgono come meta di studio o come luogo di vacanza vera e propria.

Amburgo è splendida in ogni momento dell’anno, in inverno quando si trasforma con le luminarie natalizie o in estate quando le lunghe giornate permettono di passeggiare lungo i fiumi e i canali e pranzare all’aria aperta.

Abbiamo scelto cinque attrazioni da visitare ad Amburgo, cinque punti di riferimento che potranno essere visitati in una giornata.

Cinque attrazioni di Amburgo da visitare in un giorno

Elbphilharmonie

Le attrazioni di Amburgo, l'Elbphilharmonie

Progettata dagli architetti svizzeri Herzog e de Meuron, l’Elbphilharmonie è una sala da concerto situata nel quartiere di HafenCity. La sua struttura in passato era un magazzino, costruito tra il 1963 e il 1966, progettato da Werner Kallmorgen allo scopo di stoccare nel suo interno cacao, tè e tabacco. La sua funzione è rimasta tale fino agli anni ’90 e ancora oggi conserva la sua caratteristica facciata industriale. Sono ben 20.000 i metri quadrati e al tempo della sua costruzione era il magazzino più grande della città, un vero punto di riferimento commerciale.

Pur se con una destinazione d’uso molto diversa, oggi è una delle sale concerto più grandi del paese, dotata di una tecnologia acustica tra le più avanzate a livello mondiale. Ammirandola da lontano l’Elbphilharmonie ricorda una vela issata, una struttura in vetro nelle vicinanze dello storico Speicherstadt. Al suo interno le sale da concerto sono in realtà due, una più piccola in grado di ospitare poco più di 500 partecipanti e la seconda, la sala principale, dove invece trovano spazio oltre 2000 persone. E’ inoltre compreso nella struttura un hotel e anche uno spazio con 44 appartamenti residenziali.

Siamo nell’edificio abitabile più alto di Amburgo, con una altezza finale di 108 metri.
È stata inaugurata l’11 Gennaio 2017, con un concerto della NDR Elbphilharmonie Orchester diretto da Thomas Hengelbrock.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Alla scoperta dell’isola di Sylt, l’isola del Mare del Nord

Alter Elbtunnel

Di tutt’altro genere, l’Old Ebe TunnelSt. Pauli Elbe Tunnel, inaugurato nel 1911, è un tunnel pedonale e automobilistico presente ad Amburgo. Questa costruzione fu una rivoluzione per migliaia di lavoratori che si recavano quotidianamente a lavorare in uno dei porti più trafficati del mondo, oltre ad essere una delle strutture sotterranee più belle dell’epoca. Quattro enormi ascensori su entrambi i lati del tunnel trasportavano pedoni, carrozze e veicoli a motore.

I due tunnel sono tutt’oggi ancora operativi, anche se a causa della loro limitata capacità per le esigenze attuali oggi del tutto insufficienti a ricoprire il fondamentale utilizzo dell’inizio dello scorso secolo. Rimane un’attrazione che merita di essere visitata come curiosità, una meta non turistica ma di sicuro fascino.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il Castello di Solitude, Stoccarda


St. Nikolai Memorial

Cinque cose da vedere ad Amburgo, la chiesa di St. Nikolai Memorial

La chiesa St. Nikolai Memorial venne eretta in stile neogotico, secondo i progetti dell’architetto inglese George Gilbert Scott. Sostituiva la precedente chiesa medievale distrutta nell’incendio di Amburgo del 1842 insieme a buona parte del centro cittadino.  Con i suoi 147 metri di altezza, tra il 1874 e il 1876, fu la costruzione più alta al mondo. Superò infatti la cattedrale di Strasburgo per poi però cederlo alla Cattedrale di Rouen, rimanendo comunque uno dei più alti dell’intero mondo. Durante la seconda guerra mondiale fu semidistrutta dai bombardamenti, sicché della costruzione originale rimane soprattutto la slanciata torre campanaria, che ha oggi valore commemorativo contro la guerra.

Venne deciso infatti di restaurare il campanile, ma di demolire il resto della costruzione, ridotto in pessime condizioni. Negli anni ’90 venne costruito un carillon all’interno del campanile. La cripta della chiesa ospita oggi un centro di documentazione.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Vacanze estive ad Amburgo, ecco cosa fare

Parco Planten un Blomen

Cinque cose da vedere ad Amburgo, il Parco Planten un Blomen

Al penultimo posto tra le cinque cose da vedere ad Amburgo in una giornata troviamo il Parco Planten un Blomen. Si tratta di un giardino botanico, situato lungo la St. Peterburger Straße, nel distretto di Hamburg-Mitte, realizzato dal 1934. Il parco si estende per 47 ettari lungo le antiche fortificazioni cittadine del XVII secolo, tra la Millerntor (quartiere di St. Pauli) e il Congress Center Hamburg.

Planten un Blomen ospita vari giardini a tema, tra cui una serra con piante esotiche, un giardino delle rose e il più grande giardino giapponese d’Europa. All’interno del giardino si trova inoltre una sala da tè, in attivo da maggio a settembre. Nel parco vivono varie specie animali, quali anitre selvatiche, lepri e scoiattoli. Nei mesi invernali il giardino si trasforma in una pista per il pattinaggio su ghiaccio.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cosa vedere a Rothenburg ob der Tauber, il borgo fortificato in Baviera

U-Boot Museum Hamburg

Cinque cose da vedere ad Amburgo, U-Boot Museum

Concludiamo le nostre cinque cose da vedere in una giornata ad Amburgo recandoci all’U-Boot Museum. Qui troveremo infatti del museo della flotta sottomarina russa, all’interno del sottomarino U-Boot 434 della classe Tango. Siamo nella zona del mercato del pesce cittadino dove troviamo questo singolare museo inaugurato nel 2002.

Nelle vicinanze del sottomarino ci sono il parco Fiction, la strada del porto, il vecchio Elbtunnel e anche i moli non sono lontani. La visita è altamente sconsigliata a chiunque soffra di claustrofobia. Il sottomarino, costruito nel 1976, ha una larghezza di 8,72 metri.

 

Ultimo aggiornamento 4 giugno 2021


 

Condividi su: