Lauterbrunnen, il villaggio svizzero delle cascate | Cosa vedere a Lauterbrunnen, Canton Berna


Condividi su:

Lauterbrunnen: il pittoresco villaggio in Svizzera con 72 cascate incastonato tra imponenti altopiani

Leggi tutti gli articoli della Svizzera

Mappa di Lauterbrunnen, Svizzera

Icona articoloIncastonata in una smeraldina vallata tra le alture del Canton Berna, Lauterbrunnen è una pittoresca località tra le più impressionanti della Svizzera intera. È famosa per le ripide pareti rocciose che la contornano e per le ben 72 cascate che maestose impreziosiscono il paesaggio. La Valle di Lauterbrunnen è considerata una delle più importanti riserve naturali della Svizzera, perfetta per godersi escursioni nella natura e attività outdoor di vario genere.

Popolato da circa 2360 abitanti a quota 796 metri, nella regione dell’Oberland Bernese, l’etimologia del nome Lauter – Brunnen si traduce letteralmente in forte fontana, caratteristica che evoca già molto bene l’importanza delle cascate per questa località. E inoltre il punto di partenza principale verso i principali luoghi turistici appartenente alla regione geografica del Jungfrau.

 

Le cascate di Lauterbrunnen

Le Cascate di Trummelbach, tra le cascate più grandi d'Europa, all'interno di una montagna accessibile al pubblico
Le Cascate di Trummelbach, tra le cascate più grandi d’Europa, all’interno di una montagna accessibile al pubblico

La più famosa delle cascate è quella di Staubbach, nonché una delle più alte di tutta Europa, il cui salto d’acqua raggiunge i 300 metri. Johann Wolfgang von Goethe, tra i più noti drammaturghi tedeschi del XVIII secolo, visitò Lauterbrunnen nel 1779, trovando ispirazione nelle sue cascate per comporre una delle sue più celebri opere, il Gesang der Geister über den Wassern (Canto degli spiriti sopra le acque). La località, con i suoi vasti campi erbosi, gli alpeggi fioriti e gli chalet di montagna, immortala perfettamente il carattere tipico da villaggio alpino.

Scende maestosa invece, sull’altopiano Schwarzer Mönch l’impressionante cascata del Trümmelbach, che si presenta maestosa regalando uno spettacolo da pelle d’oca. Oltre 20 mila litri d’acqua scendono dalle dieci cascate di origine glaciale ogni secondo, per un altezza complessiva di circa 200 metri, rappresentando uno più voluminosi salti d’Europa. Per ammirare questo spettacolo occorre visitare Lauterbrunnen durante la stagione estiva, attraverso un ascensore in galleria.

 

Sciare a Lauterbrunnen

Lauterbrunnen in una mattinata invernale
Lauterbrunnen in una mattinata invernale

Lauterbrunnen, e la regione del Jungfrau in generale, sono inoltre un’importante meta per gli sport invernali. Infatti, la regione dispone di ben 45 impianti di risalita che portano a 213 chilometri complessivi di piste sciistiche. Si aggiungono poi 50 chilometri di piste per slittino, più ulteriori tracciati per lo sci di fondo e, ancora, un centinaio di chilometri di percorsi e sentieri indicati per le escursioni invernali.

La città è inoltre nota per ospitare la competizione del Trofeo del Lauberhorn, importante tappa della Coppa del Mondo dello sci alpino sin dal 1930. Ma non solo: per chi ricerca pure adrenalina lungo questi imponenti altopiani può cimentarsi nel base jumping. A completare la ricca offerta data da Lauterbrunnen è il primo sentiero tematico dedicato al patrimonio naturale, il Jungfrau-Aletsch, dichiarato Patrimonio UNESCO e ricco di attrattive.

 

La ferrovia a cremagliera

La stazione ferroviaria di Lauterbrunnen in una giornata nuvolosa in estateFondamentale attrazione turistica nella cittadina è la suggestiva ferrovia a cremagliera che collega la cittadina con la terrazza di Wengen, posta nell’area est della Valle di Lauterbrunnen e del Piccolo Scheidegg. Da qua si prende la coincidenza per raggiungere la ⇒ vetta del Junfraujoch.

Sul lato occidentale si trova invece la caratteristica meta di villeggiatura Mürren, accessibile direttamente da Lauterbrunnen. Per un’esperienza ancor più avvincente si può prendere, da Stechelberg, la teleferica che porta dritta in cima allo Schilthorn a 2790 metri di altitudine. In particolare, questo è ben noto per essere stato location cinematografica di un capitolo di James Bond: Al servizio di Sua Maestà.


 

Condividi su: