Cosa vedere in Trentino-Alto Adige
15 destinazioni tra borghi e città da non perdere

Tutti gli articoli del Trentino-Alto Adige


Icona articolo onemagBoschi, vallate e imperdibili laghi sono lo scenario che più di tutti aiuta a rappresentare il Trentino-Alto Adige. La natura è ovviamente la sua protagonista assoluta, in parte incontaminata e in parte adattata alle esigenze turistiche di coloro che vogliono scoprire le Dolomiti. All'estremo nord dell'Italia, il Trentino-Alto Adige ha come contorno i monti dell’Adamello-Brenta, il Cevedale, l'Ortles, alcuni dei rilievi più affascinanti di tutta Europa. Conosciuta come meta per lo sci d'inverno, in estate regala splendide escursioni che possono essere svolte in entrambe le province di cui è composta, Trento e Bolzano.

Oltre alla natura, le cose da vedere in Trentino-Alto Adige sono tante tra le attrazioni storiche, quelle culturali e anche quelle più salutari, come le sue terme. Castelli, santuari e città affascinanti compongono l'intero patrimonio regionale, tra i più affascinanti di tutto il territorio italiano. Pronti quindi a scoprire le cose da vedere in Trentino-Alto Adige?

 

Cosa vedere in Trentino-Alto Adige

 

Numero 15 (quindici) OneMag

Madonna di Campiglio

10 cose da vedere in Trentino-Alto Adige, Madonna di CampiglioFacile iniziare a scoprire le cose da vedere in Trentino Alto-Adige da una delle sue perle, anzi LA perla delle Dolomiti, come universalmente riconosciuta.

Siamo a Madonna di Campiglio, nel cuore della Val Rendena, in quella porzione di territorio compreso tra le Dolomiti di Brenta, l'Adamello e Presanella. Con i suoi circa 800 abitanti, Madonna di Campiglio è una delle località apprezzate sia in estate che in inverno. Il turismo ha infatti una lunga storia, iniziato intorno alle metà del '900 quando la meta era scelta dalla Principessa Sissi e dal consorte, l' Imperatore Francesco Giuseppe d’Austria.

Frequentata per le sue piste sciistiche, oltre 60 km di piste, in estate viene scelta dagli appassionati di trekking ma anche da coloro che apprezzano le due ruote, bicicletta e mountain bike. La sua vicinanza con il Parco Naturale Adamello Brenta è un ulteriore valore aggiunto per gli escursionisti, oltre 450 chilometri di sentieri che oltre in sella potranno essere percorsi a piedi.

Madonna di Campiglio, Trento, le Dolomiti di Brenta

Madonna di Campiglio, Trento | Le Dolomiti di Brenta

Madonna di Campiglio, una tra le località sciistiche più note internazionalmente, si trova nel centro della Val Rendena a circa 30 km da Trento. Ecco cosa vedere a Madonna di Campiglio.

Numero 14 (quattordici) OneMag

Merano

MeranoProseguiamo a scoprire le cose da vedere in Trentino-Alto Adige con una delle sue cittadine più importanti, Merano.

Circa 40.000 residenti, abituati a colloquiare senza problemi nelle due lingue ufficiali, italiano e tedesco, in una convivenza che oramai è diventata talmente comune da non farci nemmeno caso.
Qua si viene per una pausa rilassante dalle attività sportive invernali praticate nei suoi dintorni, per una passeggiata nel meraviglioso centro storico medievale, quello che da secoli è il fulcro della vita sociale. Sono i suoi portici ad accogliere un viavai continuo di abitanti e visitatori, gli stessi che scelgono di visitare Merano anche per le sue terme, tra le più prestigiose d'Europa.

Merano è anche città di eventi, quelli che vengono organizzati tutto l'anno. Durante l'estate si potrà assistere ai concerti organizzate nelle piazze mentre in inverno è immancabile partecipare alla Festa del vino di Merano e al tradizionale quanto imperdibile Mercatino di Natale.

 

Guida di Merano, la città alpina

Merano, cosa vedere nella seconda città altoatesina

Cosa vedere a Merano, la nota città altoatesina ricca di storia, tradizione ma anche divertimento e cultura. Ecco cosa vedere a Merano, Bolzano

Numero 13 (tredici) OneMag

Levico Terme

10 cose da vedere in Trentino-Alto Adige, Levico TermeAltra meta che unisce il piacere della struttura termale a quella dello sport invernale è Levico Terme.

Città quasi immutata dall'Ottocento, Levico Terme è una cittadina che merita essere visitata per la sua atmosfera di belle epoque, quella che per lungo tempo ha ospitato nobili da tutto il centro Europa. Qui si veniva allora, come oggi, per ritemprarsi dalle fatiche rilassandosi nelle terme con le sue acque ben note per coloro che soffrono di diverse patologie. Giusto ai bordi inferiori della città è invece il Lago di Levico a permettere di rilassarsi, grazie alla sua versatilità di lago balneabile e anche navigabile.

Se apprezzate le escursioni, qua vi attende il Parco Asburgico delle Terme, il più grande giardino storico di tutta la provincia di Trento mentre se amate la quota salite sulla Panarotta, dove vi aspettano sentieri da essere percorsi a piedi o in bicicletta. Qua, in inverno, è possibile sciare negli impianti di Panarotta 2002, ben collegati con la città.

 

Levico Terme, cosa vedere nella località termale in Trentino

Levico Terme, Trento | Cosa vedere nella località termale in Trentino

Cosa vedere a Levico Terme, la suggestiva località termale in provincia di Trento nonché una delle più importanti destinazioni turistiche del Trentino. Ecco cosa vedere a Levico Terme, in Trentino.

Numero 12 (dodici) OneMag

Lana

Veduta su Lana e Val d'Ultimo, in Trentino-Alto AdigeQuella di Lana è una delle località altoatesine più importanti per il turismo enogastronomico.

Lana è infatti il più grande paese frutticolo dell'Alto Adige, con un ammontare totale di circa dodicimila abitanti. Il borgo si sviluppa tra il fondovalle e le pareti collinose della Val d'Ultimo, scavata dal fiume Adige nel versante meridionale della conca di Merano.

Il territorio municipale si estende fino a 1700 metri di altitudine e presenta diverse frazioni, tra le quali Lana di Sopra, Lana di Sotto, Lana di Mezzo, Pavicolo e Foiana. Ai bordi della località è possibile individuare facilmente i grandi campi coltivati e i numerosi vigneti piantati lungo le pendici del Monte San Vigilio.

Sede di numerosi eventi, tra cui LanaLive, importante festival culturale che si tiene a cadenza annuale. Altri importanti eventi che si tengono a Lana sono le giornate della zucca e la Festa della fioritura, anch’essi molto importanti su scala nazionale.

Lana, Bolzano, attrazioni e attività outdoor

Lana, Bolzano | Cosa vedere a Lana | Attrazioni & attività outdoor

Cosa fare a Lana, il suggestivo borgo della provincia di Bolzano sede di vari itinerari e sentieri, che calamitano visitatori da tutta Italia. Ecco cosa vedere a Lana, in Alto Adige.

Numero 11 (undici) OneMag

Canazei

Veduta su Canazei, in Trentino-Alto AdigeFacilmente uscendo dalla A22 a Egna/Ora, Canazei è tra le piccole affascinanti località da inserire tra le cose da vedere in Trentino Alto-Adige. Siamo in Val di Fassa, un grande villaggio di meno di 2.000 abitanti circondato dal Gruppo del Sella, dal Sassolungo e dalle cime della Marmolada.

Anche qua naturalmente è d'obbligo nel periodo estivo praticare il trekking ma anche salire sulla mountain bike per scoprire ulteriormente il territorio. Sempre in estate potrete divertirvi al → Dòlaondes, il centro benessere che comprende anche piscine dove semplicemente divertirsi

L'inverno accoglie i turisti desiderosi di praticare sport outdoor nella ski area di Canazei Belvedere, indicata per le passeggiate in ciaspola o per lo sci di fondo oppure ad Alba Ciampac. Siamo nel comprensorio sciistico più grande delle Alpi, collegato al Dolomiti Superski. Se preferite semplicemente passeggiare nel magnifico territorio innevato, salite allora in funivia e raggiungere il Sass Pordoi. Partendo proprio dal centro del paese arriverete velocemente nella Terrazza delle Dolomiti, 3.000 metri quasi di altitudine per una terrazza che in ogni periodo dell'anno riesce a regalare emozioni uniche.

 

Cosa vedere a Canazei in Val di Fassa

Canazei, Trento | Cosa vedere a Canazei, Val di Fassa

Cosa vedere a Canazei, nella parte settentrionale della Val di Fassa troviamo Canazei, piccolo e affascinante borgo con circa 2.000 abitanti nella provincia di Trento. Ecco cosa vedere a Canazei, in Val di Fassa.

Numero 10 (dieci) onemag Curon Venosta

Curon Venosta in Trentino-Alto AdigeDi Curon Venosta è ben nota a livello mondiale l'immagine raffigurante il suo campanile medievale che emerge dritto dal fondale del Lago di Resia. Questo campanile è tutto ciò che rimane dell'antica Curon Venosta, anche detta Curon Venosta Vecchia: nel secondo dopoguerra gli abitanti del borgo dovettero abbandonare la propria abitazione e dire addio al luogo che tutti conoscevano. Il 1950 segnò un profondo cambiamento per Curon Venosta, per la costruzione della diga per la centrale elettrica, che se da una parte diede una forte spinta all'economia locale, dall'altra costrinse gli abitanti a lasciare le proprie dimore, poiché prossime a essere sommerse.

L'evento divise nettamente la popolazione, tra chi ne era favorevole e chi invece era nettamente contrario. Tutta la popolazione però concordò su una decisione unanime: lo splendido campanile della chiesa quattrocentesca non poteva essere abbattuto. L'immagine da cartolina che simboleggia l'intera Val Venosta cela quindi un passato ben meno idilliaco, ma d'altro canto è forse proprio questo a rendere ancor più attraente il borgo.

Sulla riva destra del Lago di Resia, il più grande lago artificiale dell'Alto Adige, fu rapidamente ricostruito da capo il paese, che per dinstinguerlo dal precedente viene spesso chiamato Nuova Curon. Non solo il campanile: la zona offre un gran numero di attività, con un totale di 200 chilometri di sentieri escursionistici che si estendono tra Curon Venosta e i suoi immediati dintorni.

Numero 9 (nove) onemag

Rovereto

Scorcio a Rovereto, in Trentino-Alto AdigeRovereto è tra le porte di accesso al Trentino Alto-Adige proveniendo da sud lungo la A22, dove dispone di ben due distine uscite.

Comoda da raggiungere anche in treno, Rovereto è a breve distanza dal Lago di Garda ed è un rinomato storico centro di produzione della seta. Siamo a circa 25 km da Trento e qui si sceglie di venire per scoprire l'interessante offerta culturale della città, da unire con sport e relax naturalmente.

Tra le attrazioni imperdibili, il Castello di Rovereto riesce a fornire una panoramica sull'intero territorio. Il suo interno ospita il Museo della guerra, l'interessante esposizione a descrizione del primo conflitto mondiale. A livello museale impensabile non visitare il → Mart, il Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto che è tra i più importanti del suo genere in Europa, con oltre 15.000 opere. Tra le altre cose da visitare segnaliamo anche il Museo Depero, il museo d'arte futuristica e il → Teatro Zandonai, inaugurato nel maggio del 1784 e che nella sua storia lo si ricorda, durante la Prima Guerra Mondiale, come deposito per i cavalli.

Da visitare a Rovereto anche l'importante Mercatino di Natale, il cosidetto Natale dei Popoli. Nel percorso del centro storico troverete numerose tipiche casette di cui alcune realizzate da paesi stranieri, con i prodotti delle loro tradizioni.

 

Rovereto, il borgo nella valle dell'Adige

Rovereto, il borgo nella valle dell’Adige

Cosa vedere a Rovereto, il borgo tra i più grandi e culturalmente interessanti del Trentino. Scopriamo cosa visitare a Rovereto.

Numero 8 (otto) onemag Chiusa

Chiusa in Trentino-Alto Adige

Immersa nel verde di vasti boschi e circondata da vigneti, il comune di Chiusa è una perla nel cuore della Valle Isarco, in Alto Adige. A proteggere con la loro imponente presenza la città di Chiusa (Klausen), all'orizzonte si stagliano le Dolomiti da una parte e le Alpi Sarentine dall'altra. Conosciuta anche come Città degli artisti, Chiusa è una cittadina di poco più di 5000 abitanti. Adagiato sulle sponde del fiume Isarco, il borgo di Chiusa è stato inserito nel 2002 tra i più belli d’Italia.

Le origini del nome pare derivino dal latino “clausa”, che significa proprio “chiusa in un corso d’acqua”, quello dell’Isarco. La prima attestazione del nome Clausa o Clusa risale al 1027. Chiusa ha però origini molto più antiche, poiché sono state ritrovate testimonianze di epoca pre-cristiana. Tra l’800 e l’anno 1000, il comune diviene sede vescovile, prima che questa passi a Bressanone.

Veduta sul borgo di Chiusa in Alto Adige

Chiusa, cosa vedere nel borgo altoatesino

Cosa vedere a Chiusa, il suggestivo borgo altoatesino noto con l'appellativo di Città degli artisti, per via anche della vivace vita culturale.

Numero 7 (sette) onemag

Riva del Garda

Riva del Garda in Trentino-Alto AdigeRiva del Garda è una delle mete turistiche più ambite del Trentino-Alto Adige. La sua fama, dettata dalla sua splendida posizione geografica, ne fa un cittadina ideale per piacevoli passeggiate, offrendo svariati itinerari turistici nei dintorni sia di natura storica che ambientale. Riva del Garda si trova nella punta più settentrionale del Lago di Garda e permette di abbracciare un vasto panorama che arriva fino alla catena del Monte Baldo. Trattandosi del principale centro sulla sponda trentina del Lago di Garda, nonché uno dei pochi presenti, è facile comprendere quando questo borgo rivesti un ruolo di primaria importanza per il turismo regionale.

Incastonata tra uno splendido golfo e il Monte Brione alle spalle, domina tutto il Garda ed è facilmente raggiungibile dall'autostrada A22, uscita Rovereto. Per il suo clima sempre mite, è punto di ritrovo preferito per tutti gli amanti della vacanza attiva: dalla vela alla mountain bike, dal windsurf all'arrampicata, dal nordic walking al trekking. Ma anche per tutti quelli che ricercano una vacanza più soft, fatta di grandi eventi, gite culturali e rilassanti bagni di sole su spiagge ampie ed assolate.

Numero 6 (sei) onemag Vipiteno

Vipiteno in Trentino-Alto Adige

Incastonata nella Valle Isarco, non molto distante dal confine che separa l'Alto Adige dall'Austria, si trova la splendida cittadina di Vipiteno: un agglomerato di storici palazzi mitteleuropei dalle più variegate tonalità dipinte sulle pareti esterne.

Vipiteno è considerata la cittadina più settentrionale d'Italia e per questo soprannominata "Porta d'Italia". Con le sue residenze borghesi eleganti, la graziosa via dello shopping, le piazze medievali e la cornice alpina da cartolina, Vipiteno è una destinazione che si può apprezzare durante l'intero arco dell'anno. Naturalmente poi Vipiteno ha moltissimo da offrire, sia per gli amanti della cultura che a chi invece è appassionato di storia e cultura.

