L’Avana, alla scoperta di mare e sigari

L'Avana, alla scoperta di mare e sigari in un territorio ricco di fascino, cultura e politica. Tra le cose da vedere a l'Avana citiamo Plaza Vieja, adornata dalla centrale fontana del conte di Santa Clara, Plaza de Armas, la più antica piazza della città, si possono trovare i libri di Fidel Castro, e Plaza de la Catedral, invece, si affaccia la cattedrale dell'Immacolata Concezione, un capolavoro di arte barocca risalente al Diciottesimo secolo. Visitiamo l'Avana, la meta turistica sempre aperta.2 min


0
L’Avana, alla scoperta di mare e sigari
Condividi su:

Guida dell’Avana, Cuba

icona-articoloQualcuno ci va per respirare l’aria politica dei luoghi, qualcuno per seguire i trend turistici e qualcuno per il profumo di mare e di sigari.
Qualunque sia la ragione, l’Avana è una delle destinazioni più gettonate in ogni stagione.

Il cuore della città è il rione Habana Vieja già dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO e caratterizzato da un fitto reticolo di stradine sulle quali si affacciano negozi antichi e monumenti di epoca barocca e neoclassica.

Cosa vedere all’Avana

Avana, Plaza Vieja
Avana, Plaza Veja

Architetture coloniali, con caratteristici balconi in ferro battuto e deliziosi cortili interni, per le abitazioni private che spiccano tra i colori ed i suoni di questo pittoresco quartiere. Imboccando Calle Obispo ci si ritrova nella strada pedonale più famosa della città.

A Plaza Vieja, adornata dalla centrale fontana del conte di Santa Clara si entra in contatto con la ricchezza della città con i suoi edifici storici e più importanti.



Tra gli altri spiccano la Casa del Conde de San Juan de Jaruco, il convento di Santa Clara e le chiese di Nostra Signora della Mercede e di San Francesco di Paola e la galleria d’arte La Casona.

Nel mercatino dei libri usati di Plaza de Armas, la più antica piazza della città, si possono trovare i libri di Fidel Castro e del comandante Ernesto Che Guevara. Qui si può ammirare El Templete, ossia il monumento commemorativo della fondazione de L’Avana.

In Plaza de la Catedral, invece, si affaccia la cattedrale dell’Immacolata Concezione, un capolavoro di arte barocca risalente al Diciottesimo secolo. Poco distante c’è la mitica Bodeguita del Medio divenuta famosa perché frequentata da Hemingway.

OneMag-logo
Le città più belle dei Caraibi

I sigari cubani

Sigari cubani

Per chi viene a L’Avana inseguendo il mito dei famosi sigari cubani nel rione di Centro Habana è possibile acquistarli spendendo poco e senza temere imbrogli nella Real Fábrica de Tabacos Partagás.

In questo rione si trova anche il Museo de la Revolución, un edificio costruito in stile neoclassico divenuto sede del governo rivoluzionario. In precedenza era stato il Palazzo Presidenziale della Repubblica di Cuba.

Dietro il museo c’è il Granma, l’imbarcazione con la quale Fidel Castro, Che Guevara e alcuni rivoluzionari arrivarono a Cuba partendo dal Messico, per rovesciare il governo del dittatore Batista.

Nel rione Vedalo ha sede il cuore finanziario della città. Mentre il Miramar, distante 16 chilometri dal centro, accoglie le sedi diplomatiche compresa l’ambasciata russa. Qui c’è anche la Marina Hemigway, un piccolo porto turistico.

Imperdibile la passeggiata del Malecón, il lungomare affacciato sullo stretto della Florida. Qui al tramonto si apprezzano le luci soffuse che evocano un’atmosfera ricca di storia, di passioni e di sacrifici.

L’Avana non è una meta turistica qualsiasi, ma è forse l’emblema di un’epoca nutrita di ideali e rivoluzioni, conclusa nelle azioni ma probabilmente ancora viva nella mente dei nostalgici e non solo.

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0