Vipiteno rappresenta il fulcro dell’Alta Valle Isarco, il tratto più settentrionale dell’importante vallata di 80 chilometri che dal Brennero scende sino al capoluogo Bolzano. Colpisce l’armoniosa fusione di stili: il "gotico nordico" si mescola con l’italiano-rinascimentale: gli Erker, le insegne in ferro battuto, i cornicioni merlati e portici, giochi di pieno-vuoto, luce-ombra: questo affascinante contesto urbano rende piacevole ogni passeggiata tra Città Nuova e Città Vecchia.

Numero cinque (5) OneMag Brunico

Brunico in Trentino-Alto Adige

Brunico, noto anche come Bruneck, in lingua tedesca, è un vanto storico e culturale dell’intera regione ma è anche il capoluogo amministrativo dell’interva Val Pusteria.

In passato Brunico è stato definito come il borgo d’Italia con la migliore vivibilità di tutta Italia, oltre che confermarsi come città felice ed ecosostenibile. Siamo anche in uno dei paesi più all’avanguardia di tutta l’Italia: l’80% della case di Brunico sono riscaldate grazie a un impianto alimentato a legna e biomassa.

Non solo, oltre alle tante cose da vedere a Brunico a livello di attrazioni, il borgo dell’Alto Adige in passato è stato anche premiato come migliore città nella gara di Renewable Energy Competition.

L’eccellenza di Brunico è inoltre dimostrato anche dall’apprezzamento delle squadre sportive di calcio, come Inter e la Roma, che spesso l’hanno scelta come meta di ritiro precampionato.
In inverno, Brunico viene invece presa d’assalto dagli appassionati di sci, grazie a numerose piste tra le più apprezzate della regione.
E’ però l’estate a soprendere ancora di più, grazie alle tante cose da fare a Brunico, come le varie escursioni nei parchi naturali o le visite culturali a musei, teatri e monumenti.

Cosa vedere a Brunico, la migliore qualità di vita in Italia

Cosa vedere a Brunico, la migliore qualità di vita in Italia

Cosa vedere a Brunico, la citta premiata come migliore qualità di vita in Italia, in quello che è un comune ricco di innovazione ma anche di tradizione. Ecco cosa vedere a Brunico.

Numero 4 (quattro) OneMag Ortisei

Ortisei in Trentino-Alto Adige

Piccolo comune in provincia di Bolzano, la graziosa Ortisei conta poco meno di 5 mila abitanti, eppure può vantare il titolo di centro abitato più popolato di tutta la Val Gardena. Questo piccolo fazzoletto di terra che sorge sulle pendici del Monte Rasciesa è un territorio totalmente immerso nella pace e nella quiete più sconfinata, dove il silenzio vi avvolgerà in un tenero abbraccio.

Apprezzata in inverno, quando i turisti la scelgono per la sua vicinanza alle piste sciistiche, Ortisei è in forte sviluppo anche nel turismo estivo. La sua avvolgente natura invita infatti a scoprire il territorio anche nel periodo più caldo grazie alle sue attività. Trekking, mountain bike o semplici passeggiate tra i monti più belli di Italia, Ortisei mette d'accordo tutti. Qui l'aria è tra le più pure e il relax riuscirà a conquistarvi e a farvi dimenticare i rumori della città.

La città di Ortisei può vantare oltre ottocento anni di storia, e deve il suo nome alle ortiche, le piante che caratterizzavano il territorio tanto tempo fa.
Una valle incantata, come quelle dei cartoni animati, che però, oltre al verde, sa offrire anche tante chiesette, palazzi e musei che rendono la zona ancora più godibile.

Cosa vedere a Ortisei in Val Gardena

Cosa vedere a Ortisei

Cosa vedere a Ortisei, piccolo comune in Val Gardena dove visitare la Chiesa di Sant'Ulrico e la bellissima Chiesa di San Giacomo. Ecco cosa vedere a Ortisei.

Numero 3 (tre) OneMag Bressanone

Bressanone in Trentino-Alto AdigeBressanone, Brixen, è il terzo comune per numero di abitanti dell'Alto Adige, seguito dal solo capoluogo Bolzano e dalla città di Merano. Bressanone è la più antica città del Tirolo, caratterizzata da un centro storico fatto di imponenti edifici storici e monumenti pregiati, che contribuiscono a rendere questa una meta turistica di punta. La città è l'epicentro di un vasto territorio ricco di opportunità escursionistiche, con un ammontare totale di 427 chilometri di sentieri, resi ancor più attraenti dalle quasi 2000 ore di sole che ogni anno risplendono su Bressanone.

Dai paesaggi mozzafiato sulle Dolomiti agli scorci più autentici del centro cittadino, un viaggio a Bressanone permette di unire tutte le principali tipologie di vacanza: cultura, storia, sport ed enogastronomia, offrendo esperienze indimenticabili. Lo spirito dei brissinesi si esprime nel panorama culturale vario e stimolante della città. Non mancano originali mostre e un vasto programma di visite guidate.

Numero 2 (due) OneMag

Trento

Trento in Trentino-Alto Adige

Situata nella valle del fiume Adige, caratterizzata da notevoli diversità territoriali e di popolazione, la città di Trento è poco conosciuta. Eppure il capoluogo del Trentino Alto Adige ha bellezze architettoniche e naturali degne di nota. La città ha una storia intensa: prima autonoma, quindi asburgica e poi italiana, e in essa permangono conflitti mai appianati. Molto più armonici risultano i rapporti con la meravigliosa natura locale, l’architettura e l’arte cittadine ben fermate nei monumenti cittadini.

Vacanze a Trento alla scoperta di natura, storia e tradizioni

Vacanze a Trento alla scoperta di natura, storia e tradizioni

Vacanze a Trento alla scoperta di natura, storia e tradizioni per visitare la Basilica di Vigilio, il Palazzo Pretorio, la Torre Civica e gli affascinanti dintorni. Ecco cosa vedere a Trento e dintorni.

Numero 1 (uno) OneMagBolzano

Bolzano in Trentino-Alto Adige

Bolzano è il capoluogo dell'Alto Adige, città dall'atmosfera rilassata lungo la direttrice Verona-Brennero.  Premiata nel 2021 come ComuneClima Gold, primo comune italiano a essere premiato per l'eccellente impegno verso la tutela del clima, Bolzano è una città da scoprire gradualmente.

La sua posizione, adagiata in una conca, la rende tra le città più calde d'Italia, nonostante la cornice delle Dolomiti. Attraversata dal fiume Isarco e dall'affluente Talvera, Bolzano ha nelle sue vicinanze anche l'Adige, il fiume che da Merano conclude il suo viaggio a Verona. Dal 1997 il capoluogo alto atesino è anche sede universitaria, promossa dalla omonima Provincia Autonoma.

Posta a circa 260 metri di altitudine, la città conta più o meno 107.000 abitanti ed è suddivisa in cinque quartieri, ognuno con un proprio carattere e facilmente distinguibili tra loro. Distribuita lungo vari edifici del centro storico, è una interessante tappa per scoprire uno dei più grandi enti culturali promossi dalla Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, istituita allo scopo di promuovere la collaborazione tra Italia e Austria.

Cosa vedere a Bolzano, la guida completa

Bolzano, cosa vedere nel capoluogo dell’Alto Adige

Cosa vedere a Bolzano, capoluogo dell'omonima provincia dell'Alto Adige, dove visitare il Duomo, il Castel Firmiano e la Fontana del Nettuno, considerata una delle 100 più belle fontane d'Italia. Ecco cosa vedere a Bolzano.

Continua a scoprire il Trentino-Alto Adige: